I migliori sport per bambini aggressivi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Molto spesso si sente parlare dell'aggressività dei bambini. Sono tanti i genitori alle prese con questo problema. Non sanno perché i loro figli presentano quest'aggressività e sopratutto come fare per aiutarli. Principalmente bisognerebbe capire quale possa essere la causa scatenante di questi istinti aggressivi. La letteratura su questo tema è varia e contrastante. In genere la causa più comune è da ricercarsi in un malessere interno, un richiamo d'attenzione da parte del bambino. Ma non bisogna sottovalutare altri fattori come la genetica, l'ambiente circostante e l'alimentazione. Come per altre problematiche, ad esempio, la timidezza, anche l'aggressività si può sconfiggere con l'aiuto dello sport. Ecco, quali sono i migliori sport per bambini aggressivi.

26

Uno degli sport migliori per bambini aggressivi è senza ombra di dubbio il judo, o il karate. Nonostante siano discipline legata alla lotta, esse insegnano al bambino il controllo del proprio corpo. Il judo, in particolare, richiama agli insegnamenti dei grandi maestri orientali. Si concentra sul rispetto per se stessi, per la propria anima e sopratutto per gli altri. Attraverso questo sport-disciplina i bambini aggressivi potranno sfogare la loro aggressività attraverso i movimenti del corpo. Impareranno a dosare questa forza e a renderla positiva. Il coinvolgimento muscolare di questo sport implica che si possa svolgere intorno ai 7 anni.

36

Nel caso l'aggressività si riscontri in bambini più piccoli, dai 3 ai 4 anni, sono possibili altre attività sportive. Come ad esempio la ginnastica a corpo libero e il nuoto. Queste due attività sviluppano l'intero apparato motorio dei bambini. Inoltre regalano loro il controllo dei movimenti. Nei primi anni, queste discipline sportive non si eseguiranno in modo agonistico, ma solo come semplice attività corporea. Ma nonostante tutto i bimbi potranno scaricare le loro energie, diminuendo decisamente gli episodi aggressivi.

Continua la lettura
46

Il fattore importante è comunque far scegliere ai bambini lo sport per cui si sentono più vicini, senza forzarli. Le forzature non fanno altro che alimentare in loro stress e aggressività. Dunque nel caso non si sentano pronti a praticare un vero e proprio sport, è possibile comunque aiutarli attraverso il movimento. Organizzate delle divertenti e rilassanti passeggiate in bicicletta. Oppure se vi piace sciare, accostateli gradatamente a questa attività familiare. Infine potreste farli avvicinare agli animali. Portarli in un centro per l'equitazione, anche solo per stare a contatto con gli animali, renderà i bambini più calmi e rilassati.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non imporre mai ai bambini uno sport che non amano.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come gestire un bambino che fa a botte con i coetanei

Ci sono bambini calmi e altri dall'indole più focosa, sempre pronti alla rissa e a scatenare putiferio tra gli altri bambini, talvolta imponendo il loro volere con la violenza. Alcune volte gli atteggiamenti aggressivi da parte dei figli sono da reperire...
Bambino

Come aiutare un bambino a non essere aggressivo

Durante la fase di formazione del carattere, alcuni bambini tendono ad assumere diversi atteggiamenti che possono risultare amplificati. Ciò è normale, in quanto il bambino impara e sperimenta comportamenti diversi per riuscire a trovare i tratti caratteriali...
Bambino

I migliori consigli per la prevenzione dei pidocchi

I pidocchi sono parassiti davvero fastidiosi e molto difficili da eliminare. Una delle migliori armi contro di essi è sicuramente la prevenzione. Spesso si sente parlare di teste di bambini infestate dai pidocchi ma, se non si fa molta attenzione, il...
Famiglia

Come gestire un conflitto tra fratelli

Generalmente, i fratelli vivono un rapporto unico di amore e conflittualità. Risultano complici ed alleati in numerose occasioni, anche se l'affetto dei genitori scatenano in loro una forte competitività. Questi atteggiamenti determinano spesso un litigio...
Bambino

Come scegliere lo sport in base al carattere del bambino

L'attività sportiva, come è noto, è importante per mantenere il corpo e la mente in salute e nel giusto stato di forma. Per praticarla non ci sono limiti di età e, con le dovute accortezze, ci sono esercizi indicati anche in caso di problematiche...
Bambino

Psicologia dello sport nei bambini: aumento dell'autostima

È nella prima infanzia che si gettano le basi dello sviluppo dell'autostima. Essa si fortifica attraverso l'esecuzione dei piccoli gesti quotidiani, dai più piccoli ai più grandi. Giorno dopo giorno nell'emulazione delle azioni, il bambino acquisisce...
Bambino

Come affrontare il rientro dalle vacanze con i bambini

Affrontare il rientro dalle vacanze, è sempre un po traumatico, non è molto piacevole, difatti, ritornare ad affrontare la quotidianità, rientrare e fare i conti con le incombenze lavorative e familiari. Non sono solo i grandi a soffrire del distacco...
Bambino

Consigli per la dermatite atopica nel bambino

I bambini, si sa, capita che siano spesso sottoposti a fastidiose problematiche, come ad esempio i virus, legate principalmente al solo fatto di essere a contatto con altri bimbi.Una delle tipologie di fastidi piuttosto comuni a cui i piccoli possono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.