Guida alle migliori favole per bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La favola è un momento della fantasia, quella in cui essa si concretizza in storia e si racconta. Per secoli le favole sono state considerate uno strumento educativo fondamentale, proprio perché abituano all'esercizio della fantasia, insieme alla sintesi, e preparano alla lettura. C'è stato tutto un periodo in questo secolo in cui le favole erano viste come pericolose, perché tendenti ad estraniare il piccolo dalla realtà vera e propria. Ultimamente, invece, stiamo assistendo ad una rivalutazione completa della favola da parte di molti studiosi e psicologi infantili, anche di quelle favole che contengono personaggi mostruosi o cattivi: pare che questi ultimi siano utili, invece, perché rappresentano i ruoli della società umana ed abituano i bambini alla dialettica del bene e del male. A tal riguardo, nei prossimi passi di questa guida, vedremo insieme le migliori favole per bambini. Procediamo!

27

Occorrente

  • Fantasia
37

La gallina magica

Come prima cosa, tutte le favole vanno bene: quelle classiche, quelle moderne, quelle inventate, soprattutto, quelle che raccontiamo la sera per addormentare i nostri figli e che si trasformano e crescono, e si arricchiscono di tutto quello che ci mette il nostro amore. Una delle prime fiabe da raccontare ai nostri bambini si chiama "La gallina magica". Tanti anni or sono, un uomo molto povero acquistò una gallina che faceva le uova d'oro e, vendendole al miglior offerente, si ritrovò improvvisamente ricco. Giorno dopo giorno l'uomo diventò sempre più avido di denaro e, credendo che all'interno della gallina ci fosse un tesoro ancora più grande, decise di ucciderla. Alla fine, però, non trovò nulla e si ritrovò senza gallina e senza uova d'oro. Tornò così povero e si pentì della sua scelta, ma chi troppo vuole nulla stringe.

47

Tre farfalle

La seconda favola si intitola "Tre farfalle". C'erano una volta tre farfalle (una rossa, una gialla ed una blu) molto amiche tra di loro. Un giorno decisero di giocare insieme rincorrendosi per i vari fiori del prato, ma non si accorsero che stava per arrivare un grande temporale. Iniziarono così a cercare riparo, fino a quando chiesero ospitalità ad un meraviglioso giglio. Quest'ultimo disse loro che avrebbe ospitato soltanto la farfalla rossa, poiché identica al suo colore. Non contente, le farfalle volarono da un altro fiore, un tulipano, che avrebbe ospitato le farfalle tranne quella blu, poiché diversa dal suo colore. Le farfalle, allora, decisero di combattere la pioggia insieme, come delle vere amiche. Tuttavia il sole, vedendo le farfalle in difficoltà, spazzò via le nubi e irradiò le tre farfalle con i suoi raggi solari. Bisogna sempre accettare le diversità altrui ed aiutare il prossimo.

Continua la lettura
57

Il melone incantato

La terza ed ultima fiaba è "Il melone incantato". Non molto tempo fa, una coppia senza figli viveva lungo le sponde di un ruscello. Un bel giorno la moglie decise di andare a fare il bucato e, improvvisamente, si trovò davanti un melone. Una volta portato in casa, la coppia si rese conto che dentro il melone c'era una neonata: decisero allora di tenerla con loro ed accudirla fino alla loro morte. La bambina cresceva molto velocemente e, durante un pomeriggio d'estate, decise di fidanzarsi con un ragazzo del posto. Tuttavia, vicino il ruscello, viveva un strega invidiosa della felicità della ragazza. Decide così di portarla in casa sua e di rapirla, prendendo le sue sembianze. Trascorso un po' di tempo, i genitori si accorsero che la figlia non era più la stessa: in un attimo la strega si rivelò e fu immediatamente scacciata via dai genitori. Essi andarono alla ricerca della loro figliola che ritrovarono vicino una grotta: la portarono con loro e finalmente vissero tutti felici e contenti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Facciamo raccontare le favole anche ai nostri bimbi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come raccontare le favole ai bambini

Tutti i bambini amano ascoltare storie classiche o inventate dai loro genitori. Il momento delle favole è sempre speciale per un bambino perché gli consente di dare libero sfogo alla sua immaginazione, elemento fondamentale per un corretto sviluppo...
Bambino

Come e quando iniziare a leggere favole al mio bambino

Quasi tutti i genitori si chiedono come e quando iniziare a leggere le favole al proprio bambino, desiderosi di far appassionare i propri figli alla bellezza delle favole, dei racconti e delle storie adatte alla loro età. Nella seguente guida forniremo...
Bambino

Come raccontare le favole

Leggere favole ai bambini è importante: La lettura della favola è un gesto d'amore antico tra il bambino e i propri genitori, con la lettura del racconto si mette in atto nel bambino un processo di crescita cognitiva e si infondono in lui valori cardine...
Bambino

Guida alla comprensione delle prime parole dei bambini

I bambini iniziano a parlare non appena cominciano a comprendere il significato delle parole. Secondo una ricerca approfondita svolta da esperti scientifici nell'University of PennsyIvania (università situata a Philadelphia) la comprensione delle parole...
Bambino

Le più belle favole Disney da leggere

Da sempre le favole accompagnano la nostra infanzia e rimangono nel nostro cuore anche da adulti. In questa lista citerò le cinque favole Disney più belle: quelle che più hanno segnato la mia infanzia, che mi hanno fatto emozionare e il cui ricordo...
Bambino

Le favole più belle di Natale

Il periodo natalizio porta con sé un’atmosfera magica, e questo accade tutti gli anni fin da tempi ormai immemorabili. I bambini, ma non solo, rimangono sempre affascinati dalle luci, dai canti, dai regali e dalle feste. Alcune volte però si corre...
Bambino

Le migliori strategie per conciliare il sonno dei bambini

I vostri bambini si lamentano o girovagano per casa nel pieno della notte vogliosi di attenzioni? Siete stanchi di passare gran parte delle ore notturne cercando di farli addormentare? Niente paura! Grazie a i nostri consigli riuscirete a far addormentare...
Bambino

Come illustrare le favole

Uno dei momenti fondamentali per un bambino è quando, prima di fare la nanna, i genitori gli raccontano la classica favola della buonanotte. Attraverso il racconto delle favole, l'immaginazione del bambino viaggia, e disegna immaginari incredibili, fantasiosi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.