Metodi efficaci per calmare un bimbo che piange

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I neonati sono sempre una grande gioia per tutti, coccolarli e farli sentire protetti è la priorità per tutte le mamme del mondo, ma cosa fare per calmare il bambino che non ne vuole sapere di smettere di piangere? Le cause per il quale il piccolo piange possono essere tantissime, importante è riconoscere la causa ed eventualmente risolverla. Si ricordi però, che a volte i bambini fanno i capricci e abituarli ad ottenere tutto ciò che vogliono non è positivo, anzi, li vizierà ed in questo modo sarà sempre più difficile calmarli. Vediamo qualche semplice metodo efficace che può calmare il bimbo che piange.

26

Fagli sentire la tua presenza

I neonati hanno un bisogno totale della madre, soprattutto nei primi mesi successivi alla nascita. La presenza della mamma rassicura il piccolo. Per placare le lacrime del bimbo potranno essere utili una manciata di coccole e anche il seno materno. Si ricordi che il rapporto più intimo tra madre e figlio è proprio il seno, dunque far addormentare il piccolo a stretto contatto con la mamma può placargli le lacrime e di conseguenza aiutarlo a riposare meglio.

36

Crea dei riti che lo rassicurino

I neonati, soprattutto nei primi mesi di vita, sono molto metodici e spesso, per calmarli, è sufficiente che ascoltino la voce della mamma o del papà. Pertanto, mormorare una canzone durante il dormiveglia del piccolo o sussurrare delle parole, potrà rassicurarli. Il bimbo assocerà quei mormorii della mamma e/o del papà al riposo e di conseguenza si sentirà molto più calmo e meno irrequieto.

Continua la lettura
46

Massaggiagli il pancino

I bambini molto piccoli, soffrono spesso di coliche e sono proprio queste una delle cause più ricorrenti di pianto. Affinché il piccolo si calmi potrebbe essere utile un massaggio sulla pancia, è fondamentale che il massaggio venga fatto in senso orario così da garantire al piccolo una buona digestione e un sollievo più rapido.

56

Tienilo in movimento

È risaputo che i neonati, non sempre sono felici di star fermi tutto il giorno, anzi, amano il movimento. Affinché il piccolo si calmi, in preda ad un attacco di pianto, potrà essere utile tenerlo in movimento, in braccio o sul carrozzino e intrattenerlo eventualmente con dei giochini o anche con la semplice TV. Trovare dei diversivi e tenere il bambino occupato lo calmerà e lo distrarrà.

66

Rumori e suoni

Nell'utero materno il bimbo non è isolato dai rumori, anzi. Spesso riproporre dei rumori o dei suoni ascoltati durante il periodo di gravidanza può placare le lacrime del bebè che si sentirà subito al sicuro, come quando galleggiava in totale tranquillità nell'utero. Dunque, il rumore di un aspirapolvere, del phon o della radio può aiutare il piccolo a tranquillizzarsi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

5 trucchi per calmare il neonato che piange spesso

Ogni neonato è diverso dall'altro. C'è il bimbo che non piange quasi mai, e quello che, invece, lo fa spesso! Ciò che accomuna tutti, però, è lo scopo del pianto, ovvero: comunicare. Il neonato, infatti, non ha altro modo per far capire che qualcosa...
Bambino

5 modi per provare a calmare un neonato che piange

Il pianto di un neonato può essere provocato da diversi fattori quali ad esempio stanchezza, fame, coliche, pannolino sporco, sete, temperatura troppo bassa oppure eccessivamente elevata e molti altri ancora. Il compito, non sempre facile, di chi si...
Bambino

Come calmare un neonato che piange

Avere a che fare con un neonato è una delle gioie più grandi che una mamma possa desiderare di provare, anche perché si tratta di un periodo relativamente breve. Molto spesso, però, questa felicità si può trasformare in un incubo anche per i genitori...
Bambino

Come tranquillizzare un bambino che piange

Quando si ha a che fare con un bambino piccolo, molti genitori vanno in crisi quando lo sentono piangere, perché non sanno come comportarsi o calmare il loro piccolino. Di solito quando si tratta di un neonato, è difficile capire cosa provochi tale...
Bambino

Metodi per placare il pianto isterico del bimbo

il pianto è l'unico strumento a disposizione che un neonato ha per poter comunicare con i suoi genitori. Ogni volta che necessita di qualcosa il bambino piange per segnalare che non sta bene oppure per far capire a chi gli sta intorno che ha bisogno...
Bambino

5 risposte efficaci al pianto di un bambino

Il pianto è il mezzo di comunicazione con cui un bambino, specie in tenerissima età, esprime le proprie sensazioni verso determinati stimoli. Considerate che mediamente, almeno nei primi mesi di vita, un bebè piange da due a tre ore al giorno. Se il...
Bambino

Come capire e calmare la colica del tuo bimbo

Le coliche del lattante sono un fenomeno abbastanza comune durante i primi tre mesi di vita. Spesso, tuttavia, i neo-genitori non sono preparati a questo evento. Per tale ragione, è indispensabile capire come si manifestano le coliche e come intervenire....
Bambino

Come consolare un bambino che piange

Il pianto è un'espressione naturale adottata da ogni essere vivente tramite il quale si riesce ad esprimere determinate sensazioni. Per il bambino, soprattutto durante i primi mesi di vita, rappresenta l'unico modo per esternare un malessere. Infatti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.