Come spiegare ai bambini la differenza tra suono e rumore con un gioco

Tramite: O2O 30/08/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nel corso dell'età prescolare, i bambini sono molto affascinati da tutto ciò che stimola la loro curiosità ed i loro sensi in pieno sviluppo; giocare diventa soprattutto un'attività di scoperta e, allo stesso tempo, scoprire il mondo che li circonda è un gioco perpetuo che li avvicina alla realtà ed appaga la loro esigenza di conoscere ed imparare. Ascoltare musica, cantare ed utilizzare la voce è un grande divertimento, ma non sempre è facile riconoscere la differenza tra il concetto di suono, melodioso e ritmico, e quello di frastuono rumoroso. Per guidarli in questa esperienza, nei successivi passi di questa guida, vedremo insieme come spiegare loro la differenza tra suono e rumore con un gioco divertente e coinvolgente.

26

Occorrente

  • Foglio di carta
  • Matita
  • Fazzoletto verde e rosso
36

Fare ascoltare ai bambini una serie di rumori

Prima di tutto, insegniamo ai nostri figli a conoscere e riconoscere i diversi segnali acustici che si ascoltano quotidianamente. In questo caso, facciamo ascoltare ai bambini una serie di rumori, come per esempio: sbattere la porta, far scendere la serranda, far cadere un oggetto per terra, spostare una sedia, sbattere le posate sui piatti, e via dicendo. Nello stesso momento, spieghiamo loro che, qualsiasi "suono" che raggiunge il nostro orecchio sotto forma di fastidio, prende il nome di "rumore".

46

Preparare delle schede

Successivamente, facciamo ascoltare ai bambini lo squillo del telefono, il campanello, il suono del pianoforte o di qualsiasi altro strumento musicale, il ronzio dell'ape. Chiediamo ancora "ed ora, cosa ne pensi di questo suono?", spiegando quindi ai bambini che il termine "suono" viene associato a tutti gli stimoli acustici che risultano essere piacevoli o che comunque non danno fastidio. Dopo aver spiegato loro la differenza tra suono e rumore, possiamo preparare delle semplici schede in questo modo: disegniamo su un foglio di carta una serie di oggetti che fanno rumore ed altri che emettono suoni, quindi chiediamogli, per esempio, di colorare solo quelli che fanno i suoni o viceversa.

Continua la lettura
56

Spiegare la differenza tra suono e rumore con i colori

Oltre a ciò, è possibile insegnare al nostro bambino la differenza tra suono e rumore, grazie ad un altro gioco, identificando il tutto con i colori: prendiamo un fazzoletto verde per indicare l'armonia e la delicatezza del suono, mentre utilizziamo un fazzoletto rosso per indicare un tonfo, un boato o un rumore assordante. Quando suoneremo il campanello di casa, alzeremo il fazzoletto verde, poiché indicherà il suono, quando invece butteremo a terra un oggetto, come un coperchio o qualsiasi altra cosa vogliamo, alzeremo il fazzoletto rosso, che indicherà il rumore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come spiegare le quattro stagioni ai bambini

Il senso temporale per i bambini è difficile da comprendere, per questo spiegare ad un bambino le varie fasi temporali è qualcosa di davvero molto complicato. Per farlo al meglio occorre fare riferimento ad azioni che loro sono in grado di capire perfettamente,...
Bambino

Come spiegare l'universo ai bambini

Più diventano grandi e più i bambini cominciano a farsi domande, a scoprire il mondo, ad essere curiosi di ciò che gli capita intorno. Cominciano a chiedere agli adulti cose di ogni genere, ma ciò da cui sono maggiormente affascinati è il magico...
Bambino

Come spiegare i 5 sensi ai bambini

Man mano che i bambini crescono, hanno la necessità di imparare cose nuove. I genitori devono affrontare l'arduo compito di insegnare ai loro figli tutti e 5 i sensi. Molte volte questo si può fare entrando in contatto con il bambino mettendosi dalla...
Bambino

Come spiegare la raccolta differenziata ai bambini

La sensibilizzazione dei bambini verso la cura ed il rispetto dell'ambiente, va iniziata con naturalezza, sin dalla più tenera età. I bambini emulano, quindi copiano ciò che vedono fare dai fratellini e dagli adulti, in più, vivono con naturalezza...
Bambino

Come spiegare il concepimento ai bambini

Quando i bambini arrivano ad una certa età, le domande e le curiosità su ogni cosa diventano sempre più frequenti. I bambini, cominceranno già in tenera età a porvi delle domande, spesso anche molto imbarazzanti a cui avrete magari difficoltà a...
Bambino

Come spiegare ai bambini il significato del 25 Aprile

Il 25 Aprile, come tutti sanno, è la Festa della Liberazione. Questa giornata è molto importante perché ha un grandissimo significato politico per la storia d'Italia. Essa infatti ricorda il giorno della resistenza dei partigiani e la fine della seconda...
Bambino

Come spiegare il Natale ai bambini

La guida che svilupperemo ora, andrà a concentrarsi sul confronto che si ha con i bambini, su differenti tematiche della vita. Il caso che prenderemo in esame ora, sarà il Natale, in quanto andremo a spiegarvi, appunto, come spiegare il Natale ai bambini....
Bambino

Come spiegare ai figli come nascono i bambini

Tutti i bambini sono curiosi di sapere come sono nati e prima o poi chiederanno spiegazioni ai propri genitori. Meglio mostrarvi sicuri e preparati, privi di imbarazzo. Le parole spesso arrivano da sole quindi non serve pensarci troppo, o dilungarsi...