Come riconoscere una colica nel neonato

Tramite: O2O 24/05/2017
Difficoltà: media
16
Introduzione

La nascita di un bambino porta con se tantissima gioia ma anche moltissimi cambiamenti. Tutto il nostro mondo inizierà a ruotare intorno alle esigenze ed ai bisogni di questo piccolo esserino in grado di comunicare solo attraverso il pianto e la gestualità. Nei primi mesi di vita, i neonati sono soggetti a piccoli disturbi che, per poter essere affrontati devono essere conosciuti. In questa breve guida vi daremo qualche idea su come riconoscere una colica nel neonato, uno dei susturbi piú noti e diffusi.

26

Frequenza del pianto

La colica consiste in un forte dolore addominale che spinge il bambino ad un pianto intenso, spesso accompagnato da pugni chiusi e gambine contratte. Questo attegiamento non è tipico solo delle coliche, percui è bene capire con che frequenza si ripete il pianto. Se il pianto dura a lungo, fino a giungere alle tre ore giornaliere, è probabile che sia in atto una colica. La probabilità è ancora maggiore se l'evento si ripete per almeno tre giorni a settimana, avrete la certezza se gli episodi di pianto si verificano per diverse settimane. Tenete a mente che il pianto da colica si differenzia dal pianto classico in quanto tende ad esplodere improvvisamente e senza un motivo apparente. In altri casi, invece, il pianto cambia intensità ma si protrae per l'intera giornata.

36

Altri sintomi

Il pianto improvviso o protratto non è l'unico sintomo della colica neonatale. Osservando attentamente il bambino, è possibile riconosre altri segnali. Ad esempio, il pianto potrebbe essere accompagnato da rigurgiti dovuti alla tensione addominale. Inoltre, il neonato diventa ipersensibile e sgrana gli occhi. Se avete il sentore che il vostro bambino stia subendo una colica, contattate subito il vostro pediatra di fiducia che ve ne darà conferma o smentirà e, nel caso, saprà suggerirvi alcune soluzioni per alleviare il dolore al neonato.

Continua la lettura
46

Alleviare il dolore

Combattere la colica non è semplice e non esistono metodi realmente efficaci ma è possibile adottare alcuni metodi che possano alleviare il dolore del neonato. Potreste provare a dargli sollievo poggiando qualcosa di caldo sul pancino come una borsa dell'acqua calda. Anche alcuni infusi possono essere molto utili allo scopo, camomilla, melissa e finocchio fanno al caso vostro. Anche la musica puó aiutare, una melodia rilassante renderà il bambino meno teso e sentirà meno il dolore. Molto consigliati sono anche dei massaggi leggeri alla zona addominale. Sarebbe importante, peró, che a praticarli fosse una persona esperta che sappia quali punti toccare e non rischi di peggiorare la situazione. Per qualunque incertezza dovreste sempre chiedere il parere del pediatra.

56
Guarda il video
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come riconoscere i segni del disagio nel neonato

Con il passare dei mesi il bambino cresce e cambia modo di esprimersi, infatti oltre al pianto inserisce dei piccoli gesti, delle espressioni del viso e anche una postura del corpo che, associati ai diversi tipi di pianto, ci fanno capire i suoi bisogni...
Bambino

Come capire se il neonato ha le coliche

Una colica è un forte dolore che coinvolge l'addome, sede dell'apparato digerente dallo stomaco in giù, al quale sono alternati momenti privi di dolore. Un attacco di coliche è generalmente provocato da ciò che si beve o si mangia, e può colpire...
Bambino

Lo sviluppo del neonato nel sesto mese di vita

Contrariamente a quanto si possa pensare, un neonato non è affatto un piccolo essere privo di capacità e competenze. In realtà, il neonato è un essere che impara davvero molto in fretta e che compie grandissimi progressi in un breve e limitato arco...
Bambino

Come far passare il singhiozzo a un neonato

Il singhiozzo nei neonati è da considerarsi, oltre che un fenomeno molto frequente anche del tutto naturale. A mano a mano che il bambino cresce, gli episodi di singhiozzo calano. Dobbiamo considerare il fatto che il singhiozzo non è un fenomeno che...
Bambino

Come far felice un neonato di pochi mesi

Se hai avuto da poco un figlio, innanzitutto ti facciamo le più sincere congratulazioni. Chi ha appena avuto un bambino, dovrà passare quello che viene considerato il periodo più duro della propria vita, con parecchie notti in bianco. Tuttavia, questa...
Bambino

L'udito nel neonato

L'udito rappresenta il senso più sviluppato, al momento della nascita del neonato. Basti pensare, infatti, che già all'interno del feto il neonato è in grado di avvertire i suoni, anche se naturalmente gli arrivano attutiti ed ovattati, a causa del...
Bambino

Come capire i bisogni di un neonato

I primi mesi del neonato sono i più difficili da affrontare. Ovviamente non occorre allettarsi ma cercare di capire i suoi bisogni. Ma non è il caso di cedere all'ansia pensando che il piccolo non stia bene. Infatti, a volte questo è causa di altre...
Bambino

Gesti del neonato: come interpretarli

I neonati, essendo particolarmente fragili, hanno bisogno di molte cure e attenzioni. Allo stesso tempo, hanno la capacità di riuscire a dare enormi motivi di orgoglio e felicità nel cuore dei genitori. Basta solo saperli capire. Appena nascono, è...