Cordone ombelicale annodato: i rischi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

In questa guida, vogliamo tentare di aiutare tutti i nostri lettori e lettrici, che magari sono in attesa del proprio figlio, a capire qualcosa di più sul cordone ombelicale. In questo modo si potrà imparare quali sono i veri rischi che si corrono, quando il cordone ombelicale è annodato.
Può infatti accadere che durante i nove mesi, che compongono la gravidanza, il cordone ombelicale, possa annodarsi e quindi creare dei seri danni al bambino stesso. Iniziamo a capire qualcosa di più sul cordone, a cosa serve e a come ci si può accorgere che su di esso si sono formati dei pericolosi nodi veri e propri.

28

Occorrente

  • visita ed ecografia ginecologica
38

Scopo del cordone ombelicale

Iniziamo subito questo articolo, con il dire che il cordone ombelicale altro non è che un elemento anatomico, che è in grado di collegare tra di loro la placenta ed il bambino. È molto utile perché grazie ad esso avviene il totale nutrimento del piccolo, che cresce in noi. Il cordone ombelicale è irrorato da vasi sanguigni, che trasportano il sangue e quindi le sostanze nutritive, per la vita stessa del feto.

48

Diagnostica del nodo

Dopo che abbiamo chiarito cosa sia il cordone ombelicale ed anche a che cosa serve, possiamo dire che il nodo su di esso si può diagnosticare solo tramite una semplice ecografia, da eseguire dal proprio ginecologo. In genere possiamo dire che i rischi di questi nodi che si formano sul cordone ombelicale, sono molto gravi e non si devono sottovalutare. Infatti la presenza dei nodi, può comportare la morte in utero del piccolo o il suo soffocamento.

Continua la lettura
58

Rischi del nodo

Anche il momento del parto, potrebbe essere complicato, con l’aggiunta di questo annodamento del cordone ombelicale. Diciamo questo perché, durante il parto e quindi la fuoriuscita del piccolo, si potrebbe verificare un eccessivo stringimento del cordone e del nodo e quindi provocare anche un’ipossia fetale.

68

Scelta della tipologia di parto

Il soffocamento del piccolo, è estremamente pericoloso e quindi deve essere ben valutato con il proprio medico, in modo da evitare il tutto e garantire una nascita priva di rischi. Proprio per questo motivo, nel caso in cui ci fosse la presenza di nodi o anche di cordone ombelicale che si è posto intorno al collo del feto, è consigliabile eseguire un parto non di certo naturale, ma cesareo, in maniera tale da poter manovrare diversamente il piccolo e salvargli così la vita. Ed ecco che in pochissimi passaggi, anche le neo mamme, grazie a questa guida, potranno essere ben informate riguardo i rischi che si corrono avendo un cordone ombelicale annodato, su se stesso o anche intorno al collo del piccoli.  

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Essere informati sui rischi del cordone ombelicale, è molto utile per salvare la vita del proprio piccolo nascituro.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.