Come riconoscere un bambino troppo sensibile

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Tuo figlio piange per ogni minima contrarietà? È incapace di gestire le frustrazioni? Ha frequenti scoppi di ira o di disperazione? Si intestardisce per piccoli dettagli di poco conto? Piagnucola spesso per richiamare la tua attenzione? Fai attenzione ad etichettarlo subito come un bambino capriccioso. Molto più probabilmente tuo figlio è semplicemente un bambino troppo sensibile. Dover trattare con questi bambini può essere davvero faticoso ed è molto probabile che tu sia spesso stanca e che finisca per perdere la pazienza. È molto importante comprendere che i bambini troppo sensibili sono in realtà delle persone molto speciali e che vanno aiutati a riconoscere ed a gestire al meglio le proprie emozioni. In questa guida, troverai validi consigli su come riconoscere e supportare un bambino troppo sensibile.

28

Occorrente

  • Pazienza
  • Empatia
38

Persone altamente sensibili

Negli ultimi decenni sono stati condotti vari studi e diverse ricerche sull'ipersensibilità, che hanno dimostrato essere un tratto caratteriale ereditario, presente nel 15-20% della popolazione. Le persone altamente sensibili (pas) sono semplicemente degli individui dotati di un cervello emotivo in grado di sviluppare una notevole empatia con gli altri e con il mondo circostante. Di conseguenza, sono persone che percepiscono l'esterno senza alcun filtro che le protegga e vivono i momenti più salienti del loro quotidiano come se fossero investite da un ciclone emotivo. Emozioni, stimoli eccessivi, delusioni e difficoltà rappresentano per le persone troppo sensibili dei veri e propri ostacoli da affrontare e da superare. I bambini troppo sensibili devono essere riconosciuti in tempo per essere aiutati a diventare degli adulti in grado di convivere con questo dono.

48

Bambini troppo sensibili

I bambini troppo sensibili vanno considerati come individui speciali. La loro incredibile empatia li rende estremamente consapevoli delle emozioni altrui e particolarmente attenti ai bisogni degli altri. Ma questo meraviglioso lato del loro carattere è proprio ciò che li rende più vulnerabili e bisognosi di aiuto. Il resto del mondo non è empatico quanto loro e non riconosce né i loro bisogni, né la loro estrema sensibilità. Per questo motivo, il bambino molto sensibile ha spesso difficoltà a relazionarsi con gli altri e reagisce facilmente con suscettibilità e permalosità alle situazioni che gli creano maggiori difficoltà. Essendo dei piccoli individui molto riflessivi ed introspettivi, i bambini troppo sensibili sono estremamente consapevoli della loro diversità e questo può portarli a chiudersi in se stessi. L'incapacità di gestire le proprie emozioni e la difficoltà di verbalizzarle li porta spesso ad isolarsi e a cercare rifugio in giochi solitari. Inoltre, questi bambini non amano affatto i cambiamenti: l'ordine e la routine sono due aspetti fondamentali per il loro equilibrio emotivo ed è facile che possano reagire con pianti ed esplosioni di rabbia davanti a situazioni a cui non sono stati preparati.

Continua la lettura
58

Riconoscere il bambino troppo sensibile

Per tutte queste caratteristiche, un bambino troppo sensibile viene spesso confuso con un bambino capriccioso. È invece di fondamentale importanza riconoscerlo come appartenente alla categoria delle persone altamente sensibili ed aiutarlo a gestire al meglio il suo meraviglioso e convulso mondo emotivo. Un bambino di questo tipo è molto attento ai dettagli. Che si tratti dello spostamento di un soprammobile o di una variazione nell'espressione della mamma, lui se ne accorge immediatamente. Nello stesso modo, coglie immediatamente le emozioni di chi lo circonda e ne risente profondamente. È puntiglioso, ordinato, ama i giochi di precisione e di logica. Il bambino troppo sensibile è solitamente estremamente generoso, riconosce i bisogni di chi gli sta accanto e se ne fa carico. Dimostra un livello di maturità superiore rispetto ai bambini della stessa età e tempesta continuamente di domande gli adulti di riferimento. Tiene molto all'unione famigliare, si propone come mediatore e non tollera le situazioni cariche di ansia o di nervosismo. Questo tipo di bambino è incredibilmente sensibile anche dal punto di vista fisico. Sopporta male il caldo e il freddo, si lamenta per un tessuto troppo ruvido o per un'etichetta molto voluminosa e non ama i sapori troppo decisi. Per queste sue peculiarità, il bambino troppo sensibile si dimostra intollerante e poco elastico e reagisce spesso con il pianto o con l'ira, mettendo a dura prova la pazienza dei genitori. Ricorda sempre che non sono capricci, ma manifestazioni di difficoltà. Vediamo come possiamo aiutarlo.

