Dormire: il metodo Ferber

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La fase dei risvegli notturni, più o meno lunghi, è naturale per i bambini, piuttosto traumatica per i genitori. Dormire e riposare durante la notte è infatti indispensabile per mantenere gli equilibri psico-fisici. Quando questo momento viene interrotto dai pianti e dai lamenti continui dei vostri pargoletti, è difficile mantenere comunque la calma. Dunque sorge spontaneo correre alla ricerca di suggerimenti per riposare meglio, e rimedi testati per prevenire e gestire il pianto dei più piccoli. In questa guida vi parleremo nello specifico di un metodo semplice, messo a punto dal dottor Richard Ferber, circa le regole del dormire. Prendete spunto, e testatelo personalmente se ritenete opportuno.

24

Gli intervalli di tempo

Il meccanismo da seguire prevede di entrare nella stanza ad intervalli sempre più lunghi. Se per esempio il piccolo inizierà a piangere, la mamma dovrà aspettare inizialmente due minuti prima di recarsi da lui; dopodiché si avvicinerà al lettino e senza alzarlo, lo accarezzerà e lo tranquillizzerà. Poi uscirà nuovamente. Se il piccolo ricomincerà a piangere, la mamma attenderà questa volta tre minuti, e si comporterà come prima. L'operazione si ripeterà aumentando di volta in volta i minuti di attesa. Questo procedimento andrà applicato sera dopo sera.

34

La giusta costanza

Se si avrà la giusta costanza, il bambino col passare del tempo, abituandosi al ritmo pianto - conforto, riposerà tranquillamente. Ovviamente è importante che entrambi i genitori siano d'accordo nell'applicare questa tecnica, soprattutto quando il piccolo li metterà alla prova col pianto. Naturalmente, il bambino non deve soffrire di particolari disturbi o dolori; in tal caso, è importante e conveniente aspettare e riprovare qualche giorno dopo.

Continua la lettura
44

La teoria

Quindi infine, la teoria proposta da Ferber e ripresa in seguito da Estivill, parte dal presupposto che il bambino debba imparare ad addormentarsi da solo (un metodo "Cry out" più volte contestato da molti ricercatori). Il primo elemento importante è quello di creare una routine che preceda l'addormentamento. Pratiche quotidiane che daranno sicurezza ai più piccoli, fino al raggiungimento dell'obiettivo. Scegliete, dunque, la vostra routine. Quando giunge il momento di mettere a letto il piccolo, è importante che lo stesso bambino venga sistemato con dolcezza nel suo lettino, rassicurato e lasciato solo, insieme a un oggetto che lo tranquillizzi (il ciuccio, un pupazzo...). Tutto questo, quando ancora il bambino è sveglio.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Metodi efficaci per far dormire un neonato tutta la notte

Il bimbo tanto atteso e desiderato non dorme la notte? Una gran fatica per i genitori che sono alla ricerca dei metodi efficaci per far dormire il neonato per tutta la notte. Escludendo i metodi fai-da-te che possono essere utili ma anche difficoltosi,...
Bambino

5 modi per far dormire tuo figlio in camera sua

Senza ombra di dubbio, riuscire a  far addormentare un bambino in camera sua, dolcemente, nel suo lettino, non è facile. Effettivamente, questa situazione, può trasformarsi in una vera e propria sfida, in special modo, se tuo figlio è ormai abituato...
Bambino

Come far dormire bene i bambini

Una notte serena e tranquilla è spesso, per i neo genitori, un sogno impossibile. Quando i bambini sono molto piccoli, spesso si svegliano la notte o non riescono proprio a voler dormire, e questo accade anche se sono già più grandicelli, conciliare...
Bambino

5 metodi per far dormire i bambini

I bambini consumano molta energia durante il giorno e spesso, hanno bisogno di riposare per ricaricarsi come si deve. Far dormire i bambini molto vivaci, non è sempre un'avventura semplice, ma richiede molta calma e parecchia pazienza. In questa breve...
Bambino

Come far dormire un bambino senza ciuccio

Quando si è alle prese con un bimbo molto piccolo gioie e dolori sono infiniti. Ci sciogliamo quando ci sorride o ci chiama mamma, e per la sua felicità saremmo disposti a tutto. Ma i problemi arrivano la notte. Quando il nostro pupo di dormire non...
Bambino

Come dormire con un bimbo appena nato

Le neo mamme alle prime esperienze con un neonato a volte si sentono insicure e hanno paura che ogni cosa che fanno potrebbe in qualche modo danneggiare il bambino, soprattutto quando è ancora troppo piccolo e delicato. In particolare le prime notti...
Bambino

Come e quanto deve dormire un neonato

Le fasi di crescita di un neonato preoccupano sempre i neo-genitori. In particolare, il sonno rappresenta una delle questioni più interessanti. Come tutti, vi chiederete quali siano gli orari più idonei per il bambino, quale sia la durata minima e massima...
Bambino

Come aiutare il bambino da 0 a 3 mesi a dormire

Il sonno è fondamentale per la serenità del bambino. L'alternanza tra le ore di veglia e quelle dedicate al riposo assicura al piccolo una corretta scansione della giornata. I neo genitori devono quindi aiutare il bambino a trovare il ritmo adeguato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.