Lo sviluppo cognitivo del bambino da 0 a 3 anni

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Con il termine " sviluppo cognitivo" si intende il progressivo crescere e rafforzarsi dell'attività intellettuale. I processi alla base dello sviluppo cognitivo durante i primi anni di vita sono due: la ripetizione di attività che il bambino già conosce e la modifica di tali comportamenti dovuta a cambiamenti nell'ambiente circostante. In questa guida vedremo come avviene il processo dello sviluppo cognitivo del bambino da 0 a 3 anni.

28

Occorrente

  • Bambino
  • Osservazione
38

Primo stadio

Il primo stadio (0-1 mese) è la fase dei riflessi innati, di tutte quelle attività cioè che il bambino compie in modo automatico perché stimolato dall'ambiente esterno o dal suo organismo. Queste sono ad esempio il pianto o il succhiare il pollice. Tali riflessi portano alla nascita di quelle abitudini che verranno in seguito eliminate, perché il bambino arriverà a preferire altro.

48

Secondo stadio

Il secondo stadio (2-4 mesi), invece, è detto più propriamente la "tappa delle reazioni circolari primarie". È il momento in cui il bambino, dopo aver compiuto un azione per caso, la trova interessante e di conseguenza la ripete in continuazione. In questo modo può consolidare questa azione per poi essere poi in grado di riprodurla anche in ambienti e situazioni diverse.

Continua la lettura
58

Terzo stadio

Nel terzo stadio (4-8 mesi) le reazioni circolari primarie divengono secondarie, ossia ciò che lo attira è il mondo esterno e cerca di utilizzare le azioni assimilate nei mesi precedenti per interagire con questo. Ad esempio, dopo aver afferrato un oggetto, può lanciarlo a terra poiché stimolato dal rumore che la caduta produce e, quindi, effettua una azione interagendo col mondo esterno.

68

Quarto stadio

Nel quarto stadio (8-12 mesi) le azioni imparate diventano sempre più molto più concrete e funzionali. Il bambino inizia ad avere degli obiettivi propri e si serve delle abilità apprese nei primi mesi per poterli raggiungere. Ad esempio spostare un giocattolo per poterne raggiungere un altro, oppure spostare una sedia per arrivare in un determinato punto della stanza dove c'è qualcosa che gli interessa.

78

Quinto e sesto stadio

Il quinto e il sesto stadio (12-18 mesi, dai 18 in poi) riguarda i momenti in cui il bambino possiede degli schermi per svolgere determinate azioni che tramite il ragionamento modifica di volta in volta per raggiungere uno stesso obiettivo. Ha inoltre la capacità di figurarsi oggetti non presenti, di pensare ed iniziare ad utilizzare il linguaggio. Fondamentali sono, da questo momento in poi, la capacità di esprimersi con la parola e di imitare i comportamenti che osserva.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Osservate il vostro bambino e indirizzatelo nella giusta direzione, educandolo a dovere.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Giocattoli: quali scegliere per i bambini da 0 a 3 anni

I primi tre anni di vita di un bambino sono fondamentali per la sua crescita e il suo sviluppo, non solo fisico ma anche comportamentale ed emotivo. Per un bambino piccolo ogni giorno è una nuova scoperta e sicuramente con l'aiuto dei giocattoli giusti...
Bambino

Sport per bambini da 0 a 3 anni

Lo sport agisce positivamente sia sul corpo sia sulla mente. Migliora la percezione di noi stessi e, conseguentemente, le relazioni con gli altri. Ciò è vero anche per i bambini, che possono iniziare dalla più tenera età. Naturalmente i bambini devono...
Bambino

Lo sviluppo psicomotorio nel bambino

Un bambino è il regalo più bello che la vita possa fare a chi si ama. Lo sviluppo psicomotorio è una fase attraverso cui tutti i bambini passano. Addirittura è una fase che ha inizio all'interno dell'utero materno e termina, approssimativamente, attorno...
Bambino

Come stimolare lo sviluppo sociale del bambino

I bambini nascono con un carattere personale e un indole più o meno favorevole alla socializzazione: ad esempio, ci saranno dei piccoli maggiormente estroversi, socievoli e gioiosi.Questo non toglie che, le esperienze maturate durante i primi anni di...
Bambino

10 giochi Montessori per bimbi da 0 a 3 anni

In questa lista sono indicati 10 giochi per aiutare lo sviluppo dell'intelligenza del bambino che, secondo la visione di Maria Montessori, passa necessariamente attraverso l'educazione dei sensi. La filosofia educativa montessoriana comporta un maggiore...
Bambino

Come scegliere un regalo per bambini da 0 a 3 anni

In occasione di feste natalizie e compleanni, ci si trova spesso con poche idee quando si devono fare regali bambini. Ovviamente ci si orienta su giocattoli e abbigliamento, ma siamo sicuri di scegliere sempre il regalo giusto per i nostri figli o nipotini?...
Bambino

Idee per stimolare lo sviluppo sociale del bambino

Lo sviluppo sociale può essere definito un processo in cui il bambino si evolve rapportandosi con gli altri. Per "altri" bisogna intendere innanzitutto i genitori, poi gl altri membri della famiglia. Il rapporto che si intreccia con loro nei primi anni...
Bambino

Come aiutare il bambino da 0 a 3 mesi a dormire

Il sonno è fondamentale per la serenità del bambino. L'alternanza tra le ore di veglia e quelle dedicate al riposo assicura al piccolo una corretta scansione della giornata. I neo genitori devono quindi aiutare il bambino a trovare il ritmo adeguato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.