Consigli per spiegare ad un bambino l'arrivo di un fratellino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Appena usciti dallo studio medico con la prima ecografia del figlio in arrivo siete il ritratto della gioia pura. Ecco dopo qualche minuto di commozione ed euforia che si presenta la domanda: "come glielo spieghiamo?" A casa vi aspetta il vostro amato primogenito. Ogni bambino, è normale, si sentirà un po' confuso e geloso dalla presenza di un fratellino. Con alcune piccole accortezze possiamo rendere il nuovo evento un'esperienza positiva per tutta la famiglia, soprattutto per il fratello maggiore. Ecco cinque consigli per le mamme in attesa del secondo figlio.

26

Aspettate il momento giusto

Quando comunicare il lieto evento al vostro bambino? Essere tempestivi è il primo passo per riuscire a preparare vostro figlio all'arrivo del fratellino. Per bambini sotto i tre anni si può aspettare fino a che la pancia della mamma non inizi ad essere molto evidente. Si potrà spiegare che dentro la pancia della mamma sta crescendo il fratellino e che dopo pochi mesi potrà vederlo. Se il bambino è più grande possiamo prepararlo prima all'evento. In ogni caso è sempre bene, per cautela, aspettare il terzo o quarto mese per essere sicuri che la gravidanza proceda al meglio. Non si dovrebbe aspettare neanche troppo. Non si sa mai che il bambino possa ascoltare discorsi tra adulti o sapere della novità da parenti e amici, anche in modo casuale. Spetta a mamma e papà annunciare che diventerà fratello maggiore.

36

Accettate qualsiasi prima reazione

Per affrontare l'argomento "fratellino" meglio approfittare di un gita insieme, di una giornata di gioco e di un momento in cui si è tutti riposati e sereni. Sedersi, abbracciarlo e spiegare con poche e semplici parole l'arrivo del fratellino: tutto sarà più facile. Lasciate poi al bambino tutto il tempo di pensare, di fare domande e anche di mettere il muso. Non ripetetegli frasi comuni come "non cambierà nulla per te, sarai contento, vorrò bene a tutti e due". In questo momento il bambino potrebbe sentirsi non compreso nelle sue emozioni. È del tutto normale la gelosia iniziale, la paura del cambiamento o della perdita dell'attenzione esclusiva della mamma. Non fatevi prendere quindi da sconforto, preoccupazioni e soprattutto sensi di colpa. La vostra serenità sarà anche la sua serenità.

Continua la lettura
46

Dedicategli uno spazio solo per lui

Iniziate fin da ora a ritagliarvi uno spazio solo con lui: un'attività ludica, sportiva o creativa che continuerà anche dopo la nascita del fratellino. Quello sarà il vostro momento esclusivo. Più di mille parole, quell'ora insieme riuscirà a rassicurarlo e a fargli sentire di non aver perso l'affetto della mamma. In vista anche del vostro affaticamento fisico potete dedicargli anche il rito della messa a letto. Leggetegli o raccontategli delle storie, in particolare quelle che parlano di fratelli e di famiglie numerose. Non mancate di accompagnarlo dolcemente al momento del sonno, aspettandovi magari, proprio in quel momento di intimità, qualche domanda sull'arrivo del fratellino. Preparatevi le possibili risposte cercando di essere cauti e sinceri, soprattutto mostrando ascolto, attenzione e comprensione.

56

Coinvolgetelo

Se il vostro bambino è già un po' grandicello coinvolgetelo nei preparativi per l'arrivo del fratellino. Mentre comprate insieme quello che serve al piccolo gli potete spiegare come la mamma si prenderà cura del fratellino. Spiegate quali sono le esigenze iniziali di un neonato e come può aiutarlo a fare stare bene. Si sentirà importante nel ruolo di fratello maggiore e prezioso aiuto della sua mamma. Chiedete consigli anche a lui su cosa pensa piacerà di più al fratellino. Fate scegliere al bambino i colori delle tutine o dei lenzuolini come momento di gioia e di divertimento. Lo farà sentire partecipe all'evento e non solo spettatore.

66

Frequentate amici con più figli

Non si ha mai molto tempo libero da dedicare ad amici e parenti. Ecco l'occasione per stringere di nuovo i rapporti con vecchi amici, con genitori di bambini della stessa scuola e con parenti. Tra tutti loro ci saranno sicuramente famiglie già con due o più figli. Vivendo a contatto con questi bambini anche vostro figlio avrà modo di osservare altre coppie di fratellini, facendone una realtà non più sconosciuta. Anzi gli si mostrerà davanti agli occhi una situazione normale, vivibile e perfino interessante. Avrà modo di confrontarsi con bambini che hanno già vissuto quest'esperienza, traendone considerazioni e riflessioni utili. Qualche amico gli potrà anche dare consigli rassicuranti. Frequentare altri bambini è in ogni caso un'occasione per sviluppare il senso di socievolezza. Questo lo renderà più sicuro e sereno per affrontare l'arrivo del fratellino e diventare uno dei suoi migliori compagni di vita.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come annunciare l'arrivo di un fratellino

La nascita di un bambino sconvolge piacevolmente la vita di ogni coppia e rafforza i vincoli familiari. L'arrivo di un fratellino, invece, tende a scardinare quell'equilibrio che si è instaurato, giorno dopo giorno, con il primo arrivato. È fondamentale...
Bambino

Fratellino in arrivo: 10 modi per dirlo al piccolo

Quando un figlio viene al mondo ci viene affidato un inestimabile tesoro! Le famiglie con un figlio uniscono di più il matrimonio rendendolo bello e caloroso. Tuttavia, cosa accade quando c'è l'arrivo di un secondo figlio? In questo caso la nostra preoccupazione...
Bambino

Come risolvere le crisi per l'arrivo di un fratellino

Quando arriva la nascita di un nuovo bebè, a risentirne maggiormente è sempre il primogenito, esso vive uno stato di gelosia che lo porta a pensare di essere meno considerato dai propri genitori. Ovviamente ciò non corrisponde alla verità e quindi...
Bambino

Come spiegare ad un bambino il sesso

Negli ultimi anni i bambini e gli appena adolescenti sono maggiormente esposti al rischio di imbattersi in scene che una volta venivano addirittura censurate. Baci appassionati, corpi nudi, frasi dette con toni di voce particolarmente sensuali. Anche...
Bambino

5 libri che aiutano ad accettare il nuovo fratellino

In molti casi è difficile per i primogeniti affrontare l'arrivo di un nuovo fratellino, si scatenano gelosie ed incomprensioni che creano un clima teso all'interno del nucleo familiare; il compito dei genitori è quello di far comprendere ai figli il...
Bambino

Come spiegare il concetto del tempo ad un bambino

I bambini piccoli, fino ai tre o quattro anni di età, difficilmente riescono ad avere un'esatta concezione del tempo. Indicare loro i giorni della settimana, associandoli ad avvenimenti che si verificheranno, per loro potrebbe non significare completamente...
Bambino

Come spiegare al proprio bambino la disabilità di una persona

Molto spesso si sente affermare che fare il genitore rappresenta il mestiere più difficile del mondo. Naturalmente chi è genitore può tranquillamente avere la propria idea, ed essere d'accordo con questo tipo di affermazione. Un bambino che cresce,...
Bambino

Come spiegare l'omosessualità ad un bambino

L'essere genitori, comporta insieme a innumerevoli gioie altrettante responsabilità. Significa rappresentare il fulcro affettivo e il riferimento educativo del bambino. Ogni spiegazione, regola o insegnamento avrà future ripercussioni sulla sua vita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.