Il mal di pancia nel bambino

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se il vostro bambino ha mal di pancia, cercate innanzitutto di capire il perché di questo sintomo. Ha bevuto troppo? Ha mangiato troppo cibo? Ha altri sintomi oltre al mal di pancia? Questi tipi di dolori possono portare a anche a gravi conseguenze! Se scoprite che il vostro bambino ha ingerito una sostanza chimica pericolosa o ha mangiato qualcosa che non doveva mangiare, come ad esempio la medicina, chiamare il centro antiveleni locale. Se invece il vostro bambino ha altri sintomi oltre al mal di pancia, come il vomitare o la febbre, misurargli la temperatura e chiamare il medico pediatra o trasportarlo direttamente al pronto soccorso se la situazione vi sembra complicata.

24

Bere molta acqua

Innanzitutto se si tratta solo di un solito semplice mal di pancia, ci sono diverse cose che si possono fare. Ad esempio si possono utilizzare dei rimedi senza l'uso dei soliti medicinali: dite al bambino di sdraiarsi su di un fianco ed incoraggiatelo al riposo e al sonno. Fategli bere un bicchiere d'acqua, ma molto lentamente e soprattutto a temperatura ambiente. I dolori di pancia possono verificarsi quando vi è uno squilibrio di acidità nello stomaco dovuto alla digestione di alcuni alimenti e/o bevande in determinate combinazioni. Sicuramente bere molta acqua lo aiuterà a diluire questo squilibrio e a neutralizzare l'acido.

34

Mangiare un pezzo di pane integrale o tostato

Continuando potete anche dargli papaia, zenzero o menta piperita in qualsiasi forma, freschi o secchi, succhi, caramelle, mentine o pillole masticabili che si trovano soprattutto nei negozi di alimenti naturali; distrarlo con una storia o un film; dargli affetto e abbracci. Dargli un pezzo di pane integrale o pane tostato, senza burro; non dargli cibi grassi e il latte. Scaldare un panno e metterlo su pancia del bambino. Chiedetegli loro se deve andare in bagno. Chiamare il medico se il mal di pancia persiste oltre le 24 ore. Farlo stare all'aria fresca, ma non fredda.

Continua la lettura
44

Strofinare un po' d'olio sulla sua pancia

Strofinare un po' d'olio sulla sua pancia e lasciare agire per un po'. Farlo sdraiati sul fianco sinistro, la posa sulla sinistra farà sì che il dolore si allevi o scompaia del tutto, in quanto farà aumentare l'acido nello stomaco causando il bisogno di ruttare. Tenergli i piedi elevati, inoltre, aiuterà ad alleviare il dolore. Preparategli una tazza di tè, preferibilmente camomilla. Alcune volte il bambino non può essere in grado di sentire il bisogno di mangiare determinati cibi che hanno proprietà curative come una zuppa di verdure o un purè; ascoltarlo ed accontentarlo, in queste circostanze, è la cosa migliore da fare.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come capire se il tuo bebè ha mal di testa

Il mal di testa, è un disturbo comune anche nei bambini. Un dolore costante che crea nervosismo, dolore e insofferenza sono solo alcuni dei sintomi di una fastidiosa cefalea. Nei bambini molto piccoli, non è sempre facile intuire quando un bebè soffre...
Bambino

Come massaggiare la pancia del neonato

Ogni volta che un neonato piange in maniera incessante come se chiedesse aiuto, si potrebbe trattare del fastidioso problema delle coliche gassose. Durante uno di questi attacchi dolorosi, si può intervenire con dei massaggi sulla pancia, in grado di...
Bambino

Come capire se il neonato ha mal d’orecchio

Una delle gioie più grandi che una persona possa vivere durante tutto l'arco della propria vita è senza ombra di dubbio la nascita di un figlio. I neonati necessitano di attenzioni molto particolari. Per un genitore è fondamentale conoscere tutte le...
Bambino

Come far smettere di piangere un bambino

I bambini finché non imparano ad esprimersi attraverso il linguaggio, manifestano le loro necessità attraverso il pianto; fino a circa 18 mesi è l'unico mezzo che hanno per comunicare. Alcune volte, piangono perché si sentono soli e vogliono essere...
Bambino

5 modi per incoraggiare tuo figlio il primo giorno di scuola

Da che mondo è mondo, i bambini, soprattutto in tenera età, trovano tutte le scuse possibili per non andare a scuola. Ecco che quindi spuntano i classici mal di pancia, mal di testa, mal di denti, sensi di vomito, spesso e volentieri immaginari, ma...
Bambino

Come fare se il bambino ha la gola infiammata

Come curare il mal di gola e riconoscerne la causa per poterla trattare in modo adeguato? La soluzione migliore è senza dubbio quella di rivolgersi al proprio medico di fiducia, che possa visitare voi o vostro figlio e prescrivere la giusta terapia....
Bambino

5 risposte efficaci al pianto di un bambino

Il pianto è il mezzo di comunicazione con cui un bambino, specie in tenerissima età, esprime le proprie sensazioni verso determinati stimoli. Considerate che mediamente, almeno nei primi mesi di vita, un bebè piange da due a tre ore al giorno. Se il...
Bambino

Cosa fare se il bambino cade dal letto

Quando il bambino raggiunge i novanta centimetri di altezza, i pediatri suggeriscono di effettuare il cambio dalla culla al lettino, che gli permette di avere una migliore qualità del sonno, e lo comincia ad orientare verso l'indipendenza e la crescita....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.