Come stimolare i bambini allo studio

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Temporeggiare nel fare i compiti, rimandarli a più tardi, fantasticare ad occhi aperti sul libro, interrompere e frammentare lo studio con pretesti banali, opporsi apertamente ed eseguire i compiti in modo frettoloso e impreciso, questi sono alcuni dei comportamenti che mettono in difficoltà le mamme. Motivare i bambini allo studio molto spesso risulta molto difficile poiché al giorno d'oggi essi sono soggetti a mille distrazioni, come internet, la TV, gli amichetti e i videogiochi. Vediamo allora come stimolare i bambini allo studio.

24

Motivare un bambino allo studio è molto più semplice appena egli si approccia alla scuola, ovvero sin dalla prima elementare, mentre risulta ben più difficile quando è in quarta o in quinta. Se sei genitore di un bambino che è in prima il tuo compito sarà quello di farlo sentire importante elogiandolo e complimentandoti con lui quando è ordinato, svolge le prime operazioni oppure scrive e legge correttamente. Tuo figlio allora, sentendosi stimato da te, cercherà sempre di far di più per non deluderti. Stai attento però a non caricare di troppa responsabilità il tuo bambino, altrimenti corri il rischio che si stanchi e che a lungo andare ti dica bugie sui voti che prende a scuola.

34

Se invece sei genitore di un figlio che è agli ultimi anni delle elementare le cose un po' cambiano. Cerca di fargli capire che senza la scuola non sarà in grado di vivere e che le persone si approfitteranno di lui con più facilità. Riportagli l'esempio della matematica illustrandogli che senza destrezza nei calcoli avrà difficoltà a svolgere le più semplici faccende come prendere il resto al supermercato oppure in farmacia ad esempio. Fagli capire che servono anche le lingue e che se non le studierà non sarà mai in grado di visitare l'estero, che come è ben noto, offre con le sue città ed i suoi paesaggi degli scorci meravigliosi.

Continua la lettura
44

In genere i bimbi preferiscono giocare e praticare sport e questo è fisiologico, naturale e sacrosanto. Per questo è importante suddividere il tempo dello studio e quello delle attività libere, facendo comprendere che la gestione del tempo, attuata in modo routinario, è una regola importante. È bene quindi, suddividere l'orario pomeridiano in tempo per lo studio e tempo per il gioco e mantenere gli orari con fermezza. Inoltre, il nostro atteggiamento come genitori deve essere improntato al sostegno. Sedersi accanto al bambino, essere pazienti, comunicargli la tua fiducia nelle sue capacità. Se sbaglia, non etichettarlo e non umiliarlo mai.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

5 consigli per stimolare olfatto e gusto nei bambini

L'olfatto e il gusto sono due dei cinque sensi che camminano in coppia. Non è facile separarli specialmente quando si è di fronte ad una bella torta profumata. In questo caso infatti si mette in moto prima l'olfatto, che acquisendo l'odore della torta...
Bambino

Come stimolare i bambini a farsi dei nuovi amici

Non tutti i bambini sono uguali: questa è una verità inconfutabile che va sempre tenuta in considerazione. Ogni bimbo ha le sue peculiarità, i suoi bisogni e, crescendo, manifesta i lati più predominanti del suo carattere. Ci sono piccoli più vivaci...
Bambino

3 attività per bambini per stimolare fantasia e creatività

Crescere i bambini non è così semplice, bisogna stimolarli continuamente per far in modo che crescano attivi e sani e con la voglia di creare. Ma il compito e arduo e certe volte richiede pazienza e ingegno.Fantasia e creatività: due termini che dovrebbero...
Bambino

Come stimolare l'autonomia dei bambini

Un adulto che da bambino ha ricevuto la giusta considerazione, da grande si adatta meglio ai cambiamenti della vita. È in grado di fare le sue scelte. Se gli altri non lo approvano non si sente in colpa. È un meccanismo del tutto naturale. L'affetto...
Bambino

Come stimolare l'apprendimento dei bambini

Ogni genitore va orgoglioso delle conquiste che, giorno dopo giorno, compie il proprio bambino, stupendosi e vantandosi con parenti e amici quando il piccolino utilizza il tablet - utilizzando funzioni di cui si ignorava l'esistenza - o si appropria del...
Bambino

Come stimolare la curiosità del bambino

In questo articolo vi spiegherò come stimolare la curiosità del bambino. La curiosità è presente nel bambino già dalla prima infanzia, e la curiosità è il motore che muove tutte le scoperte e le esperienze. Stimolare la curiosità del bambino si...
Bambino

Come stimolare lo sviluppo sociale del bambino

I bambini nascono con un carattere personale e un indole più o meno favorevole alla socializzazione: ad esempio, ci saranno dei piccoli maggiormente estroversi, socievoli e gioiosi.Questo non toglie che, le esperienze maturate durante i primi anni di...
Bambino

Come stimolare il bambino a gattonare

Gattonare è un passaggio molto importante nella crescita del bambino, soprattutto ne sviluppa l'equilibrio e la stabilità oltre che rinforzarne la struttura fisica in vista del momento in cui comincerà a camminare. Ma sempre più spesso nella società...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.