Consigli per la dermatite atopica nel bambino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I bambini, si sa, capita che siano spesso sottoposti a fastidiose problematiche, come ad esempio i virus, legate principalmente al solo fatto di essere a contatto con altri bimbi.
Una delle tipologie di fastidi piuttosto comuni a cui i piccoli possono andare incontro è legata alla loro sensibile pelle.
In questo guida approfondiremo il problema della dermatite e, in particolar modo, vedremo alcuni consigli per la dermatite atopica del bambino.

26

Occorrente

  • Consulto medico
  • cortisonici, antibiotici e antistaminici
  • educazione terapeutica
36

Preoccupazioni per le mamme

È nella natura di tutte le mamme diversi immediatamente preoccupare obiettivi qual volta il proprio bimbo mostra di non stare bene o evidenti sintomi di malessere anche evidenti. L'errore che capita spesso di fare è quello di tentare in tutti i modi di proteggere i propri bambini, molto spesso anche impedendogli di fare le cose più comuni e normali, come giocare nella terra o fare tutti quei giochi he potrebbero causare anche piccoli ed insignificanti fastidi.

46

Cos'è la dermatite atopica

La dermatite atopica o più comunemente conosciuta anche con il nome di eczema infantile, colpisce molti bambini e generalmente il verificars di questo disturbo avviene nell'età compresa tra i primi sei mesi di vita ed i tre anni. I sintomi più immediati, evidenti e fastidiosi per il bimbo sono la un forte rossore acconpagnato da un persistente prurito che di conseguenza causa anche la secchezza della pelle. Non di rado possono anche comparire delle piccole bolle e macchie principalmente sul viso, nei gomiti e anche nelle ginocchia.
Le cause che comportano la comparsa di questo disturbo posso o essere molteplici, generalmente è genetica ma vi sono situazioni determinate da indumenti sintetici e non natutali o dall'assunzione di alcuni cibi.

Continua la lettura
56

Consigli per prevenire e curare la dermatite atopica

Ai primi sintomi, rivolgersi immediatamente ad un dermatologo di fiducia o al pediatra. Dopo la diagnosi, verranno prescritti creme oppure unguenti al cortisone. I medicamenti farmaceutici per la dermatite atopica, richiedono specifiche indicazioni mediche. Pertanto, applicare direttamente sulle zone interessate. Non ricorrere mai all'automedicazione! Un uso sconsiderato, infatti, danneggia la pelle delicata del bambino. Il pediatra, prescriverà inoltre degli antistaminici contro il prurito. In concomitanza anche antibiotici contro eventuali infezioni. Rispettare in ogni caso i dosaggi. Evitare il bagnetto prolungato ed in acqua molto calda. L'eccessivo calore infatti secca inevitabilmente la pelle. Scegliere inoltre prodotti delicati ed ipoallergenici. Allontanare i detergenti aggressivi, profumati e schiumosi. Per alleviare la dermatite atopica, asciugare il bambino con un asciugamano morbido. Non sfregare con forza, ma tamponare delicatamente la pelle. Dietro consiglio medico, applicare una crema idratante specifica.
Gli indumenti sintetici accentuano la dermatite atopica. Pertanto, scegliere con cura il giusto abbigliamento. A tale scopo, evitare assolutamente capi in fibra sintetica, aderenti o pesanti. Questi tessuti favoriscono una sudorazione eccessiva. Pertanto aggravano il rossore, le macchie e le bolle. La patologia va sempre osservata e mai trascurata.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mantenete corte le unghie del vostro bambino per evitare che si graffi in caso di prurito.
  • Mantenete idratata la pelle del bimbo con prodotti specifici e facendolo bere molto.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Dermatite da pannolino: consigli per evitare l'insorgenza

la dermatite da pannolino è un'infiammazione della pelle nella zona dei genitali e del sederino. L'insorgenza è causata da allergie da contatto e sfregamento della cute con il pannolino. Bisogna evitare pannolini con composti chimici che possono causare...
Bambino

Dermatite atipica dei bambini: come riconoscerla

Molto frequente nei bambini fin dalla più tenera età, la dermatite atipica è una manifestazione cutanea abbastanza violenta che si manifesta attraverso arrossamenti e gonfiori localizzati su tutto il corpo. Il problema può essere più o meno grave...
Bambino

Consigli per far passare il singhiozzo a un bambino

Capita a volte che il vostro bambino, quando mangia o beve troppo in fretta, quando è sottoposto a repentini sbalzi di temperatura o quando è molto eccitato, venga sorpreso da un fastidioso singhiozzo. In generale questo piccolo fastidio passa autonomamente...
Bambino

5 consigli per gestire un bambino iperattivo

La vita quotidiana con un bambino iperattivo può essere molto travolgente, mai noiosa, ma spesso molto frustrante. I genitori possono contribuire a ridurre i sintomi dell' iperattività attraverso 5 semplici consigli. Tali consigli possono aiutare a...
Bambino

Consigli per spiegare ad un bambino l'arrivo di un fratellino

Appena usciti dallo studio medico con la prima ecografia del figlio in arrivo siete il ritratto della gioia pura. Ecco dopo qualche minuto di commozione ed euforia che si presenta la domanda: "come glielo spieghiamo?" A casa vi aspetta il vostro amato...
Bambino

Consigli per viaggiare sicuri in auto con il vostro bambino

La sicurezza dei bambini sia a casa che in auto, è da sempre stata la priorità maggiore dei genitori e dei familiari stessi. Come ben sapete tutti tali comportamenti dei più piccoli sono dovuti alla loro grande vivacità, allegria ed esuberanza nello...
Bambino

10 consigli per uscire a cena col bambino

Molti pensano che nel momento in cui si decide di avere figli la vita sociale finisca. Non è così. Certo è necessario organizzare uscite che possano essere in sintonia con i bisogni del bambino, a seconda dell'età. Più nostro figlio è piccolo e...
Bambino

10 consigli per stimolare il linguaggio del bambino

La capacità comunicativa verbale dei bambini comincia a prendere forma già nei primi mesi di vita con il pianto, ma è solo tra i 12 ed i 18 mesi che i piccoli cominciano ad articolare le prime frasi composte. Ogni bambino ha i suoi tempi, anche se...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.