Come riconoscere una Barbie originale

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Sono numerose le persone che adorano collezionare delle vecchie bambole "Barbie": oggi, alcune di esse possono essere considerate dei reali pezzi storici, per gli amanti del genere vintage.
Attualmente, tante "Barbie" degli anni '60 e '70 valgono davvero parecchio e, per questo motivo, è necessario fare particolare attenzione a coloro che cercano di venderne una spacciandola per un vintage originale, quando invece è soltanto un'insipida riproduzione.
Fortunatamente, esistono alcuni criteri grazie a cui è possibile smascherare gli impostori e riuscire a portarsi a casa una bambola veramente autentica, senza né difetti né imbrogli: nella seguente pratica e dettagliata guida che vi consiglio di leggere successivamente, quindi, vi spiegherò come bisogna riconoscere una "Barbie" originale.

25

La vera "Barbie" vintage è quella che è stata fabbricata nel periodo compreso tra il 1959 ed il 1966: pertanto, questa rappresenta la buona annata di quelle che adesso vengono ritenute delle bambole assolutamente vintage.
Le caratteristiche che queste "Barbie" dovranno presentare per non essere scambiate con delle copie moderne sono le seguenti:
- i capelli biondi oppure castani;
- le sopracciglia ad arco (come andavano di moda in quell'epoca), piuttosto alzate ed arcuate;
- gli occhi di un azzurro estremamente chiaro, che si avvicina molto al bianco;
- gli orecchini a cerchio argentati e mai a bottone oppure delle perline di dimensioni ridotte.

35

Ovviamente, non dovrete assolutamente dimenticare che la "Barbie" dovrà presentare, sulla propria schiena, il simbolo del suo marchio di riferimento, ovvero la "Mattel": qualsiasi ulteriore scritta riguardante la sua fabbricazione (come il classico "Made in...", riscontrabile in quasi ciascun prodotto attualmente in commercio) indicherà che la bambola non è un pezzo originale dell'azienda statunitense "Mattel", bensì una riproduzione di altre società.

Continua la lettura
45

Fate attenzione anche alla pianta dei piedi, che dovrà essere bucata, poiché negli anni '60 le bambole venivano commercializzate all'interno della confezione, aggrappate al loro personale piedistallo in plastica e mantenute in piedi grazie ai fori dentro i quali passavano i chiodini di quest'ultimo.
Con riferimento alla confezione, occorre stare attenti alla scatola che, come la "Barbie", dovrà presentare il marchio originale della "Mattel": naturalmente, diffidate dagli eventuali "Made in China", i quali staranno a significare che quella tra le vostre mani non è una bambola originale dell'azienda statunitense, ma una riproduzione falsa.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Cosa scrivere nella lettera a Babbo Natale

Quando si avvicina il periodo natalizio, grandi e piccini iniziano ad essere impazienti nell'attesa del giorno di Natale. Tutti i bambini non vedono l'ora di poter trovare i doni sotto l'albero e scartarli insieme alla loro famiglia. Come ogni bambino...
Bambino

5 modi per tenere impegnati dei bambini di 4 anni

Essere genitori, è un compito piuttosto difficile, ma che può dare anche tante soddisfazioni. Se ci piace e possiamo permettercelo, cerchiamo di trascorrere molto tempo in compagnia del nostro bimbo, avremo così modo di insegnargli, giocando, proprio...
Bambino

Consigli per scegliere i giochi adatti a un bimbo di 3 anni

Quali sono i giochi più adatti ad un bimbo di 3 anni? Spesso non è sufficiente leggere le indicazioni sull'età che troviamo sulle confezioni per scegliere il giocattolo più adatto ad un bambino, e nonostante la nostra attenzione corriamo il rischio...
Bambino

L'oggetto transizionale

L'oggetto transizionale fa riferimento alla condizione di attaccamento tra il bambino e l'oggetto specifico, come un giocattolo o un peluche, che acquista una notevole importanza e che non può essere sottratto al suo giovane possessore. In questa...
Bambino

Come acquistare oggetti di puericultura

Sono definiti oggetti di puericultura tutti gli oggetti che sono utili alla crescita di un bambino. Questo implica che il fatto di saper scegliere questi prodotti per bene, sarà veramente molto importante in modo da garantire il benessere dei nostri...
Famiglia

Addobbi per la Prima Comunione: idee per tavolo e buffet

Il momento della Prima Comunione è sempre emozionante per i nostri bimbi, ma spesso l'organizzazione della cerimonia e del successivo ricevimento sono causa di stress per i genitori. È quindi utile avere a disposizione qualche suggerimento furbo per...
Bambino

Come aiutare un bambino a superare l'ansia da separazione

Solitamente, attorno agli otto o ai nove mesi i neonati iniziano a rendersi conto di non essere un tutt'uno con la loro mamma e che possono essere separati da lei. In questi momenti possono essere colti da una serie di sensazioni del tutto negative, derivanti...
Bambino

5 regole d'oro per far dormire i bambini

Molte mamme sono colte da disperazione nel momento in cui devono far addormentare i loro bambini. Infatti l'operazione può risultare molto complicata e duratura, addirittura ore intere. Poi quando meno ve lo aspettate li sentite urlare e piangere nel...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.