Dipendenza da videogames: cosa fare

Tramite: O2O 20/03/2019
Difficoltà: media
17
Introduzione

Il problema della dipendenza dai videogiochi sta assumendo, al giorno d'oggi, una dimensione molto grande e coinvolge molte più persone di quante noi stessi possiamo immaginare. Questa dipendenza, colpisce maggiormente i ragazzi in fase adolescenziale con età compresa tra i 12 e i 16 anni, ma può colpire anche soggetti in età adulta. La dipendenza dai videogiochi ha delle ripercussioni importanti sulla quotidianità del soggetto e ne condiziona pesantemente la qualità della vita. Se pensi di essere stato trascinato dal vortice della dipendenza oppure hai il sospetto che una persona a te vicina abbia questa problematica, non esitare a continuare a leggere questa guida! Troverai validi consigli su cosa fare per sconfiggere la dipendenza da videogames.

27

Riconoscere il problema

Il primo passo verso un percorso che ti porterà ad uscire dal tunnel della dipendenza da videogames è, senza dubbio, riconoscere di avere questo problema. Generalmente, è molto difficile ammettere a sé stessi e riconoscere di soffrire di un determinato disturbo; questo accade a causa di svariati motivi quali la paura, il senso di fallimento, di fragilità e la risposta psichica è, molto spesso, quella di negare di avere un problema da affrontare. Se avrai la forza di farlo, sarai già sulla buona strada per risolvere il problema con successo ed efficacia. Tuttavia, se non ti senti abbastanza forte per iniziare da solo questo percorso, la soluzione migliore è sempre quella di rivolgersi ad uno psicoterapeuta che possa seguirti e darti le indicazioni giuste, su misura per te.

37

Praticare uno sport

Nella maggior parte dei casi in cui un soggetto presenta una dipendenza da videogames, si verifica un allontanamento dal mondo esterno in generale, una chiusura, che porta alla conduzione di una vita sedentaria di fronte lo schermo e senza alcun contatto sociale. Questa condizione è, sicuramente, molto pericolosa perché porta con sé tutta una serie di problematiche quali i disturbi alimentari, obesità ma anche mancanza di stimoli, obiettivi e voglia di fare. Cominciare a praticare un qualsiasi tipo di sport è un validissimo aiuto perché consente, in primo luogo, di staccarsi dalla consolle per molte ore e, in secondo luogo, permette di avere contatti sociali e umani che faranno rendere conto qual è la dimensione reale della vita. L'attività fisica, in generale, aiuta in modo efficace a contrastare l'obesità e a sentirsi bene con il proprio corpo. Inoltre, lo sport può aiutare a ritornare ad inseguire degli obiettivi concreti e a raggiungerli con impegno e sacrificio. Quindi, tutto quello che devi fare è semplicemente iscriverti in una palestra e scegliere lo sport che più ti piace, oppure, più semplicemente, recarti in un parco e praticare jogging ogni giorno per diverse ore al giorno.

Continua la lettura
47

Avere un hobby

Un momento importante della giornata è il tempo libero lontano dagli impegni di scuola o lavoro. È proprio in questi momenti che la dipendenza da videogames prende il sopravvento. Quindi, è bene cercare di imporsi di non stare seduti davanti lo schermo e crearsi un hobby, ossia un'attività che ci appassiona e, perché no, che ci possa fruttare anche qualche euro. Il modo migliore per cominciare, è quello di capire cosa ci piace e ci appassiona, che sia una semplice passeggiata o un'uscita con gli amici, oppure lavori manuali come la cucina e il fai da te. Tutti questi, sono esempi di attività che hanno numerosi vantaggi e portano ad avere un maggiore contatto sociale. Inoltre, accrescono l'autostima e la fiducia in sé stessi e nelle proprie capacità, rendendo il soggetto affetto da dipendenza più forte e soddisfatto della propria vita.

