Le varie tipologie di famiglia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Da che mondo è mondo la famiglia ha costituito uno dei fondamenti delle società di ogni tempo, ma durante i secoli i concetto di famiglia ha subito delle leggere variazioni, ed anche il significato stesso di famiglia è variato, in base alle esigenze del momento. Da un piccolo nucleo creato per poter sopravvivere e prosperare insieme, si è passato al nucleo familiare attuale dove le persone si uniscono in un vincolo spinti da un sentimento comune. Una delle istituzioni più importanti della società è la famiglia. Il concetto di famiglia è inteso come un gruppo di persone che coabitano e che presentano tra di loro dei legami affettivi e/o di parentela. Va detto però che, con l'andare del tempo il concetto di famiglia si è allargato e, se per la Costituzione italiana la famiglia è una "società naturale fondata sul matrimonio"i, nella realtà si hanno varie tipologie di famiglia. In questa guida faremo una panoramica delle varie tipologie di famiglia che potremmo incontrare durante il nostro cammino.

25

La famiglia patriarcale

Fino all'inizio del XX secolo la forma di famiglia più diffusa era quella patriarcale, un nucleo composto da molte persone, in cui a tenere le redini e a prendere le decisioni era l'uomo più anziano. Nella famiglia patriarcale convivevano genitori, figli sposati e la loro prole e tale tipologia di nucleo rispondeva a una precisa esigenza economica. Gran parte dei redditi derivavano dall'agricoltura e dall'allevamento, praticati ancora senza alcuna forma di meccanizzazione, vi era perciò bisogno di braccia per la conduzione dei terreni. Largamente diffusa nelle zone rurali e montane, è andata man mano scomparendo con l'avvento dell'industrializzazione per scomparire quasi definitivamente negli anni '50 quando il boom economico ha permesso di trovare lavoro nelle nascenti industrie. I vari membri della famiglia patriarcale hanno potuto trovare lavoro nelle fabbriche e rendersi così indipendenti dal "patriarca".

35

La famiglia nucleare

La scomparsa della famiglia patriarcale ha portato alla formazione della famiglia nucleare, cioè quella composta da padre e madre, legati da un vincolo matrimoniale e i loro figli. Un tempo tale tipologia era presente solo nelle grandi città, ma il passaggio da un'economia agricola a una di tipo industriale ha permesso il cambiamento. Con l'introduzione del divorzio e con una diversa morale rispetto al passato, nell'ultimo secolo sono poi nate altre tipologie di famiglia: monoparentale, allargata, di fatto.

Continua la lettura
45

La famiglia monoparentale

La famiglia monoparentale costituita da uno solo dei due genitori e i rispettivi figli e oggi questa categoria è rappresentata da circa l'11,5 %. Il genitore può essere solo per diverse motivazioni: a causa di una separazione tra i due coniugi, morte improvvisa della moglie o del marito o ancora per una gravidanza non desiderata da parte di uno dei due. Di norma la famiglia monoparentale vede come capofamiglia la donna, in quanto a seguito di separazione o divorzio, i figli vengono solitamente affidati alla madre.

55

La famiglia di fatto

La famiglia di fatto è invece una famiglia in cui i due partner non sono legati da vincoli matrimoniali, si tratta perciò di una convivenza tra persone che possono essere reduci da precedenti matrimoni. Le famiglie di fatto sono spesso costituite anche dai figli della coppia, ma anche da figli nati da precedenti relazioni di uno o entrambi i partner, in questo caso si parla allora di famiglia allargata. Tra le famiglie di fatto vanno annoverate anche quelle composte da partner dello stesso sesso. La legislazione italiana, pur riconoscendo i diritti dei figli delle famiglie di fatto, non offre alcuna tutela giuridica ai due partner, eppure le famiglie di fatto sono oggi largamente diffuse.
Il concetto di famiglia come detto in precedenza si è molto allargato, ed ora famiglia non è più solo inteso come un nucleo formato da padre, madre e figli, ma è qualcosa di ancora più profondo. La guida che avete letto vi avrà aperto un po' la mente sul concetto attuale di famiglia, facendo capire come la società attuale sta evolvendo.
A presto.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come aiutare un bambino durante il divorzio

All'interno della presente guida, andremo a parlare di un tema molto delicato, che viene sempre più alla ribalta ogni qualvolta i dati nazionali sui divorzi risultano esser in un trend di crescita, sto parlando dei bambini. Nello specifico, come avrete...
Famiglia

10 consigli per conciliare famiglia e carriera

Al giorno d'oggi è davvero difficile pensare che in una famiglia lavori solo il marito e la moglie rimanga a casa a fare la mamma e la casalinga a tempo pieno. Uomo e donna sono alla pari e talvolta anche quest'ultima ha desiderio e ambizione di fare...
Famiglia

Come decidere di adottare un bambino

La maggioranza delle coppie sposate in un determinato momento della loro vita, si trovano davanti all'importante decisione di avere o meno un figlio, ammesso che la gravidanza non si palesi inaspettatamente. D'altro canto una coppia potrebbe anche decidere...
Bambino

Come comportarsi in caso di tic nervosi nei bimbi

I tic nei bimbi sono le prime preoccupazioni che hanno i genitori. Molti di questi vengono attribuiti a movimenti che si ripetono continuamente. Tuttavia, i tic sono gesti, movimenti ed espressioni improvvisi. Questi con il passare del tempo possono...
Famiglia

Adottare un bambino: come accoglierlo

Adottare un bambino è una scelta d'amore molto coraggiosa. Ci si arriva dopo un lungo e sofferto percorso. La decisione finale condizionerà tutta la vita della coppia. L'iter burocratico mette a dura prova la certezza di questa scelta. Si tratta di...
Famiglia

Come facilitare la vita della famiglia in 10 mosse

La famiglia è un'istituzione fondamentale nella vita di una persona e nell'insieme della comunità. Anche se troviamo diverse tipologie di famiglie, a seconda che siano allargate o meno, esistono delle regole fondamentali che permettono di avere una...
Bambino

Come capire se si è pronti per diventare papà

Se una coppia è insieme da tempo, desiderare un figlio è un sentimento naturale. Quando non accade vuol dire che alla base ci sono dei blocchi psicologici o fisici. Forse la donna sente prima del maschio l'esigenza di una maternità, ma può arrivare...
Famiglia

Come educare un bambino all'età dei primi capricci

Diventare genitori è sempre un'esperienza unica ed eccitante, ma anche piena di responsabilità e preoccupazioni. Infatti, uno dei compiti più difficili che tocca da vicino i neo-genitori riguarda proprio l'educazione dei figli. Ma come si fa ad educarli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.