Come spiegare ai bambini la festa del 1 maggio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ci sono feste facili e feste difficili da spiegare. Sicuramente il 1 maggio non è la più semplice da capire, per i bambini. Non servono giri di parole, ma non ci sono neanche "storie" da raccontare. L'approccio migliore per chiarire anche ai più piccoli è quello diretto, a partire dal quale poi debbono essere spinti al ragionamento che è l'unica via per la comprensione. Vediamo quindi come approcciarsi per spiegare ai bambini la festa del 1 maggio.

25

Introdurre l'argomento

Per spiegare la festa dell'1 maggio si dovrebbe cominciare mettendo bene in chiaro il perché si lavora. Per i bambini, soprattutto quelli piccoli, il mondo del lavoro non è ben chiaro, perché nella loro mente si confonde con quello del gioco. Hanno presente il fatto che gli adulti lavorano, ma introdurre il concetto di dovere è fondamentale perché comprendano a pieno il perché della festa. SI deve quindi spiegare che il lavoro è al tempo stesso un diritto ed una necessità. Una buona strada è quella che passa attraverso la spiegazione del lavoro dei contadini che lavorano la terra per i buoni frutti, estendendo poi l'idea agli altri lavori, in modo tale da chiarire come sono correlati.

35

Preparare delle scenette

Preparare delle scenette esplicative può essere una buona scelta, perché i bambini saranno coinvolti sia nell'attività di allestimento che nell'immedesimarsi nei personaggi. Le scenette dovrebbero vertere sul concetto di solidarietà piuttosto che su quello di conflitto. L'ideale quindi è una scenetta in cui i vari personaggi separati si trovano a non riuscire a portare a termine un compito perché i gruppi devono collaborare, ed una volta messi d'accordo riescono nell'intento. Un buon sistema è quello di suddividere la classe in più gruppi, ognuno dei quali deve lavorare separatamente alla realizzazione di una parte dello spettacolo, che si tratti di "costumi", "scenografie" o "recitazione". Ovviamente basta u po' di cartoncino colorato per l'allestimento.

Continua la lettura
45

Introdurre il dibattito

I bambini dovrebbero essere guidati in un piccolo dibattito sull'importanza del lavoro e sulla sua necessità. Ad ognuno dovrebbe essere posta una domanda semplice, mentre gli altri dovrebbero poter intervenire per dire la loro a riguardo. Il culmine del dibattito dovrebbe proprio essere la conclusione che il lavoro è necessario e che i lavoratori devono essere premiati perché è grazie ad essi che è possibile la civiltà come la conosciamo. Si potrebbe avviare il dibattito dopo una breve storia distopica in cui nessuno lavora e collabora e tutti pretendono qualcosa.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come spiegare le quattro stagioni ai bambini

Il senso temporale per i bambini è difficile da comprendere, per questo spiegare ad un bambino le varie fasi temporali è qualcosa di davvero molto complicato. Per farlo al meglio occorre fare riferimento ad azioni che loro sono in grado di capire perfettamente,...
Bambino

Come spiegare ai bambini il significato del 25 Aprile

Il 25 Aprile, come tutti sanno, è la Festa della Liberazione. Questa giornata è molto importante perché ha un grandissimo significato politico per la storia d'Italia. Essa infatti ricorda il giorno della resistenza dei partigiani e la fine della seconda...
Bambino

Come spiegare l'universo ai bambini

Più diventano grandi e più i bambini cominciano a farsi domande, a scoprire il mondo, ad essere curiosi di ciò che gli capita intorno. Cominciano a chiedere agli adulti cose di ogni genere, ma ciò da cui sono maggiormente affascinati è il magico...
Bambino

Come spiegare il concepimento ai bambini

Quando i bambini arrivano ad una certa età, le domande e le curiosità su ogni cosa diventano sempre più frequenti. I bambini, cominceranno già in tenera età a porvi delle domande, spesso anche molto imbarazzanti a cui avrete magari difficoltà a...
Bambino

Come spiegare ai figli come nascono i bambini

Tutti i bambini sono curiosi di sapere come sono nati e prima o poi chiederanno spiegazioni ai propri genitori. Meglio mostrarvi sicuri e preparati, privi di imbarazzo. Le parole spesso arrivano da sole quindi non serve pensarci troppo, o dilungarsi...
Bambino

Come spiegare la forza di gravità ai bambini

Ogni oggetto nell'universo che ha una massa, esercita una forza di attrazione gravitazionale su ogni altro tipo di massa. La dimensione del tiro dipende dalle masse degli oggetti. Si può esercitare una forza gravitazionale sulle persone, dal momento...
Bambino

Come spiegare i 5 sensi ai bambini

Man mano che i bambini crescono, hanno la necessità di imparare cose nuove. I genitori devono affrontare l'arduo compito di insegnare ai loro figli tutti e 5 i sensi. Molte volte questo si può fare entrando in contatto con il bambino mettendosi dalla...
Bambino

Come spiegare ai bambini la differenza tra suono e rumore con un gioco

Nel corso dell'età prescolare, i bambini sono molto affascinati da tutto ciò che stimola la loro curiosità ed i loro sensi in pieno sviluppo; giocare diventa soprattutto un'attività di scoperta e, allo stesso tempo, scoprire il mondo che li circonda...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.