La carne più indicata per lo svezzamento

Tramite: O2O 05/03/2019
Difficoltà: media
16

Introduzione

Lo svezzamento è un periodo molto importante della crescita dei bambini perché si passa dal latte materno al cibo ordinario. Il sistema digerente di piccoli però non è in grado di sopportare ogni tipo di alimento e si deve procedere sempre per gradi per non avere problemi come rigurgiti, insonnia o malesseri continui. Durante il primo anno di vita le proteine sono una parte fondamentale per lo sviluppo corretto del bambino e vengono ricavate dalla carne, il pesce, le uova, il latte e i suoi derivati che sono in grado di fornire tutti gli amminoacidi, compresi quelli essenziali che l'organismo non può produrre da solo. Ci sono comunque carni che sono più adatte di altre. Vediamo quindi quali è la carne più indicata per lo svezzamento e quando introdurla.

26

Pollo e tacchino

Sono carni che si possono introdurre in dieta a partire dal quarto mese di vita circa, ma in piccole quantità e finemente tritate. Meglio mescolarle alle pappe, senza eccedere nelle quantità l'inizio, dando il tempo all'organismo del piccono di adattarsi al nuovo alimento. Il latte materno, comunque ha molte componenti in comune con le proteine del latte, e quindi il passaggio non dovrebbe essere difficoltoso. Eventuali rigurgiti sono per lo più da imputare alle dimensioni dei pezzetti di carne, perché i bambini non hanno ancor ai denti e il riflesso della masticazione non funziona benissimo.

36

Coniglio e agnello

Coniglio e agnello vanno benissimo per l'inizio dello svezzamento perché sono molto morbide, contengono proteine facili da assimilare ed hanno un sapore dolce che ai bambini può piacere molto. Vanno comunque cotte molto bene e sminuzzate in maniera finissima perché all'inizio i bambini non hanno i dentini e non possono masticarle. Meglio se ridotte in pappa e mescolate con altri alimenti, almeno all'inizio.

Continua la lettura
46

Manzo e vitello

A partire da poche settimane dall'inizio dello svezzamento si possono già aggiungere manzo o vitello ma tritate in maniera molto sottile. Queste carni sono più ricche di ferro e di proteine più complesse e un po' meno facili da assimilare. Progressivamente si può passare a rendere i pezzetti più grossolani, sempre restando sul tritato fine, man mano che il bambino impara ad affrontare la masticazione prolungata che serve per questi alimenti.

56

Cavallo

La carne di cavallo è ricca di ferro e molto proteica, oltre ad essere ben digeribile, ma non si dovrebbe introdurla prima del sesto mese, perché può essere difficile da masticare, anche se ridotta in pezzi piccoli, e va comunque somministrata ben cotta. Non a tutti i bambini, però piace il sapore del cavallo, perché potrebbe essere un po' troppo acidulo per il loro palato.

66

Maiale

Il maiale va introdotto non prima del settimo mese, perché è una carne troppo grassa e non va bene in questa fase dello sviluppo. Si deve comunque aggiungere solo piccole quantità di suino, meglio se prosciutto cotto, ed un po' alla volta. Prediligere comunque le parti con poco grasso, perché in queste fasi ad essere importanti nella dieta sono le proteine che servono per lo sviluppo del corpo. Evitare tutte le carni lavorate di maiale come salame, salsicce e insaccati di interiora e frattaglie perché sono speziate e non fanno bene ai bambini.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

La verdura più indicata per lo svezzamento

Grazie ai loro preziosi componenti, le verdure ricoprono un'importanza fondamentale per una dieta sana ed equilibrata, non solo per gli adulti, ma anche per i bambini, e questo è il motivo per cui costituiscono un buon punto di partenza per preparare...
Bambino

Il pesce più indicato per lo svezzamento

Lo svezzamento è una fase fondamentale della crescita, in quanto rappresenta il passaggio per il bambino da un'alimentazione liquida ad una solida. Generalmente questo processo inizia dai 5-6 mesi con l'aggiunta di passati e frullati per arrivare all'introduzione...
Bambino

Svezzamento: come introdurre il pesce fresco

Ricco di nutrienti e fonte principale di omega tre e fosforo, il pesce è un alimento indispensabile nell'alimentazione di grandi e piccini. Per questo diventa molto importante introdurlo fin da subito nella dieta dei bambini, meglio ancora se già a...
Bambino

Come preparare la pappa per lo svezzamento

Il bambino deve iniziare lo svezzamento dal sesto mese in poi, quasi tutti i pediatri sono di questo parere. È preferibile, nel periodo estivo aspettare un mese in più, ma non iniziare quando fa troppo caldo. Il processo dello svezzamento è una...
Bambino

Come introdurre le uova nello svezzamento

Le uova sono uno degli alimenti fondamentali per introdurre proteine all'interno dell'organismo. I medici consigliano di consumarne circa tre a settimana, cucinandole nelle varietà che più si preferiscono, sotto forma di frittate, sode o alla coque....
Bambino

Ricette per lo svezzamento da 6 a 9 mesi

Prendersi cura di un bambino non è per nulla semplice, soprattutto se si è dei novelli genitori e non si sa ancora bene come procedere. La fase dello svezzamento poi risulta essere una delle fasi più complicate, per questo è bene sapere come procedere....
Bambino

Cibi da evitare durante i primi mesi di svezzamento

Lo svezzamento è un periodo molto delicato nella vita del bambino, siccome che il latte materno o quello artificiale, ossia dall'alimentazione liquida, si passa in modo graduale all'alimentazione solida. Prendersi cura del proprio piccolo e crescerlo...
Bambino

10 consigli per uno svezzamento sereno

Lo svezzamento del neonato può iniziare già verso il quinto mese di vita. In genere, il periodo ideale per introdurre la nuova alimentazione è compreso tra i quattro e i sei mesi di vita. Ma ogni bambino è diverso da un altro, quindi è sempre meglio...