Come scegliere il riduttore per il lettino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Un figlio sta per arrivare e questo è il periodo in cui si inizia a programmare tutto ciò che andrà comprato per rendere i primi mesi di vita del nascituro sereni e senza pensieri. Tutti i genitori sono ansiosi e in particolare se aspettano il primo figlio si ritovano a comprare davvero di tutto, soprattutto se consigliati dai commercianti (come è capitato a me) anche cose a volte inutili, (infatti non sempre è tutto indispensabile).
La cosa più è non spendere troppo in accessori che non servono e concentrarsi su prodotti che permettano al bambino di stare in sicurezza anche mentre dorme; in modo che anche i genitori possano affrontare meglio questo periodo così magico.
Soprattutto ci soffermiamo a parlare del momento della nanna.
Possiamo decidere di lasciare il bambino a dormore nella navicella, nella culletta piccol a oppure optare per il lettino sin dall'inizio.
Nel caso decidiamo di optare per il lettino sin dall'inizio, uno degli elementi da considerare è il riduttore; i bambini appena nati hanno il bisogno di sentirsi protetti, soprattutto nei primi mesi di vita.
Adesso vediamo insieme come orientarsi e scegliere il riduttore più adatto.

26

Occorrente

  • Riduttore culla, lettino
36

Cosa sono i riduttori

Cominciamo cercando di capire di cosa si tratta.
Il riduttore per la culla o per il lettino, altro non è altro che una piccola culla imbottita che viene inserita nel lettino più grande piccolo sin dalla nascita per far dormire tranquillamente il bimbo evitando che possa farsi male. Il riduttore deve prima di tutto rispettare delle normative di legge. Il suo scopo principale è quello di dare sicurezza al bambino, proteggendolo dagli urti, e ricreando un ambiente sicuro come è quello della carrozzina.
Non bisogna dimenticare che fino a poco tempo prima, il piccolo era avvolto dal grembo materno, quindi è abituato ad ambienti ristretti, non ampli come una culla. Il modello è pressappoco simile per tutte le marche, con alcune varianti. Il materassino in esso contenuto deve essere anti soffoco, per prevenire rischi al bambino, soprattutto quando inizia a muoversi maggiormente.
Sono di diversi tipi e dobbiamo scegliere quello che più si adatta alle nostre esigenze.

46

Alternative

In alternativa, esistono i "salsicciotti" o serpentoni (molto più economici dei serpentobi), da inserire anch'essi nel lettino per ridurre lo spazio a disposizione e creare un ambiente che contenga adeguatamente il neonato, come; allo stesso scopo possono essere usati anche i cuscini da allattamento, con la funzionalità aggiuntiva che potranno essere riutilizzati anche durante le poppate.

Continua la lettura
56

Caratteristiche

Ogni modello si distingue per determinate caratteristiche: ad esempio, i legacci per ancorarlo al lettino, utili se desiderate utilizzarlo prevalentemente per la nanna (e sempre nello stesso luogo); la possibilità di aprirlo lateralmente, se prevedete di viaggiare o portare in giro spesso il piccolo, per poterlo adagiare comodamente quando si addormenta o togliere dal riduttore con facilità; le maniglie, che lo rendono una vera culla trasportabile; il fondo rigido, che permette di usufruire del riduttore anche su supporti diversi dal materasso (ad esempio sul divano). Per capire quale sia la tipologia migliore per voi, dovrete quindi pensare all'uso prevalente che deciderete di farne, anche se esistono in commercio riduttori che hanno tutte le caratteristiche sopracitate. È sempre consigliabile effettuare qualche giro informativo per conoscere modelli e prezzi, chiedendo consiglio al personale che ci saprà illustrare le caratteristiche di ogni tipologia di riduttore.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitare se possibile l'uso dei cuscini quando il bimbo è troppo piccolo

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Culle: guida alla scelta

La culla è il simbolo del legame fisico tra la mamma e il suo piccolo, pertanto deve essere avvolgente e calda come l'utero materno. Le soluzioni per il corretto riposo del neonato sono molte, si possono infatti trovare delle culle in vimini e legno,...
Bambino

Come preparare il lettino del bebè

Una volta diventati genitori, si cerca di curare nel minimo dettaglio la vita del proprio bambino. Ciò avviene sin dai primi momenti della sua esistenza. Comprendere le sue esigenze non è sempre facile. Basta un po' d'attenzione per donargli quello...
Bambino

Come organizzare la casa per l'arrivo del bebè

La nascita di un bebè rappresenta in una famiglia un momento di grande felicità, ma allo stesso tempo pone il problema di come organizzare la casa per l'arrivo del nuovo nato. Bisogna fare in modo che la casa sia sicura e funzionale così che mamma...
Bambino

Come togliere il pannolino in 5 mosse

Per tutti i genitori arriva l'inevitabile momento di dover eliminare il pannolino, che implica un impegno quotidiano da svolgersi in un modo rapido e corretto. Diversi sono gli inconvenienti legati a questa fase, che possono mettere a dura prova la pazienza...
Bambino

I 10 oggetti inutili per il tuo neonato

Il vostro piccolo sta per nascere e siete terrorizzate di arrivare impreparate all'appuntamento più importante della vostra vita? Unico rimedio per placare l'ansia sembra essere lo shopping pre-natale. Un nuovo mondo, finora inesplorato, si aprirà invitante...
Bambino

Come scegliere il lettino per i bambini

Scegliere il lettino adatto per i nostri bambini è un compito importante e forse a volte difficile. Per scegliere un lettino adatto, dobbiamo attenerci a determinati requisiti di sicurezza. Ciò significa che il lettino dovrà rispettare le norme di...
Bambino

Come scegliere il migliore lettino

Durante i primi mesi di vita del bebè, navicella del trio e culla sono le soluzioni maggiormente adottate per il sonno. Uno spazio ristretto, avvolgente, simile al ventre materno, è infatti l'ideale per dare sicurezza al piccolo e consentirgli di rilassarsi....
Bambino

Come scegliere una culla per bambini

Se la nascita del nostro bebè si sta avvicinando, diventa fondamentale la scelta giusta della culla.La culla verrà usata nei primi mesi di vita del nostro bambino. Durante quel periodo il piccolo non riuscirà ancora a stare seduto. Non avrà nemmeno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.