Normativa legislativa per le nascite gemellari

Tramite: O2O 07/07/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire quale sia la normativa legislativa per le nascite gemellari, in modo da essere ben informati a riguardo ed in modo sano e veloce. Se si è i fortunati genitori di due (o più!) gemelli, è essenziale un riepilogo illustrativo delle norme esistenti in Italia per orientarsi. In questa guida troverete un aiuto chiaro e trasparente circa l'attuale normativa legislativa (sostegno e tutela sia alla maternità che alla paternità) in Italia per le famiglie che hanno avuto nascite di bimbi gemelli.

26

Occorrente

  • legislativa vigente
  • norme
  • gemelli
36

Permessi retribuiti

Qualora la gestante sia anche una lavoratrice, avrà diritto a permessi retribuiti per poter compiere tutti gli esami prenatali e le visite cliniche e mediche che la sua condizione richiede; è sufficiente che presenti al datore di lavoro una domanda con allegata la relativa documentazione. Questo vale tanto per le gravidanze singole quanto, a special modo, per le gravidanze gemellari. Nel caso gli accertamenti specialistici, effettuati anche dal medico dell'Azienda Sanitaria Locale (ASL), rivelino che la gravidanza è a rischio, la futura madre potrà usufruire di una totale esenzione del pagamento dei ticket per i futuri esami; è sufficiente una dichiarazione da parte del proprio ginecologo.
L'astensione dal lavoro per maternità è obbligatoria per un periodo di due mesi prima del parto, e per tre mesi dopo; il lasso di tempo non è raddoppiato qualora si tratti di una gravidanza gemellare. Il congedo obbligatorio gode di una retribuzione pari all'80% di quella usualmente percepita.

46

Astensione facoltativa dal lavoro

Se i genitori sono lavoratori, entrambi hanno diritto a fino sei mesi di astensione facoltativa dal lavoro per ogni figlio: questo significa che in caso si abbiano gemelli, ogni genitore ha un periodo a disposizione di dodici mesi. Questi mesi possono essere usufruiti, a discrezione, in maniera continuata o frazionata, fino a che i bambini abbiano raggiunto l?ottavo anno di vita; è solo necessario dare al proprio datore di lavoro l?avviso di congedo parentale entro i quindici giorni prima dell?assenza.
E? bene sottolineare che i congedi parentali di entrambi i genitori non devono, nel loro complesso, eccedere per ogni figlio il limite dei dieci mesi (che diventano undici se è il padre a fruirne per più di tre mesi). Nel caso di gemelli, la domanda deve sempre specificare il nome del figlio per il quale si desidera prendere congedo.

Continua la lettura
56

Permessi giornalieri

La madre di due gemelli che sia anche lavoratrice ha diritto, fino a che i bimbi abbiano compiuto un anno, di usufruire di permessi giornalieri: si tratta di due periodi di riposo, cumulabili, che vengono raddoppiati quando si tratta di gemelli. Questi periodi vengono retribuiti al 100% e devono essere obbligatoriamente concessi da parte del datore di lavoro. Il riposo, che è di norma pari a due ore se si è sul posto di lavoro per più di sei ore, diventa quindi di quattro ore giornaliere quando si ha avuto un parto gemellare; qualora invece si lavori per meno di sei ore, si ha diritto a fino due ore di riposo. Per quanto riguarda il padre, se lavora, ha la possibilità di sfruttare di due ore aggiuntive, ma solo in alternativa alla madre (a meno che quest?ultima non sia una lavoratrice dipendente). Il padre ha la possibilità di sfruttare le ore aggiuntive anche quando la madre si trova in congedo di maternità La coppia nel complesso ha quindi diritto a fino un massimo di quattro ore giornaliere.
In seguito alla nascita di un figlio, lo Stato eroga un assegno di maternità che viene distribuito alle donne che rispondano a specifici requisiti lavorativi o assicurativi; qualora si tratti di un parto plurimo, alle madri lavoratrici può essere riconosciuto l?assegno nella sua totalità. Esiste poi un assegno di maternità che viene concesso dai comuni, non è cumulabile con quello offerto dallo stato, che offre alle madri la possibilità di accedere a un importo dell?assegno proporzionale al numero dei nati, in caso di parto gemellare o plurimo.
Come possiamo capire, da questa semplice guida, anche noi potremo essere ben informati, su quali siano le normative legislative, vigenti, per le nascite gemellari, in modo da poter essere gestite nel migliore dei modi dai genitori ed anche dalla famiglia in cui questi piccoli nascono.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ed ecco che grazie a questa guida, potremo essere ben informati, su quali siano le normative vigenti ed attuali, per le nascite gemellari.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come muoversi con una coppia di gemelli

Come voi lettori e lettrici sicuramente potrete concordare, diventare una mamma è un'emozione che difficilmente si riesce ad esprimere appieno a parole. Sicuramente è un qualcosa di unico, di inimitabile, di stupendo. Quando, poi, è in arrivo la nascita...
Bambino

Come aumentare le probabilità di avere dei gemelli

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che desiderano avere un figlio, a capire come  aumentare le probabilità di avere dei gemelli. Iniziamo subito con il dire che concepire dei gemelli per alcune coppie è davvero uno dramma,...
Bambino

Guida alla scelta del tiralatte

Quando si diventa mamme per la prima volta si viene a conoscenza di un mondo completamente nuovo, fatto di tutta una serie di oggetti e accessori di cui prima non si sapeva nemmeno l'esistenza, ma che possono essere molto utili, se non fondamentali, per...
Bambino

10 consigli per capire quando è il momento giusto per togliere il pannolino

Quello del pannolino è il primo vero scoglio da affrontare per mamma, papà e il loro bimbo. Solitamente il periodo del "passaggio" è quello in età compresa tra i 18 e i 30 mesi, periodo in qui inizia a prendere coscienza di sè stesso e inizia a capire...
Bambino

Guida ai caschi da bici per bambini

Indossare il casco è obbligatorio per tutti i conducenti e i passeggeri di motocicli, qualsiasi sia la loro cilindrata, mentre non lo è affatto per coloro che vanno in bicicletta. Tuttavia, anche quando si circola in bicicletta è buona regola indossare...
Bambino

Come dare entrambi i cognomi al bimbo

Da qualche tempo a questa parte è diventata sempre più urgente la necessità di dare al proprio figlio il cognome della madre, oltre a quello del padre. Questo sia per l'esigenza legittima delle madri, che desiderano che anche il loro cognome accompagni...
Bambino

Come scegliere il materasso per la culla

Per un bambino, la culla rappresenta il suo primo vero letto che mediamente utilizza per almeno dodici ore al giorno. Proprio per questo motivo, deve essere di ottima qualità, confortevole e salutare. In questo caso, il materasso gioca un ruolo importantissimo...
Bambino

10 cose da sapere sul latte artificiale

Il latte artificiale è indubbiamente una buona soluzione qualora l'allattamento al seno sia impossibile. Tuttavia ci sono 10 cose da sapere sul latte artificiale prima di somministrarlo al bambino se si vuole essere sicuri.