Come spiegare ai bambini la festa dei Lavoratori

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Il primo maggio è la festa dei lavoratori, una celebrazione nota ai più piccoli perché, a meno che non cada nel fine settimana, non si va a scuola. Ma i bambini sanno perché è un giorno contrassegnato in rosso sul calendario? E come spiegare loro cosa rappresenta questa festa? Leggete questa breve guida per scoprirlo.

26

Occorrente

  • Libro di storia
36

Da buoni genitori, parenti o insegnanti, avrete l'obbligo morale di raccontare ai vostri bambini che il primo maggio sta a simboleggiare la festa dei diritti conquistati sul lavoro. Potrete narrare loro delle numerose lotte che durante gli anni la classe operaia ha dovuto affrontare per poter aver riconosciuti i diritti di cui godono ancora oggi. Per rendere le cose più semplici e intuitive, potreste dire loro che se la loro mamma e il loro papà lavorano fino ad un massimo di otto ore giornaliere, è grazie ai sacrifici e alle battaglie intraprese dalle varie generazioni di lavoratori che li hanno preceduti negli anni.

46

Detto questo, è bene raccontare ai bambini che il primo maggio è anche un occasione per per parlare dei diritti che ancora oggi, vengono negati ai lavoratori. Bisogna infatti spiegare anche ai più piccoli che il lavoro è un diritto di ogni uomo e che, per trovarne uno, si fa di tutto e talvolta, si emigra cambiando completamente città, nazionalità e vita. Ai vostri bambini dovrete quindi narrare, oltre delle battaglie già combattute, anche di quelle che ancora ci saranno da combattere.

Continua la lettura
56

C'è una storiella, sconosciuta ai più, attraverso la quale potrete spiegare ai vostri figli che il lavoro è un diritto di cui noi tutti dovremo godere. Questa breve favola narra la storia di un vecchio Re che, ormai affaticato dall'età, il primo giorno dell'anno decide di raccogliere a corte tutto il reame. Una volta trovatosi difronte a tutti loro promette di offrire: ad ogni contadino una moneta d'oro per ogni seme piantato durante l’anno avvenire, ad ogni allevatore una moneta d'oro per ogni mucca che sarebbe nata in quello stesso anno, ad ogni costruttore una moneta d'oro per ogni nuova abitazione fatta e ad ogni coppia infine, una moneta d'oro per ogni nuovo nascituro. Il primo giorno dell'anno avvenire, come promesso il re si trovò a distribuire al suo popolo le monete d'oro. Così facendo, il contadino, il costruttore, le mamme e tutti i papà del reame avevano, grazie ai soldi donati dal Re, abbastanza denaro per condurre una vita serena e continuare al tempo stesso ad essere produttivi. Il Re aveva mantenuto la parola data e il reame era diventato splendente e rigoglioso come non era mai stato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rammentate di prendere sempre in considerazione l'età e la maturità dei bambini. Non spaventateli con descrizioni dettagliate ed inquietanti delle rivoluzioni messe in atto dai lavoratori durante le numerose rivolte.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come scegliere una scuola materna

L'ingresso nella scuola materna rappresenta per il bambino un momento fondamentale. Proprio nella scuola materna il piccolo amplia la sua rete di conoscenze e accede al mondo della socialità. Per i genitori dunque, scegliere una buona scuola materna...
Bambino

Normativa legislativa per le nascite gemellari

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire quale sia la normativa legislativa per le nascite gemellari, in modo da essere ben informati a riguardo ed in modo sano e veloce. Se si è i fortunati genitori di due (o più!) gemelli,...
Bambino

Come crescere un bambino bilingue

Al giorno d'oggi sapere più lingue è diventata una cosa praticamente indispensabile nel campo lavorativo ma anche nella vita di tutti i giorni considerando che, allo stato attuale, il numero di stranieri presente nel nostro ed in altri paesi è salito...
Bambino

Dove andare a vivere a Berlino

Berlino è oggi uno dei più importanti centri politici e culturali di tutta l'Europa. È una città all'avanguardia, che offre molte opportunità di lavoro per i giovani e dove i servizi ai cittadini sono funzionanti e funzionali. Se anche per te Berlino...
Bambino

Come far capire l'importanza dei soldi ai bambini

L'educazione dei nostri figli all'importanza del denaro è certamente indispensabile per farli muovere correttamente nel loro futuro lavorativo e nei loro interessi personali. Bisogna cominciare quando riescono a comprendere qualunque tipo di messaggio...
Bambino

Come affrontare la caduta del primo dentino

In un bambino, la caduta dei primi dentini rappresenta il passaggio dai denti da latte a quelli definitivi che si porteranno per tutta la loro vita. Questo evento, pur essendo una cosa naturale, procura nella maggior parte dei più piccoli un certo dolore...
Famiglia

Guida ai diritti delle mamme lavoratrici

Molte donne che avranno presto la gioia di diventare mamme si interrogano sui diritti che gli spettano una volta che avranno raggiunto il limite massimo per poter lavorare essendo in stato di gravidanza. Quindi iniziano a pensare e cercare di capire termini...
Bambino

Come insegnare ai bambini a rispettare i diritti degli altri

Se pensiamo al termine rispetto cosa ci viene in mente? Sappiamo che è una parola molto importante e che ha un significato profondo. Solo a menzionarla siamo indotti a fermarci e a fare qualche meritata riflessione a tal riguardo. Quindi abbiamo ben...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.