Il talento dei bambini: riconoscerlo e stimolarlo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Col termine "talento", nell'antica Atene, si faceva riferimento ad una somma di denaro considerevole. Una ricchezza materiale, dunque, che acquistava valore solo se investita. Solamente l'impiego era capace di trasformarne il peso in potere. Il termine conserva ancora oggi il senso profondo della sua etimologia, se pensiamo a quanto un talento sia ben più di una capacità per chi lo possiede e a quanto potenziale porti con sè. Riconoscerlo nei bambini e stimolarlo non è sempre facile. Proviamo a capire come si fa.

25

Tutti i bambini hanno talento per qualcosa

Il primo passo da compiere è proprio questo: essere consapevoli che c'è del talento in ogni bambino. Un'attitudine particolare, una capacità innata, che va individuata. Bisogna tenere gli occhi ben aperti per scovare un talento, perché può nascondersi nei posti più inaspettati e rimanere celato a lungo. Spesso i genitori credono che il talento di un figlio sia qualcosa di ereditario, di trasmissibile. Quindi sono portati a proiettare le proprie aspirazioni su di lui. Ma non è esattamente così. Ogni bambino è un individuo con aspettative proprie, con inclinazioni sue personali. Riconoscere e accettare l'indipendenza dei suoi gusti da quelli dei genitori è il primo segno d'apertura che aiuta a scovare il talento.

35

I bambini esprimono il proprio talento nel gioco

Giocando, il bambino sviluppa capacità e talenti. È bene quindi che il bambino in età prescolare giochi il più possibile, dando spazio a tutta la sua fantasia e creatività. Occasione di divertimento per lui e occasione preziosa di osservazione da parte dei genitori. Dare modo al bambino di disegnare, di ascoltare musica, di esplorare la natura, di ascoltare un racconto, di prendere parte alle attività di casa, gli permette di riconoscere i propri desideri e misurare le proprie possibilità.

Continua la lettura
45

Il talento non è previsione di successo

Una volta individuati nel bambino i segnali di una passione, faremmo bene ad assecondarli, ma senza esercitare pressioni. Il talento può diventare maestria, ma solo se coltivato liberamente e con serenità. Forzature e aspettative esagerate portano, invece, all'esatto opposto. Tuttavia, non è solo l'atteggiamento dei genitori a determinare il corso di una passione. Spesso, i gusti cambiano da soli. I bambini amano sperimentare nuove cose, abbandonando altre. Quello che li appassiona più di tutto, però, emergerà sempre e comunque e i genitori capiranno quando sarà il momento che i propri figli imparino a portare a termine ciò che hanno iniziato.

55

Il talento è un punto di partenza

Nessun risultato si ottiene senza un po' di fatica. Il talento è una partenza, un potenziale, che va sviluppato con impegno e determinazione. Se nel bambino scoviamo una forte attitudine musicale, lo iscriviamo ad una scuola di musica, piuttosto che a scuola di calcio. Il suo "orecchio" musicale sarà un bel punto di partenza sul quale costruire una buona tecnica musicale, che potrebbe portare all'eccellenza così come a un fallimento. I più creativi, ad esempio, hanno difficoltà ad uniformarsi alle regole prestabilite. Spesso il talento è un ostacolo. Ma il più delle volte si fa strada da solo e, come si dice... "se son rose fioriranno".

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come rispondere alle domande difficili dei bambini

I bambini, una volta raggiunta una certa età, iniziano ad incuriosirsi di tutto ciò che li circonda e per avere risposte alle proprie domande, quale migliore interlocutore se non mamma e papà? Se molte domande che i nostri bambini ci pongono trovano...
Bambino

Attività creative per bambini: suggerimenti

Le scuole sono finite, e i bambini, come del resto i genitori, sono in vacanza. Ma non sempre questa parola è sinonimo di tranquillità e riposo. Infatti un bambino ha bisogno del propri spazio per divertirsi, giocare, creare qualcosa che lo soddisfi....
Bambino

10 motivi per non dare uno smartphone ai bambini

Al giorno d'oggi, ognuno di noi possiede almeno uno smartphone (i cosiddetti telefonini intelligenti). Esiste una app ormai per tutto: dal meteo al fitness, allo sport e naturalmente intrattenimento e giochi. Oggi si parla di generazione 2.0: i nostri...
Bambino

10 modi pratici per educare i bambini all'autonomia

Uno dei compiti più importanti dei genitori è quello di educare i bambini all'autonomia. Con molto tatto e pazienza è possibile insegnare ai bambini l'indipendenza, sempre nel rispetto delle loro esigenze e del loro sviluppo psicologico. In questa...
Bambino

5 strategie per gestire i bambini vivaci

I bambini sono un dono meraviglioso nella vita di una coppia. Quando arrivano i bambini in una casa tutto si stravolge e cambia in base alle loro esigenze. Ovviamente ogni bambino ha il suo carattere e il suo modo di fare, ma comunque in un modo o nell'altro...
Bambino

10 idee per feste semplici per bambini

State cercando delle idee semplici e divertenti da seguire per organizzare una piacevole festa per bambini? Bene! Questa guida fa proprio al caso vostro! Seguendo queste semplice guida, scoprirete alcuni semplici consigli per organizzare una festa per...
Bambino

Come aiutare i bambini a socializzare all'asilo

I bambini sin da subito instaurano i loro primi rapporti con i genitori, quindi con persone adulte. È con la scuola che essi entrano a stretto contatto con bambini della loro età ed imparano a socializzare con i propri coetanei. Non tutti i bambini...
Bambino

5 consigli per stimolare il linguaggio dei bambini

All'interno della presente guida andremo a dedicarci ai bambini. Lo faremo, nello specifico, occupandoci del linguaggio dei bambini. Come avrete già letto nel titolo della guida, andremo a dispensare 5 diversi consiglio per riuscire ad andare a stimolare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.