57

Stare in compagnia

La dipendenza da videogames ha come conseguenza principale, quella di isolarsi e di perdere il contatto con le persone che ci circondano. Quindi, è opportuno che il soggetto con dipendenza si imponga di ritrovare questa dimensione sociale e non si privi del rapporto con gli altri. Confidare il proprio problema ad una o più persone, come un genitore o un amico, potrebbe aiutare tantissimo a superare la dipendenza. Dunque, se ti sei accorto di essere dipendente dai videogiochi cerca sempre il contatto con gli altri e non rifiutare le uscite con gli amici oppure le giornate di festa in compagnia dei parenti.

67

Eliminare la consolle da gioco

Il gesto più efficace contro la dipendenza da videogiochi, è senza ombra di dubbio, quella di sbarazzarsi della consolle da gioco. Non avendola più in casa, infatti, non si avrà più la tentazione di accenderla e seppure la si abbia, non sarà possibile farlo. Tuttavia, occorre prestare molta attenzione; i videogiochi, oramai, sono presenti anche su smartphone e Tablet, per cui è bene cancellare qualsiasi App di questo tipo, per evitare di cedere alla tentazione di giocare.

77
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Fatti sempre seguire da uno specialista in materia, in modo che i consigli di questa guida possano essere ancora più efficaci.
  • Quando sei a tavola, non mangiare velocemente per la fretta di andare a giocare ai videogames. Passa molto tempo a tavola, gustando il cibo e dialogando con i genitori.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come organizzare un pigiama party per bambini

Il pigiama party, è una festa che ormai viene organizzata da tempo in tutto il mondo per gli adulti e per i bambini. Si tratta di una festa particolare in cui ci si vede con altri amici o con altri compagnetti di scuola per trascorrere insieme una serata...
Bambino

I migliori sport per bambini in sovrappeso

A causa di una scorretta alimentazione, i bambini possono ingrassare e arrivare a pesare molti chili in più rispetto al peso della loro età. Per evitare di fare ingrassare i vostri bambini o per aiutarli a perdere i chili di troppo, è necessario oltre...
Bambino

5 consigli per la corretta idratazione dei bambini

Sia che si tratti del periodo estivo, in cui fa molto caldo, si suda e si tende quindi a perdere liquidi e con essi i sali minerali indispensabili per la salute del nostro corpo, sia che si tratti di periodi particolari cui si può incorrere, come l'essere...
Bambino

Come allungare i tempi tra una poppata e l'altra

Sempre più donne stanno diventando consapevoli dei vantaggi dell'allattamento al seno per i loro bambini e per se stesse. L'allattamento al seno sviluppa una speciale vicinanza tra madre e figlio vantaggiosa per entrambi. Le problematiche dell'allattamento...
Bambino

Come insegnare al bambino a dormire nel proprio letto

Al giorno d'oggi è diventata un'abitudine molto diffusa, quella di consentire ai propri figli di dormire nel "lettone" dei genitori. Tutto questo si verifica perché non si riesce a dire di "no", oppure si ha il desiderio di farli sentire più protetti...
Bambino

Come Giocare Allo Zoo Mimato

Con l'avvento dei videogames, degli smartphone e dei tablet, i bambini dell'era moderna fanno quasi del tutto accantonato i giochi di gruppo; questa tendenza ha portato ad un maggiore isolamento e ad una minore socializzazione. Uno dei giochi preferiti...
Bambino

10 regole per educare i bambini

Educare i bambini non è mai un compito facile. I neogenitori si ritrovano a fare i conti con un bambino che cresce e ha bisogno di una guida. I figli necessitano anche di alcune attenzioni che li facciano crescere bene. In particolare ci sono delle regole...
Bambino

Cosa mangia un bebè di 15 mesi

Dopo lo svezzamento il bebè si può avvicinare gradualmente alle pietanze degli adulti. Ogni bambino durante il primo anno di vita ha già sperimentato il cambiamento nelle abitudini alimentari. Da una dieta prevalentemente lattea si passa ad una dieta...