Meduse e bambini: cosa fare in seguito ad una puntura

Tramite: O2O 12/07/2019
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando si portano i bambini al mare occorre fare molta attenzione ad alcuni animali marini, perché possono essere pericolosi. Tra quelli più temuti ci sono le meduse, che sono dei piccoli animali che appartengono ai celenterati. Le meduse vivono sia in alto mare che vicino alla riva, adagiate sul fondale. Hanno un aspetto gelatinoso e trasparente e tutto il loro corpo e ricoperto di puntini viola o rosa. Una delle caratteristiche delle meduse è la presenza sul corpo di microscopiche cellule urticanti, che appena vengono toccate, scattano emettendo un liquido irritante. Questa sostanza produce sulla pelle gonfiori, arrossamenti e provoca un forte prurito. Durante le vacanze al mare molti bambini vengono punti dalle meduse e per proteggerli è fondamentale fare attenzione quando sono in acqua. Ma se subiscono una puntura bisogna intervenire immediatamente e prendere alcune precauzioni. Ecco come.

27

Occorrente

  • Secchiello
  • Acqua di mare
  • Sabbia tiepida
37

Far uscire il bambino dall'acqua

La prima cosa da fare è quella di far uscire il bambino fuori dall'acqua, dopodiché farlo sedere sulla spiaggia senza farlo spaventare. Mantenere la calma è dunque la reazione migliore, che allo stesso tempo tranquillizzerà il bambino. Infatti, una reazione troppo esagerata da parte dei genitori o di altre persone lo renderebbe nervoso e potrebbe sentirsi male.

47

Lavare la pelle

Una volta che il bambino viene portato sulla spiaggia è necessario lavargli la pelle con acqua di mare. Questa operazione servirà a togliere tutte le tossine del veleno.
Quindi, per prima cosa prendere un contenitore e riempirlo con l'acqua di mare, per poi versarla pian piano sulla parte lesa. Evitare di utilizzare altri liquidi, compresa l'acqua dolce. Questa, infatti, una volta versata sulla pelle, peggiorerebbe notevolmente la situazione.

Continua la lettura
57

Rimuovere i residui del veleno

Dopo aver sciacquato bene la pelle del bambino, si devono rimuovere i residui del veleno di medusa. Per farlo, basta raccogliere della sabbia tiepida (volendo si possono usare anche delle carte rigide, come bancomat e tessere) e passarla sulla pelle del bambino. Cercare di non sfregare la ferita e trattarla con delicatezza, poiché il pericolo maggiore è costituito dalle infezioni. Quindi, per evitare la propagazione di germi patogeni è necessario non toccare la ferita, bensì limitarsi semplicemente a liberarla dal liquido velenoso.

67

Disinfettare la ferita

A questo punto si può disinfettare la ferita, usando dell'acqua calda salata. Questo è un metodo sicuro che permette di scaricare tutto il veleno e neutralizzarlo. Esistono anche pomate apposite che servono a calmare il prurito, ma devono essere prescritte rigorosamente dal medico. Per concludere, dopo queste misure di pronto soccorso preventive, è sempre necessario recarsi dal medico, il quale provvederà a visitare il bambino e somministrare eventuali medicine.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

5 giochi con la musica per bambini

Tra i tanti giochi esistenti che divertono i bambini, quelli amati di più, sono senza ombra di dubbio, quelli fatti a ritmo di musica. Infatti la musica stimola la memoria e il divertimento, sia per i bimbi che per i più grandi. Per fare divertire i...
Bambino

Come insegnare ai bambini a usare il computer

Il PC (personal computer) è, al giorno d'oggi, uno strumento indispensabile presente in ogni famiglia. La tecnologia è parte integrante della nostra vita quotidiana, tanto che i bambini di questa generazione entrano in contatto con questo mondo fin...
Bambino

Karate per bambini: consigli per iniziare

L'attività sportiva per i bambini è fondamentale per uno sviluppo ottimale. Lo sport insegna ai piccoli a socializzare e a rispettare le regole. Una crescita armoniosa non può fare a meno della pratica sportiva. Ma quale sport è meglio far intraprendere...
Bambino

Come far mangiare i formaggi ai bambini

Far mangiare il formaggio ai propri bambin, è l'impresa che ogni genitore dovrà prima o poi affrontare ed anche se lo si vuole veramente, superare. Cerchiamo di capire per bene come e cosa fare per permettere ai nostri bambini, di mangiare il formaggio...
Bambino

Come insegnare ai bambini a scrivere

Una volta per insegnare ai bambini a scrivere gli si facevano disegnare i "bastoncini". In questo modo i bambini acquisivano dimestichezza nel tenere in mano una penna che all'epoca era ancora col pennino ed il calamaio. Oggi non si utilizza più questo...
Bambino

5 maschere di Carnevale da fare con i bambini

I bambini hanno una fantasia infinita, soprattutto a Carnevale, quando hanno la possibilità di travestirsi come i propri beniamini e realizzare un grande sogno. Di seguito elenchiamo 5 maschere di Carnevale da fare con i bambini, in maniera facile, divertente,...
Bambino

Come calmare bambini iperattivi

I bambini che definiamo "iperattivi" presentano delle particolari caratteristiche. Hanno infatti difficoltà a stare fermi o seduti. Inoltre si mostrano quasi sempre agitati e vivaci. Un bambino iperattivo incontra qualche difficoltà evidente anche nello...
Bambino

Esposizione mediatica dei bambini: guida alla legge in vigore

I media al giorno d'oggi, servono sicuramente a tenere informati su ciò che accade nel mondo, sui fatti di cronaca, sui fatti di politica e su tutto ciò che può o potrebbe succedere. L'esposizione mediatica però, non è di certo vantaggiosa per i...