Il decalogo per un buon uso della tv

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Cominciamo col dire che non è sempre necessario avere la televisione in casa, un tempo si viveva senza e non penso che questo abbia portato degli squilibri nella vita delle persone, anzi, probabilmente i maggiori squilibri li abbiamo noi, di questa generazione, la televisione ci condiziona anche quando non ce ne rendiamo conto, ed è per questo che è importante non abusarne.

211

Evitare di far vedere troppa televisione ai bambini

Nella fase dello sviluppo è fondamentale non permettere ai bambini un uso eccessivo della televisione, anche se molto spesso è l'unico modo per farli stare leggermente tranquilli (soprattutto mentre guardano il loro cartone preferito). Nonostante sia un momento di tranquillità è meglio sempre non eccedere, e mi raccomando al parental control!

311

Assicurarsi di poter controllare i bambini

Mentre i bambini stanno guardando la televisione è importante poter avere anche il tempo di controllare che cosa stanno guardando, non sempre in televisione ci sono programmi adatti ai bambini, anche se la maggior parte delle volte, o così almeno si presuppone, i bambini dormono durante l'orario di programmazione di serie per adulti; ma siccome oramai non si sa più bene che cosa circola in televisione è meglio assicurarsi che i nostri figli siano protetti e che non acquisiscano informazioni scorrette involontariamente, quindi a meno che voi non abbiate l'impostazione per poter controllare e bloccare certi tipi di programmi allora è meglio che vi armiate di pazienza.

Continua la lettura
411

Non accendere la tv durante i pasti

Mangiare in tranquillità è fondamentale, ma è ancora più importante mangiare in compagnia della propria famiglia, e non della televisione! Se preferite la compagnia della televisione allora c'è qualcosa che non va, potrebbe non starvi simpatico chi vi trovate di fronte! Mangiare è sacro, con i propri famigliari ancora di più, è un momento di raccoglimento per tutta la famiglia, in cui magari ci si riunisce dopo una lunga giornata lavorativa o scolastica, e la televisione accesa non favorisce lo sviluppo di una comunicazione!

511

Non studiare con la tv accesa

È molto importante non accendere la televisione durante lo studio, senza alcun dubbio ci disturba e non ci permette di concentrarci, se c'è qualcosa che ci interessa in televisione ancora di più! Quindi non permettete che i vostri figli studino con la televisione accesa, e non credetegli se vi dicono che li aiuta a concentrarsi di più! È solo un trucco!!

611

Essere dei modelli positivi

Se voi come genitori prima di tutto date un esempio negativo ai vostri figli, allora poi non potrete lamentarvi se stanno davanti alla televisione per più di due ore al giorno, se voi per primi ne passate quattro. Si fa ovviamente per modo di dire, ma poter rappresentare un modello da seguire per i propri figli è sicuramente fondamentale per qualsiasi genitore, quindi perché non esserlo anche in questo caso? Loro ne hanno sempre bisogno!

711

Mantenere un certo equilibrio

Mettete il caso, siete appena andati a convivere con il vostro partner, vi decidete una sera per stare in casa a guardarvi un film, la settimana precedente vi siete dovuti sorbire tutta la maratona di Sex and the city in tv, e ora volete vedere qualcosa che magari piaccia anche a voi, è necessario essere accondiscendenti per quanto riguarda l'equità nella programmazione, se una volta avete accontentato l'altro e questa volta vi va di vedere qualcosa che piaccia anche a voi allora chiedeteglielo! Guardare la televisione è anche un modo per condividere qualcosa e comunicare, perché non approfittarne?

811

Evitare di usare la televisione come baby-sitter

b">A volte può essere comodo lasciare per un paio d'ore un bambino davanti alla televisione, ma bisogna prestare molta attenzione, concordare anticipatamente quanto tempo ci risulta sufficiente e controllare SEMPRE il bambino, soprattutto perché è molto probabile che una volta lasciato davanti al televisore lui faccia uso anche di dolciumi e cibo spazzatura, che mischiate alla sedentarietà possono portare ad essere sovrappeso.