68

Come aiutare un bambino troppo sensibile

Per mettere ordine nel convulso mondo interiore di un bambino troppo sensibile è fondamentale mantenere la calma. Non sgridare mai il bambino davanti ad estranei è un'ottimo consiglio per tutti genitori, ma diventa un imperativo nel caso di un bambino ipersensibile. Prendilo da parte e parlagli con calma, cercando di rassicurarlo sul fatto che comprendi perfettamente come si sente. Questi bambini percepiscono che in loro c'è qualcosa di diverso, quindi è molto importante fargli capire che sono perfetti così come sono e che a tutto c'è una soluzione. Il bambino troppo sensibile coglie al volo qualsiasi variazione nel tuo stato emotivo, quindi evita di trasmettergli nervosismo e ansia. Allo stesso modo, presta attenzione all'intensità degli stimoli a cui lo sottoponi. Questi bambini non amano i luoghi molto rumorosi ed affollati, quindi quando vi trovate in queste situazioni stagli vicino e rassicuralo che presto tornerete a casa. Anche durante le festicciole dei suoi compagni potresti notare che il bambino si isola. Incoraggialo a giocare con i suoi amici, ma non insistere e non lasciarti sfuggire alcun commento o giudizio al riguardo. Parla molto con lui, insegnagli a dare un nome alle emozioni ed a contenerle. La notevole maturità del bambino troppo sensibile lo porta ad affrontare molto presto temi importanti come la morte, la guerra e la religione. Non sfuggire alle sue mille domande, ma cerca sempre di trovare delle risposte adeguate alla sua età. Soprattutto, fallo sempre sentire amato così com'è. Un bambino troppo sensibile non è un bambino che ha un problema, anzi. La sua meravigliosa sensibilità emotiva lo rende una persona speciale. La sua ipersensibilità è un dono che lo renderà un adulto consapevole ed empatico. Devi solo insegnargli a gestirla, con amore, rispetto ed attenzione.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Osservalo con distacco emotivo
  • Ascoltalo con attenzione
  • Mantieni la calma
  • Incoraggialo sempre e rassicuralo ogni volta che puoi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Malesseri del bambino: come capirli

Avere un bambino è una grande gioia, ma sicuramente bisogna avere parecchia pazienza e molta accortezza per prendersi cura di un bambino, soprattutto nei primi anni di infanzia e adolescenza. I piccoli infatti, hanno bisogno di attenzioni e di cure per...
Bambino

Come migliorare la calligrafia di un bambino

I bambini apprendono in maniera veloce solo se seguiti e difficilmente riescono a comprendere alcune nozione senza l'aiuto di un adulto. Molti bambini riescono a scrivere e leggere prima di andare a scuola ma può succedere che la loro calligrafia risulti...
Bambino

Come stimolare l'intelligenza del tuo bambino

Nonostante si ritenga che l'intelligenza del bambino sia collegata esclusivamente a fattori di tipo genetico e non agli stimoli forniti giorno dopo giorno dai genitori, uno studio è riuscito a smentire questa ipotesi. Lo studio afferma, infatti, l'importanza...
Bambino

Come aiutare un bambino a superare la balbuzie

La balbuzie è un'alterazione del linguaggio. È caratterizzata dall'uso di suoni ripetitivi o prolungati. Sono frequenti delle pause tra una parola e l'altra. A volte ci sono dei veri e propri blocchi nella fonazione. Il balbuziente formula un pensiero,...
Bambino

Come cambiare il pannolino ad un bambino senza svegliarlo

Il pannolino va cambiato frequentemente al bambino. Non si tratta solo di una norma igienica. Il cambio e la perfetta detersione, prevengono fastidiose irritazioni e dermatiti. La notte il bambino provvede ugualmente ai propri bisogni fisiologici. Alcuni...
Bambino

Come sapere se un bambino è daltonico

Il daltonismo è un disturbo del senso cromatico che rende incapaci di distinguere perfettamente i vari colori. Questo difetto prevalentemente di origine genetica è un vero e proprio disturbo della percezione visiva. A volte può manifestarsi anche durante...
Bambino

Come comportarsi se il bambino non vuole andare a scuola

Educare un bambino non è mai semplice, soprattutto per un novello genitore che si trovi alle prese con un bambino dal carattere forte e capriccioso. Per questo alle volte dei buoni consigli potrebbero aiutarvi a fare scelte giuste e ponderate ed a crescere...
Bambino

Come ottenere l’attenzione di un bambino

Il dialogo fra adulti e bambini avviene secondo modalità diverse dal dialogo fra soli adulti. Infatti fra grandi e piccoli esiste una forte discrepanza di lingua, di conoscenza del mondo e di aspettative. Per superare gli ostacoli nell'interazione, è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.