Consigli per lo svezzamento dei gemelli

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Lo svezzamento dei lattanti è sempre un rito complesso che richiede attenzione e tempi distesi. Come per tutti i cambiamenti, è un periodo di maggior criticità, che spesso li vede nervosi e inquieti. Ovviamente anche se traumatico, si rende necessario il passaggio ai cibi solidi, per favorire un sano ed equilibrato sviluppo corporeo. Quando però i neonati sono due, cosa bisogna fare? Come bisogna comportarsi? Vi daremo alcuni consigli per affrontare lo svezzamento dei gemelli, che non è diverso dagli altri, se non per delle manovre di carattere tecnico, riferibili alla somministrazione dei pasti. Troverete anche alcuni piccoli escamotage, per evitare che tra di loro possa nascere rivalità o insofferenza, mentre si sta nutrendo uno dei due.

24

La regola di base è sempre quella di non affrettare questo lungo processo, che gradualmente li porterà alla masticazione e al consumo autonomo dei pasti. Contrariamente a quanto si auspicava nel passato, non bisogna seguire regole ferree per lo svezzamento. Non è obbligatorio iniziare dai 4 mesi in poi, ma è un percorso individuale da affrontare insieme ai vostri piccoli. Se la crescita procede regolare, e il bambino non manifesta insoddisfazioni, l'allattamento al seno può perdurare per un periodo più lungo, a discrezione della madre.

34

C'è da sapere però che dopo i primi mesi di allattamento, le quantità di ferro contenute nel latte cominciano ad essere insufficienti ai poppanti, quindi si rende necessaria l'introduzione di alimenti con un buon apporto di questo elemento, indispensabile alla crescita. Si comincia sempre da un brodo vegetale semplice di zucchine, carote o patate.

Continua la lettura
44

Quando si tratta di svezzare dei gemelli il problema è doppiamente presente, entrambi potrebbero apparire schifati dal nuovo gusto e dalla nuova consistenza, e rifiutarsi di mandarlo giù. Potrebbero sputare e piangere, perciò ci si deve armare di pazienza e tenacia. Per prima cosa, quando sono molto piccoli, potete semplicemente metterli seduti e allineati sulle classiche sdraiette, equipaggiandoli di bavette rigide raccogli pappa. Intorno ai 4 mesi infatti, ignorano la presenza del fratellino e non si incorre in alcuna rivalità. Se siete da sole potete scegliere di nutrire prima uno e poi l'altro, avendo cura di invertire l'ordine al pasto successivo. In alternativa potete somministrargli la pappa simultaneamente, alternando un cucchiaino ciascuno. Anche se in un primo momento lo rifiutano, proponeteli ancora, in un altro giorno. Vi raccomandiamo di usare delle posate in silicone e non i cucchiaini che risulterebbero duri, freddi e sgradevoli.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

5 consigli per uno svezzamento senza problemi

Diventare mamme è un'esperienza bellissima. Accudire un piccolo cucciolo, sentirlo crescere dentro di sè è qualcosa che non si dimentica nell'arco di una vita intera. Quando il nuovo piccolo o la piccola di casa arriva nella quotidianità, una mamma...
Bambino

10 consigli per uno svezzamento sereno

Lo svezzamento del neonato può iniziare già verso il quinto mese di vita. In genere, il periodo ideale per introdurre la nuova alimentazione è compreso tra i quattro e i sei mesi di vita. Ma ogni bambino è diverso da un altro, quindi è sempre meglio...
Bambino

10 curiosità sui gemelli che non sapevate

I gemelli, specialmente quelli identici, sono delle persone che attirano sempre l'attenzione di tutti. Quando sono piccoli è divertente vestirli allo stesso modo e a loro piace prendere in giro gli adulti scambiando le loro identità. I gemelli hanno...
Bambino

Come aumentare le probabilità di avere dei gemelli

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che desiderano avere un figlio, a capire come  aumentare le probabilità di avere dei gemelli. Iniziamo subito con il dire che concepire dei gemelli per alcune coppie è davvero uno dramma,...
Bambino

Come dare il biberon ai gemelli

Il miracolo della vita stupisce ogni volta che accade. Quando in una famiglia arrivano due gemelli, questo miracolo oltre a stupire, preoccupa. Le gioie sono doppie, ma doppio è anche l'impegno. Ogni cosa deve moltiplicarsi per due. Abbigliamento per...
Bambino

Come vestire i gemelli

Avere dei gemelli monozigoti, può presentare alcune problematiche nell'abbigliamento. Al riguardo, esistono due diversi pensieri. Alcuni sostengono sia meglio vestirli con gli stessi colori e gli stessi modelli. Altri invece, ritengono più opportuno...
Bambino

5 cose da sapere sui gemelli

Quando si ha la notizia di aspettare un figlio, sia per le mamme che per i papà, è un momento assai emozionante da vivere durante l'arco della vita. L'emozione e la gioia si moltiplicano però quando il medico comunica ai genitori che in arrivo ci sono...
Bambino

Come e quando iniziare lo svezzamento

Se siamo donne, l' avere un bambino assieme alla persona che amiamo si rivela un qualcosa di bello e soprattutto di molto coinvolgente. Tuttavia, se vogliamo che il nostro bimbo sia sempre sereno e tranquillo, pochi mesi dopo averlo allattato al seno,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.