Preparare la crema di riso col bimby

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nei primi mesi di vita nutriamo i nostri bambini esclusivamente con il latte. Materno se abbiamo la fortuna di averlo, altrimenti utilizziamo i prodotti in polvere che si trovano in commercio. Dopo il quarto o il quinto mese di vita i pediatri consigliano l'introduzione nell'alimentazione dei bambini anche di alimenti cremosi. Le creme a base di cereali sono tra i primi alimenti di consistenza solida utilizzati nello svezzamento. Possiamo accompagnarle con verdure o con frutta frullate. Sono prodotti che possiamo trovare facilmente in commercio, in farmacia e nei supermercati. Se invece preferiamo alimenti sani e genuini, soprattutto per i nostri bambini, possiamo cucinare da soli deliziose pietanze. In questa breve guida vedremo insieme una ricetta facile e veloce da realizzare. Scopriamo insieme come preparare la crema di riso col bimby.

27

Occorrente

  • Ingredienti per la crema di riso con brodo di pollo: carota, cipolla, sedano, mezzo petto di pollo, 200 gr di riso, olio evo, parmigiano grattugiato
  • Ingredienti per il latte di riso: 500 ml di acqua, 1 baccello di vaniglia, 40 gr di riso, 40 gr di zucchero
  • Ingredienti per la crema di riso al latte: 500 ml di latte di riso aromatizzato alla vaniglia, 100 gr di riso
37

Utilizzi per la crema di riso

La crema di riso non è solo un alimento impiegato nello svezzamento dei nostri bambini. Possiamo utilizzare la crema di riso fatta col bimby per realizzare dolci gustosi e delicati. Oppure per preparare piatti unici, aggiungendo tocchetti di petto di pollo o di coniglio. Possiamo scegliere la componente liquida da utilizzare in base alla ricetta che vogliamo preparare. In genere si usa il latte per preparare un dolce, il brodo vegetale per un primo piatto, il brodo di pollo o di carne bovina per un piatto unico.

47

Ricetta della crema di riso con verdure e pollo con il bimby

Prepariamo il brodo di verdure. Tagliamo a pezzi una carota, una cipolla ed una costa di sedano. Mettiamo le verdure in una pentola con un litro di acqua insieme a mezzo petto di pollo fatto a tocchetti. Aggiustiamo di sale e facciamo cuocere 40 minuti a fuoco medio. Versiamo nel boccale del bimby 200 gr di riso; polverizziamolo a velocità 8 per 30 secondi. Tostiamolo poi a 100 gradi, velocità 3 per 30 minuti. A cottura terminata, versiamo la farina ottenuta in una ciotola e teniamola da parte. Mettiamo nel boccale il brodo di verdure e di pollo, 100 gradi, velocità 1 per 6 minuti. Aggiungiamo la polvere di riso e facciamo amalgamare il composto, velocità 5 per 10 secondi. Prima di servirla aggiungiamo un cucchiaino di olio extravergine di oliva e spolverizziamo con del parmigiano grattugiato.

Continua la lettura
57

Ricetta crema di riso dolce con il bimby

Prepariamo il latte di riso aromatizzato alla vaniglia. Mettiamo 40 gr di riso e 250 ml di acqua nel boccale del bimby, 100 gradi, velocità 2 per 20 minuti. Incorporiamo 40 gr di zucchero ed i semi di un baccello di vaniglia, 100 gradi, velocità 5 per 4 minuti. Aggiungiamo 250 ml di acqua, 100 gradi, velocità 5 per 45 secondi. Passiamo ora a preparare la crema di riso al latte. Mettiamo 100 gr di riso ed il latte di riso aromatizzato alla vaniglia nel boccale del bimby. Cuociamo a 90 gradi, velocità 2 per 40 minuti. Trasferiamo il composto ottenuto in una ciotola ed amalgamiamo per bene fino ad ottenere una consistenza liscia e cremosa. Serviamo in bicchierini monoporzione. Possiamo anche spolverizzare la superficie della crema di riso con della polvere di cannella.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Possiamo accompagnare la crema di riso con verdure e pollo con funghi champignon saltati in padella ed aromatizzati con prezzemolo fresco
  • Scegliamo prodotti di origine biologica, soprattutto se sono destinati ai vostri bambini
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

10 consigli per uno svezzamento sereno

Lo svezzamento del neonato può iniziare già verso il quinto mese di vita. In genere, il periodo ideale per introdurre la nuova alimentazione è compreso tra i quattro e i sei mesi di vita. Ma ogni bambino è diverso da un altro, quindi è sempre meglio...
Bambino

Svezzamento: i segnali che ti fanno capire di dover iniziare

L'arrivo di un bambino è un momento di gioia per tutta la famiglia. Ma, come in molti sanno, presto si presentano ai neogenitori numerose difficoltà. Crescere un figlio infatti non è affatto facile. Numerose sono le tappe che il bambino deve attraversare....
Bambino

Svezzamento: quando è il momento di cominciare

Lo svezzamento rappresenta, sicuramente, un passaggio molto importante nella vita di un bambino. Per ovvie ragioni, costituisce un periodo abbastanza critico per molti genitori, dal momento che i dubbi che li assalgono sono svariati, nonché la paura...
Bambino

Cibi da evitare durante i primi mesi di svezzamento

Lo svezzamento è un periodo molto delicato nella vita del bambino, siccome che il latte materno o quello artificiale, ossia dall'alimentazione liquida, si passa in modo graduale all'alimentazione solida. Prendersi cura del proprio piccolo e crescerlo...
Bambino

Come procedere con lo svezzamento

L'allattamento al seno o artificiale semplifica il momento della pappa. L'alimento è sempre lo stesso e il bambino lo gradisce di sicuro. Questa forma di nutrimento favorisce il contatto fisico madre-bambino. Il piccolo si sente sicuro e tranquillo...
Bambino

Svezzamento del bambino: i 10 errori da evitare

Arriva un momento in cui bisogna dire addio ai grandi trattamenti, ad emergere miracolosamente al centro di ogni episodio della vita altrui, fino a rappresentare una parte abbondante dell'oggetto di ogni discorso tra i propri genitori e i terzi. Questo...
Bambino

5 consigli per uno svezzamento senza problemi

Diventare mamme è un'esperienza bellissima. Accudire un piccolo cucciolo, sentirlo crescere dentro di sè è qualcosa che non si dimentica nell'arco di una vita intera. Quando il nuovo piccolo o la piccola di casa arriva nella quotidianità, una mamma...
Bambino

Svezzamento: come introdurre il pesce fresco

Ricco di nutrienti e fonte principale di omega tre e fosforo, il pesce è un alimento indispensabile nell'alimentazione di grandi e piccini. Per questo diventa molto importante introdurlo fin da subito nella dieta dei bambini, meglio ancora se già a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.