I 5 comportamenti da evitare durante il travaglio di vostra moglie

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La gravidanza è un periodo magico, che riempie di felicità ed allo stesso tempo incute qualche timore ai futuri genitori. Se le vostre mogli vedono nell'ultima fase del parto, quella espulsiva, l'ostacolo più grande, per voi "quasi papà" lo spauracchio per eccellenza è rappresentato dal travaglio, ovvero il lasso di tempo che ha inizio nel momento in cui vi rendete conto che i tempi sono maturi e dovete correre all'ospedale. Tutti i travagli sono diversi e per ognuno si deve improvvisare, ma vediamo quali sono i 5 comportamenti che dovete evitare tassativamente.

26

Essere isterici

Vietato correre per la casa in preda ad urla isteriche! Vostra moglie avrà già i propri pensieri e le proprie preoccupazioni per la testa e di certo non l'aiuterà vedervi nel panico. Siate calmi e respirate profondamente, se lei è calma non dovete alterare il suo umore, se è un po' agitata è vostro compito cercare di infonderle tranquillità e rassicurarla.

36

Essere pedanti

Le donne odiano essere tartassate; difficilmente per le vostre mogli non vale questa questa regola e se così fosse, questo è il momento delle eccezioni. Lasciatele respirare in pace e non riempitele di domande. Sarete sicuramente preoccupati e tesi, ma è inutile nel tragitto casa-ospedale chiedere "Come stai?" ad intervalli più brevi delle loro contrazioni!

Continua la lettura
46

Essere impazienti

Una volta arrivati all'ospedale, potreste non essere al centro dell'attenzione. Magari le vostre mogli sono ad uno stadio iniziale del travaglio, oppure i medici sono tutti impegnati. Pazientate e non date spettacolo con scene da film. Sapete bene quali saranno le conseguenze per voi se mettete le vostre mogli in imbarazzo. Abbiate enorme pazienza anche nei loro confronti: i travagli possono essere estremamente lunghi, anche svariate ore, quindi non fate loro pressioni, mettetevi l'anima in pace e rilassatevi, per quanto possibile.

56

Essere sdolcinati

Ovviamente non è carino avere l'atteggiamento da duro mentre le vostre mogli soffrono, quindi lasciate fuori dalla porta l'uomo che non deve chiedere mai. Tuttavia, anche sentirsi chiamare "Tesoruccio", "Stellina" e con altri appellativi simili non è granché piacevole con i dolori del travaglio in corso. Siate carini e romantici senza essere smielati, le vostre mogli apprezzeranno senza dubbio.

66

Essere social

Avere un ricordo fa sempre piacere, anche le vostre mogli apprezzeranno rivedere le foto del vostro bimbo appena nato tra le loro braccia. Quindi tenete con voi il vostro smartphone, ma tiratelo fuori al momento opportuno: se non volete però attirare su di voi la loro ira funesta, evitate servizi fotografici dettagliati di ogni fase del travaglio, soprattutto evitate di condividerli sui social. Vivete travaglio e parto in serenità ed intimità, come è giusto che sia: è un momento unico e solo vostro.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Parto

Ansia da parto: come tranquillizzarsi

La donna attraversa uno dei periodi più belli ma anche più difficili della sua vita, quando decide di avere un figlio. Durante la gravidanza le ansie che ogni donna sviluppa nei confronti della gravidanza stessa, del parto e della maternità, sono molteplici...
Parto

5 segnali che il parto si avvicina

Quali sono i 5 segnali che ci fanno capire che il parto si sta avvicinando? Alcuni sono più evidenti, altri meno... Ma è importante conoscerli e soprattutto saperli riconoscere al momento opportuno. Ci sono infatti una serie di piccoli accorgimenti,...
Parto

Come riconoscere la rottura delle acque

La rottura delle acque, generalmente, avviene alla fine della gravidanza e preannuncia l'inizio del parto. Quando la pressione del liquido amniotico si fa più forte, le membrane del sacco che circondano il feto si contraggono e spingono il bambino verso...
Parto

Come annunciare una nascita

La gioia più grande nella vita di coppia è diventare genitori e poter stringere il proprio bambino tra le braccia. Allo stesso tempo, ciò che vi rende fieri e soddisfatti è la voglia di farlo sapere a tutti i vostri amici e parenti che, finalmente,...
Parto

Guida agli ospedali attrezzati per il parto in acqua

Negli ultimi 10 anni le ricerche hanno dimostrato che l'immersione in acqua calda può abbreviare il parto e renderlo meno doloroso. Partorendo in acqua, le donne hanno meno probabilità di richiedere l'uso di farmaci come petidina o epidurale, per diminuire...
Parto

Cordone ombelicale annodato: i rischi

In questa guida, vogliamo tentare di aiutare tutti i nostri lettori e lettrici, che magari sono in attesa del proprio figlio, a capire qualcosa di più sul cordone ombelicale. In questo modo si potrà imparare quali sono i veri rischi che si corrono,...
Parto

Come far affezionare il cane al neonato

L'amico a quattro zampe fa parte della famiglia, e come spesso accade per il bambino, alla nascita del fratellino, il meccanismo di gelosia che potrebbe scatenarsi è praticamente lo stesso. Vediamo quindi dei pratici consigli su come far affezionare...
Parto

Come affrontare la nascita del secondo figlio

Scoprirsi in attesa del secondogenito può essere un evento programmato o del tutto inaspettato, ma di certo non è meno emozionante della prima gravidanza. Alla stessa maniera, però, questo avvenimento può essere accompagnato da paure e tensioni, vissute...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.