Come spiegare ai bambini la differenza tra suono e rumore con un gioco

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nel corso dell'età prescolare, i bambini sono molto affascinati da tutto ciò che stimola la loro curiosità ed i loro sensi in pieno sviluppo; giocare diventa soprattutto un'attività di scoperta e, allo stesso tempo, scoprire il mondo che li circonda è un gioco perpetuo che li avvicina alla realtà ed appaga la loro esigenza di conoscere ed imparare. Ascoltare musica, cantare ed utilizzare la voce è un grande divertimento, ma non sempre è facile riconoscere la differenza tra il concetto di suono, melodioso e ritmico, e quello di frastuono rumoroso. Per guidarli in questa esperienza, nei successivi passi di questa guida, vedremo insieme come spiegare loro la differenza tra suono e rumore con un gioco divertente e coinvolgente.

26

Occorrente

  • Foglio di carta
  • Matita
  • Fazzoletto verde e rosso
36

Fare ascoltare ai bambini una serie di rumori

Prima di tutto, insegniamo ai nostri figli a conoscere e riconoscere i diversi segnali acustici che si ascoltano quotidianamente. In questo caso, facciamo ascoltare ai bambini una serie di rumori, come per esempio: sbattere la porta, far scendere la serranda, far cadere un oggetto per terra, spostare una sedia, sbattere le posate sui piatti, e via dicendo. Nello stesso momento, spieghiamo loro che, qualsiasi "suono" che raggiunge il nostro orecchio sotto forma di fastidio, prende il nome di "rumore".

46

Preparare delle schede

Successivamente, facciamo ascoltare ai bambini lo squillo del telefono, il campanello, il suono del pianoforte o di qualsiasi altro strumento musicale, il ronzio dell'ape. Chiediamo ancora "ed ora, cosa ne pensi di questo suono?", spiegando quindi ai bambini che il termine "suono" viene associato a tutti gli stimoli acustici che risultano essere piacevoli o che comunque non danno fastidio. Dopo aver spiegato loro la differenza tra suono e rumore, possiamo preparare delle semplici schede in questo modo: disegniamo su un foglio di carta una serie di oggetti che fanno rumore ed altri che emettono suoni, quindi chiediamogli, per esempio, di colorare solo quelli che fanno i suoni o viceversa.

Continua la lettura
56

Spiegare la differenza tra suono e rumore con i colori

Oltre a ciò, è possibile insegnare al nostro bambino la differenza tra suono e rumore, grazie ad un altro gioco, identificando il tutto con i colori: prendiamo un fazzoletto verde per indicare l'armonia e la delicatezza del suono, mentre utilizziamo un fazzoletto rosso per indicare un tonfo, un boato o un rumore assordante. Quando suoneremo il campanello di casa, alzeremo il fazzoletto verde, poiché indicherà il suono, quando invece butteremo a terra un oggetto, come un coperchio o qualsiasi altra cosa vogliamo, alzeremo il fazzoletto rosso, che indicherà il rumore.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Cos'è il Riflesso di Moro

Quando avviene l'avvenimento della nascita di un bambino, per poter affrontare nel migliore dei modi l'entrata in un nuovo mondo con delle protezioni limitate e con stimoli sensoriali numerosi, ha bisogno dei riflessi neonatali. Questi riflessi sono delle...
Bambino

5 motivi per portare i bambini nella natura

Già da anni viviamo in un era sempre più cibernetica, computer, cellulare e televisione sono diventati ormai pane quotidiano. Sempre più lavori ci costringono davanti ad uno schermo e anche la nostra vita privata a volte è scandita da un applicazione...
Bambino

Come rassicurare un bambino che ha paura

Paura del buio, dei rumori, degli animali, dei tuoni, del dottore, sono solo alcune delle paure che i bambini manifestano nei primi anni d'età ed alcuni anche oltre. Attraverso questa guida vi fornirò alcuni consigli su come rassicurare un bambino qualora...
Bambino

Come realizzare un libro tattile per bambini

La guida che state leggendo si occuperà di libri e di bambini, una tematica che potrebbe interessarvi. Come abbiamo già provveduto a indicare nel titolo della guida stessa, il nostro focus si concentrerà nell'andarvi a spiegare come riuscire a realizzare...
Bambino

5 attività outdoor invernali da fare coi bimbi

Come voi lettori e lettrici ben saprete, il fatto che l'aria aperta faccia molto bene non è sicuramente un mistero: a maggior ragione, per i bambini è importantissimo svolgere delle attività outodoor, per svariati motivi (attività ed esercizio fisico...
Bambino

Come intrattenere i bimbi durante i momenti di attesa

I bambini non sono di certo tutti dei santi. Esistono bambini più vivaci, bambini meno vivaci, bambini iperattivi e bambini molto tranquilli. Molte mamme quando fanno delle visite o dei colloqui, non sanno spesso a chi lasciare i propri bambini e sono...
Bambino

Metodi efficaci per calmare un bimbo che piange

I neonati sono sempre una grande gioia per tutti, coccolarli e farli sentire protetti è la priorità per tutte le mamme del mondo, ma cosa fare per calmare il bambino che non ne vuole sapere di smettere di piangere? Le cause per il quale il piccolo piange...
Bambino

Cosa regalare al primo compleanno

Il primo compleanno di un bambino è sempre un avvenimento speciale. Qualsiasi genitore desidera un giorno perfetto. Si sceglie con attenzione la torta e l'abbigliamento del piccolo per la foto ricordo. Si organizzano gli inviti e si selezionano gli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.