Errori da evitare nella scelta del marsupio portabebè

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per le mamme che desiderano portare sempre con sé il proprio bimbo, ma non vogliono rinunciare alla comodità, esistono diverse tipologie di fasce e marsupi per soddisfare tutte le esigenze. In commercio si trovano moltissimi prodotti esteticamente belli, ma che non sempre rispondono alle reali necessità di sicurezza, funzionalità, resistenza e comfort di genitore e bambino. È giusto che mamma e papà siano esigenti nella scelta del marsupio portabebè per evitare di compiere errori nell'acquisto.

26

Evitare misure troppo grandi

Le mamme che optano per le fasce lunghe in cotone senza cuciture e bottoni, molto utilizzate per il trasporto dei bebè nei paesi del sud del mondo, fanno una scelta dettata da elementi di sostenibilità ambientale affidandosi a tradizioni culturali molto consolidate. Questi teli sono molto comodi e versatili perché possono essere utilizzati per trasportare il neonato in posizione sdraiata come se fosse in una culla per assicurargli un buon riposo anche durante il cammino. Attenzione, però, alla misura del telo! Queste fasce, esteticamente molto belle e colorate, vengono infatti vendute nella misura standard di circa 5 metri di lunghezza, quindi sono indicate solo per chi ha una certa manualità nella legatura perché c'è il rischio che avanzi troppo tessuto rendendo la fasciatura ingombrante e poco funzionale per chi deve frequentemente scioglierla e riannodarla.

36

Evitare marsupi pesanti

I marsupi per il trasporto dei bebè non devono avere un peso troppo elevato, soprattutto se l'acquisto è dettato dall'esigenza di compiere lunghi tragitti. Il peso del marsupio deve essere valutato senza il bimbo dentro e non deve superare il mezzo kilo. Prendendo in considerazione la crescita del bebè è necessario considerare che il suo aumento di peso avviene rapidamente nel giro di pochi mesi ed andrà ad aggiungersi a quello del marsupio. Dunque attenzione a non scegliere un marsupio troppo pesante e optare per uno che garantisca il giusto equilibrio tra leggerezza e resistenza!

Continua la lettura
46

Evitare materiali in plastica

Un altro importante errore da evitare nella scelta del marsupio per il trasporto del bebè riguarda la composizione dei materiali. Bisogna avere massima attenzione alla qualità del materiale di cui è composta la fascia o il marsupio sia per un fattore di sicurezza che di igiene. Le parti di contatto con il corpo del bambino devono essere morbide e prive di ganci o elementi che lo infastidiscano. Deve essere facilmente lavabile in lavatrice e non deve assolutamente far sudare né il bimbo né la mamma in caso di lunghi tragitti. Meglio spendere un po' di più ed optare per un tessuto certificato in materiale organico e di buona qualità.

56

Evitare bretelle poco resistenti

I marsupi tecnici ergonomici sono quelli più utilizzati quando il bambino è già grandicello e più pesante. Si caratterizzano per le bretelle regolabili e imbottite che consentono di scaricare il peso del bimbo in modo ottimale. Spesso è il supporto ideale per i papà che possono regolare la lunghezza delle bretelle in base alla propria altezza e risulta di più facile utilizzo per l'inserimento e la fuoriuscita del bebè. In questo caso, però, bisogna evitare i marsupi tecnici che non abbiano l'imbottitura nelle bretelle. A lungo andare, infatti, le bretelle sono l'elemento che può essere soggetto al maggiore deterioramento ed il loro consumo eccessivo renderà l'intero marsupio inutilizzabile.

66

Evitare marsupi non richiudibili

Il motivo per cui una coppia di genitori sceglie di utilizzare un marsupio portabebè in alternativa o come integrazione al classico passeggino attiene al desiderio di portare il bimbo con sé con il minore ingombro possibile. Proprio per questo motivo è fondamentale che il marsupio non sia troppo ingombrante una volta chiuso e ripiegato, soprattutto se si sta affrontando una passeggiata in montagna o una gita fuori porta. Infatti, in questi casi, è probabile che la mamma o il papà debbano già trasportare ulteriori borse per soddisfare i bisogni primari del bimbo (pappe, biberon, cambi, pannolini, etc.) ed il marsupio non deve e non può rappresentare l'ennesimo fardello da portare. Quindi attenzione alla praticità nella chiusura del marsupio quando non è utilizzato. L'ideale sarebbe poterlo ripiegare e riporre senza problemi nella borsa insieme agli altri accessori del bebè nel momento in cui il bimbo dorme nel passeggino o decide di fare due passi mano nella mano con mamma e papà!

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Errori da evitare nella scelta del primo ciuccio

Molti e contrastanti sono i pareri sull'uso o meno del ciuccio, c'è chi sostiene che nei primi mesi di vita è importante per diminuire il rischio delle morti in culla, chi invece è dell'idea che sia un vizietto, in seguito difficile da togliere. La...
Bambino

Marsupio terapia: guida ai benefici

La "Marsupio terapia", nota anche come "kangaroo mother care", è un metodo assistenziale rivolto ai bambini nati pretermine, ispirato ai marsupiali australiani. Adottata dai pediatri della Colombia al fine di ridurre sensibilmente la mortalità cui andava...
Bambino

Errori da evitare durante la scelta della culla

Le mamme lo sanno: la culla del loro bambino rappresenta un forte legame. Essa infatti ricorda il calore e la protezione del grembo materno. Queste caratteristiche devono essere considerate al fine di acquistare i migliori elementi per comporre la culla...
Bambino

Culle: guida alla scelta

La culla è il simbolo del legame fisico tra la mamma e il suo piccolo, pertanto deve essere avvolgente e calda come l'utero materno. Le soluzioni per il corretto riposo del neonato sono molte, si possono infatti trovare delle culle in vimini e legno,...
Bambino

Guida alla scelta delle calzature bimbo da uno a tre anni

Attenzione ai piedini dei vostri bimbi! Sono delicati e preziosi, si stanno formando e richiedono tutta una serie di cure che non potete trascurare. La scelta delle scarpe per un bambino è di fondamentale importanza. Non affidatevi alle mode del momento....
Bambino

Consigli per la scelta delle tutine da neonato

Con un bebè in arrivo, le tutine si trasformano in un indispensabile capo must have! Che siano un regalo da portare alla neomamma, o nella lista del corredino di chi è in dolce attesa, la tutina è un capo gettonatissimo. Comode e simpaticissime, le...
Bambino

Guida alla scelta del tiralatte

Quando si diventa mamme per la prima volta si viene a conoscenza di un mondo completamente nuovo, fatto di tutta una serie di oggetti e accessori di cui prima non si sapeva nemmeno l'esistenza, ma che possono essere molto utili, se non fondamentali, per...
Bambino

Box per bambini: guida alla scelta

Acquistare un box per bambini è un passo che semplificarsi la vita, poiché vi consentirà di controllarli quando siete nei paraggi, ma anche di allontanarvi in caso di necessità lasciandoli in condizioni di totale sicurezza.Va premesso che non tutti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.