Errori da evitare nel taglio delle unghie al neonato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per molte mamme, si sa, può diventare un momento da vivere con ansia, una sorta di tortura che si ripresenta a intervalli regolari. Ma, che piaccia o meno, il taglio delle unghie al neonato è un'operazione necessaria per evitare che il piccolo possa ferirsi accidentalmente agli occhi o al viso. Come fare, allora, per rendere il tutto più sopportabile? Ecco i principali errori da evitare al momento di imbracciare forbicine e/o lamette.

26

Usare forbici o strumenti a punta

Per quanto banale possa sembrare, il primo consiglio è di evitare le forbici a punta, così da scongiurare il rischio che, muovendosi, il bambino possa tagliarsi. Meglio lasciar perdere, inoltre, i taglia-unghie super accessoriati, con luci, lenti di ingrandimento e quant'altro; affidarsi a una limetta in cartone o agli strumenti già usati in famiglia sarà sufficiente a patto di prestare la dovuta attenzione, considerando anche che ci vorrà del tempo prima che le unghie del neonato acquistino lo spessore e la resistenza proprie di una fase successiva della crescita.

36

Tagliare quando l'unghia non è abbastanza lunga

Un'altra leggerezza che potrebbe ritorcersi contro il piccolo è il non saper scegliere il momento giusto per procedere con il taglio. Prima di tutto, è importante non agire prima che le unghie abbiano raggiunto una certa lunghezza; se non si riesce a individuarle ben separate dal polpastrello allora vuol dire che è ancora troppo presto. Altrimenti si può passare all'azione, prediligendo la fase post-bagnetto in cui le unghie sono ancora morbide o le ore di sonno del bambino.

Continua la lettura
46

Procedere con tagli laterali

Una volta stabilito quando e con quale strumento procedere, ecco che l'attenzione deve concentrarsi sul taglio in se: da evitare quelli laterali, che potrebbero trasformarsi in unghie incarnite in fase di ricrescita, con conseguente rischio di infezione. Via libera, invece, a tagli dritti e netti, sempre con la manina del piccolo ben salda tra i propri pollice e indice.

56

Lasciare il bimbo sdraiato durante il taglio

Tutto quanto detto finora, ovvio, può essere considerato valido solo e soltanto in assenza dell'errore numero uno: sbagliare a tenere il neonato durante il taglio delle unghie. Per quanto sdraiarlo sulla schiena possa sembrare la scelta ideale, in realtà in questo modo non si potrebbe avere una presa abbastanza salda sulla sua manina in caso di mosse repentine, il che potrebbe tradursi in ferite e taglietti. Che fare allora? Niente di più semplice: andare di forbicina e/o limetta solo una volta seduti con il bambino in grembo, con le sue spalle contro il petto dell'adulto chiamato alla delicata operazione di manicure. In questo modo sarà possibile unire l'utile al dilettevole, confortando il piccolo controllandone i possibili scatti.

66

Farsi prendere dal panico

Infine, giova tenere ben a mente una cosa: i piccoli incidenti possano capitare. L'importante, nel caso in cui un ditino dovesse sanguinare un po', è non farsi prendere dal panico e procedere con risciacquo e pulizia della ferita. Dovesse servire, è possibile applicare un cerotto; ma senza trasformare in un dramma un'operazione come il taglio delle unghie che, al contrario, può diventare un momento di grande intimità tra mamma e figlio.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come stimolare un neonato pigro

L'allattamento al seno di un piccolo neonato è, di certo, una bellissima esperienza per una giovane mamma. Allattare un bambino è una perfetta occasione di intesa, magica ed irripetibile, tra il neonato e la sua preziosa mamma. Alcuni neonati, però,...
Bambino

5 trucchi per calmare il neonato che piange spesso

Ogni neonato è diverso dall'altro. C'è il bimbo che non piange quasi mai, e quello che, invece, lo fa spesso! Ciò che accomuna tutti, però, è lo scopo del pianto, ovvero: comunicare. Il neonato, infatti, non ha altro modo per far capire che qualcosa...
Bambino

Neonato: le tappe del sorriso

Per qualsiasi genitore al mondo, l'esperienza di avere un figlio nella vita, è quella più bella e indimenticabile. Infatti nel periodo che va dalla fecondazione alla scoperta dell'essere incinta, dall'evolversi dei mesi al parto, multiple sono le sensazioni...
Famiglia

Cosa mettere nella valigia delle vacanze per il neonato

Partire per le vacanze quando si ha un neonato, che ha bisogno di una sorprendente quantità di roba, non è una cosa molto semplice, soprattutto per i genitori alle prime armi. In questo caso, è consigliabile preparare una lista diversi giorni prima...
Bambino

Come intrattenere un neonato

Quando nasce un bambino porta tanta gioia nella sua famiglia: ogni nascita viene salutata con entusiasmo ed allegria, e di solito genitori, parenti ed amici acquistano giocattoli e pupazzi per il nuovo nato. Potrebbe sembrare prematuro, invece è importante...
Bambino

Come avvolgere il neonato nella copertina per calmarlo

L'arrivo di un bambino in una famiglia porta sempre tanta gioia. Ogni suo progresso, ogni suo sorriso, ripaga qualsiasi sacrificio. Ci sono, però, dei momenti che possono interrompere questo idillio. Quando il neonato si agita per qualche disagio o per...
Bambino

Come organizzare l'armadio del neonato

Organizzare l'armadio di un neonato è forse una delle cose più divertenti per una mamma. Soprattutto se si è alla prima esperienza, all'inizio può sembrare un'impresa difficile. In realtà, come in tutte le cose, basta solo un po' di organizzazione....
Bambino

Come monitorare il peso di un neonato

Per capire se il vostro neonato sta crescendo bene occorre monitorare il peso. Questo va controllato fin dal primo giorno di vita. Normalmente la crescita di un neonato si aggira intorno ai centocinquanta e i duecento grammi alla settimana. Ma bisogna...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.