Cosa fare se il bambino non fa la pipì

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tutti i giorni è normale eliminare l'urina nella vescica attraverso la minzione, e la quantità può variare in base al peso, l'età e la quantità di liquidi assunti. Alcune volte può capitare, però, che il bambino smetta di urinare per diverse ore oppure per un'intera giornata, ed in tal caso, ci sono alcuni consigli utili su cosa fare se non fa la pipì per molto tempo onde evitare di incorrere in problematiche molto serie.

26

Regolarità e cibi liquidi

I reni dei bambini appena nati, non consentono di espellere le urine con una certa facilità, infatti, i neonati le eliminano subito dopo aver assunto il latte materno oppure quello artificiale della farmacia, diluito alcune volte con dell'acqua. Per questo motivo, nei primi mesi di vita, il loro cibo deve essere esclusivamente liquido, in modo da permettere ai reni di superare la cosiddetta fase di "rodaggio" e da falo assumere in orari regolari con la massima costanza.

36

Vasino come gioco

Crescendo, il bambino riesce a trattenere la pipì anche per molto tempo ma, se il periodo tra una pipì e l'altra si allunga per molte ore, bisogna incominciare a indagare sulle probabili cause. Bisognerà indurlo ad usare il vasino anche come un gioco più spesso anche mentre è intento a guardare la televisione oppure stimolarlo con il rumore dello scarico o dell'acqua che sgorga dal lavandino tenendo aperta leggermente la finestra.

Continua la lettura
46

Bibite contro la sudorazione

La prima causa della diminuzione della quantità di urina, dipende anche dal fatto che i bambini bevono molto poco e magari nel periodo estivo sudano tanto, in questo caso, allora, basterà farli bere di più non solo l'acqua (che non amano molto) ma anche dei succhi di frutta, del latte o delle spremute di frutta fresca. In questo modo integreremo la quantità di liquidi persa con la sudorazione e la vescica del piccolo si riempirà fino ad avvertire lo stimolo di urinare.

56

Non forzare l'eliminazione del pannolino

Può anche capitare che il bambino si rifiuti di fare la pipì durante il tentativo dei genitori di toglierli il pannolino, infatti, se continua a trattenerla, bisogna provare prima con il metodo classico, ossia aprire il rubinetto dell'acqua per fargli venire lo stimolo, ma se non funzionerà ugualmente, allora bisogna rimettere il pannolino e riprovare a toglierlo dopo alcuni giorni, quando lui si sentirà pronto raccontandogli anche storie fantastiche a riguardo e facendolo sentire ormai grande sotto quel punto di vista.

66

Consultare pediatra in casi estremi

Se il bambino continua a piangere e si rifiuta di urinare converrà chiedere il parere del pediatra per escludere alcune patologie come infezioni urinarie, calcoli renali, ostruzione interna di un uretere o eventuali cisti addominali. Infatti, potrebbe pur essere che nel momento della minzione il piccolo possa avvertire dolore e ciò lo spinga a trattenere la pipì.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Pipì a letto: consigli per gestire la situazione

Fare la pipì a letto è un episodio spiacevole ma, del tutto normale. Questo però fin quando, al bambino, capiterà di fare la pipì a letto, per un periodo che va dai 3 ai 6 anni. Comunque sia, per il bambino, può risultare un episodio, molto stressante....
Bambino

Cosa fare per la pipì a letto

Molto spesso, con l'arrivo di un bambino, ci si trova di fronte a piccoli problemi che a lungo termine possono diventare difficili da superare. Uno dei problemi più comuni è l'enuresi notturna, più comunemente chiamata "pipì a letto". Per il bambino...
Bambino

Come insegnare al bimbo a non fare più la pipì a letto

A volte potrebbe capitare, che quando il nostro bimbo è più nervoso del solito, oppure quando beve troppa acqua, che durante la notte faccia la pip' a letto. Sicuramente si tratta di un contrattempo abbastanza seccante, ma dietro questa semplice azione,...
Bambino

10 cose che rendono felice un bambino

Se desideri vedere il tuo bambino felice, ecco una simpatica e semplice guida che fa al caso tuo. Questa guida divertente, infatti, ti propone alcuni spunti per rendere un bambino davvero felice. È vero che ogni bambino sa accontentarsi delle cose più...
Bambino

5 modi per gratificare un bambino

L'educazione di un bambino, si sa, è parecchio complicata ed è basata su un equilibrio molto sottile in cui non è sempre ben distinguibile ciò che potrebbe essere positivo e ciò che potrebbe, al contrario, arrecare un danno. Comunemente l'educazione...
Bambino

Come creare dei giochi montessoriani per il tuo bambino

L'educazione di un bambino è molto importante, soprattutto durante la tenera età, quando il bambino comincia ad apprendere tutto ciò che lo porterà a vivere bene nel mondo. È importante anche che un bambino impari a muoversi nella maniera corretta,...
Bambino

Come sapere se un bambino è daltonico

Il daltonismo rende incapaci di distinguere i vari colori. Questo difetto prevalentemente genetico è un vero disturbo della percezione. A volte si manifesta durante il corso dell'esistenza, per dei danni agli occhi, ai nervi o al cervello. L'attenzione...
Bambino

Cosa fare se il bambino rifiuta il cucchiaio

Lo svezzamento comporta il drastico passaggio dal seno materno al contatto con un oggetto come il cucchiaio estraneo alla quotidianità del bambino. La reazione del piccolo è del tutto normale e non deve destare preoccupazione. Se il bambino rifiuta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.