Omogeneizzati e liofilizzati: cosa sono, come usarli

Tramite: O2O 01/09/2017
Difficoltà: facile
17
Introduzione

Come tutti sanno, durante il primo anno di vita del bambino, l'allattamento al seno materno è una risorsa preziosa ed insostituibile. Prolungarla fino ai 6 mesi, e se è possibile, anche più, arreca dei benefici importantissimi alla salute di un bimbo. E non è finita qua. Questi benefici si faranno sentire anche in età adulta. Ma dai 6 mesi in poi, i latte materno non può costituire l'unica risorsa per un bambino; per questo motivo, vengono introdotti gli omogeneizzati e i liofilizzati. Nella seguente guida vedremo cosa sono e come usarli.

27
Occorrente
  • Omogeneizzati e liofilizzati per bambini.
37

Cosa sono

Tanto per cominciare tutti dovrebbero sapere cosa sono gli omogeneizzati e i liofilizzati. I cibi omogeneizzati subiscono un processo di trasformazione che li rende morbidi e omogenei. Si presentano come dei purè di carne, frutta o verdura. Sono adatti alla bocca dei più piccoli perché non necessitano di masticazione e sono altamente digeribili. Ma bisogna sapere che anche il loro apporto nutritivo è molto alto. I cibi liofilizzati invece sono alimenti che hanno subito un processo di disidratazione dopo essere stati congelati. Questo sistema permette di mantenere inalterato il loro contenuto nutrizionale. Inoltre gli alimenti liofilizzati si conservano molto a lungo.

47

Come usarli

Vediamo adesso come usarli. Omogeneizzati e liofilizzati vanno introdotti gradualmente nella dieta del piccolo a circa 4 - 6 mesi di età. Successivamente, intorno al sesto o settimo mese si comincia ad abituarlo a cibi solidi. Gli omogeneizzati di carne, frutta e verdura forniscono al piccolo esserino in crescita principi nutrienti che il latte materno non riesce più a garantire. Generalmente è consigliabile iniziare con i liofilizzati. Sono molto più digeribili degli omogeneizzati e, come detto, si conservano più a lungo. Entrambi i prodotti sono comunque molto sicuri. Per legge devono essere privi di additivi chimici e pesticidi.

Continua la lettura
57

Guida alla scelta

Per iniziare lo svezzamento del nostro piccolo, è meglio scegliere omogeneizzati a base di verdure che sono perfetti per preparare le prime minestre. Si sciolgono nell'acqua calda, miscelandoli accuratamente. Naturalmente solo dopo qualche giorno potrete iniziare a usare anche quelli di carne. Ricordatevi sempre di preferire le carni bianche come il pollo ed il coniglio rispetto a quelle di bovino o di manzo. Sono più leggere e causano meno problemi, soprattutto nei primi mesi di vita di un bambino. Scaldateli a bagnomaria o al microonde e saranno un ideale pasto unico, eventualmente in aggiunta al latte materno.

67
Guarda il video
77
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Consultate sempre il pediatra per chiedere consigli su come somministrare questi prodotti.
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come preparare in casa gli omogeneizzati

Preparare in casa gli omogeneizzati è un'operazione molto semplice e veloce. Infatti basta solo un po' di pazienza e di volontà per preparare gli omogeneizzati dei vostri bambini. Potete anche scegliere di prepararne una buona scorta per conservarli...
Bambino

Come preparare gli omogeneizzati di legumi in casa

Ogni mamma sa bene che a partire dall'ottavo mese di vita di un neonato, i pediatri consigliano di introdurre nell'alimentazione i legumi, preferibilmente freschi e preparati in casa. Nel corso di questa guida come vedremo, con un po' di pazienza è possibile...
Bambino

Come preparare gli omogeneizzati di carne in casa

Con il supporto del pediatra è possibile capire quando introdurre i primi cibi solidi nell’alimentazione dei piccoli. Scegliere di preparare gli omogeneizzati di carne in casa, piuttosto che acquistarli già pronti, permette di selezionare materie...
Bambino

Come abituare il bambino alle prime pappe

Le più fortunate alimentano il proprio neonato con il latte materno, che in genere arriva abbondante nella seconda giornata dopo il parto. Inizialmente è sufficiente il colostro, siero di colore giallastro, che contiene tutti i nutrienti di cui il bambino...
Bambino

Come preparare il brodo vegetale per il bebé

Trascorsi i primi 6 mesi di vita, un neonato inizia ad aver bisogno dello svezzamento. In questo particolare periodo, la mamma deve comunque seguitare ad allattarlo al seno o anche artificialmente. È importante che il piccolo inizi ad assaggiare i primi...
Bambino

Cosa mangia un bebè di 14 mesi

L'alimentazione del bambino è uno degli argomenti più dibattuti dai genitori e dai pediatri. Il bebè, dalla sua nascita e per tutto il primo anno di vita, attraversa diverse fasi di crescita. Da una alimentazione esclusivamente liquida basata su un...
Bambino

Svezzamento: come introdurre il pesce fresco

Ricco di nutrienti e fonte principale di omega tre e fosforo, il pesce è un alimento indispensabile nell'alimentazione di grandi e piccini. Per questo diventa molto importante introdurlo fin da subito nella dieta dei bambini, meglio ancora se già a...
Bambino

Svezzamento: come introdurre la pappa serale

L'arrivo di un neonato è fonte di gioia e felicità in ogni famiglia. Insieme a questi sentimenti si accompagna anche un po' di ansia e paura. Sono molti i dubbi su come gestire un bambino, soprattutto se è il primo. Uno dei compiti più difficili per...