911

Sfruttare quel che c'è di buono

La televisione oltre che poter essere una fonte di svago può anche essere utilizzata per acculturarsi, se nel caso dei bambini può risultare più difficoltoso (nonostante ci siano dei programmi utili anche per loro), un adulto può accingere alle varie opportunità che si presentano, non solo in televisione si possono trovare documentari interessanti, ma anche film che ci possono fare riflettere e insegnare qualcosa, è importante conoscere tutti i canali di comunicazione che essa offre, prima di dire che è solo televisione spazzatura.

1011

Non utilizzare la tv come premio

È necessario far capire ai bambini che il tempo che viene dedicato davanti alla televisione non è un modo di ricompensarli perché si sono comportati bene, non si tratta di un premio, ma un modo di farli svagare leggermente e magari di poter condividere qualcosa con loro, e perché no... Dargli anche la possibilità di imparare qualcosa, magari discutendo anche insieme dei contenuti che vengono visti, in modo da comprendere meglio il contenuto.

1111

Non farsi fregare dalle pubblicità

Molto spesso ci si lascia condizionare dalle pubblicità che vediamo in televisione, magari sono cose assolutamente inutili, o addirittura che neanche ci servono, ma il fatto che loro te le facciano vedere comodamente da casa tua dà l'illusione che sia molto più facile averle, e ti fa credere di averne bisogno, alle volte può essere realmente una scoperta eccezionale che ti aiuta, ma molte volte ci mettono solo in difficoltà, soprattutto perché sono lunghe e fastidiose, specialmente quando stai guardando il tuo film preferito!

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come limitare l'uso del cellulare al proprio figlio

La telefonia mobile si è andata notevolmente diffondendo negli ultimi quindici/vent'anni, attualmente quasi ogni persona è in possesso di un cellulare o uno smartphone. Tra i possessori di questo comodo device, troviamo anche i bambini i quali, tramite...
Famiglia

5 regole per un padre single

Nella società odierna sempre più spesso si trovano genitori single: per scelta propria o altrui, per necessità o dopo battaglie legali.Si dice sempre che sia il mestiere più difficile del mondo anche se condiviso .... Figuriamoci da soli!Credo sia...
Famiglia

Consigli per essere una buona madre single

Essere una donna single non significa affatto che non possiamo essere anche una buona madre, attenta e premurosa, nonostante naturalmente tutto il carico di responsabilità che abbiamo sulle nostre spalle. Non esiste un decalogo sul quale sono scritte...
Famiglia

5 segnali che vostro figlio usa stupefacenti

L'uso di sostanze stupefacenti è sempre più diffuso tra i giovani e giovanissimi ed anche tra gli adulti. L'età purtroppo si abbassa sempre di più. Abbiamo addirittura ragazzini che già alle scuole medie, spesso trascinati da compagni più grandi,...
Famiglia

Idee regalo per la Cresima di una ragazza

La Cresima rappresenta l'approdo di un percorso spirituale di consapevolezza e interiorizzazione dei fondamenti della fede cristiana. Accostarsi a questo sacramento, con cui si conferma responsabilmente la propria adesione al credo religioso, costituisce...
Famiglia

5 motivi per portare i bambini al parco anche d'inverno

Con la stagione fredda è piuttosto frequente trascorrere intere giornate dentro casa con i bambini che sembrano scalpitare e non stancarsi mai. Perché quindi non uscire e portare i bambini al parco anche in inverno? Sicuramente il freddo aumenta le...
Famiglia

Come far andare d'accordo fratello e sorella

In una famiglia l'armonia è una delle cose più importanti. Se non si va d'accordo fra familiari e se non c'è rispetto reciproco, ogni cosa diventa più difficile, dalle più semplici alle più complesse.Quando ci sono più figli in famiglia, soprattutto...
Famiglia

Come diventare bravi genitori

Essere genitori significa fare del proprio meglio ogni giorno con empatia e sensibilità cercando di dimostrare al contempo fermezza sui punti cardine dell'educazione. Ricordate, comunque, che sbagliare è umano e "sbagliando si impara", dunque non "crucciatevi"...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.