Come riconoscere giocattoli pericolosi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Riconoscere i giocattoli pericolosi, soprattutto quando si hanno bambini molto piccoli (generalmente al di sotto dei tre anni di età, ma la fascia è solo indicativa), è importantissimo, perché i rischi che i nostri figli corrono, maneggiando e giocando con un oggetto pericoloso (perché, ad esempio, non a norma o troppo piccolo) sono notevoli. Numerosissimi, purtroppo, sono i casi di bambini che dall'uso di questi oggetti sono rimasti feriti, o anche peggio, o hanno corso seri pericoli poiché li hanno ingoiati. Vediamo, dunque, insieme come riconoscere giocattoli pericolosi e permettere, quindi, ai nostri figli di giocare in assoluta sicurezza.

25

Giochi non indicati per bambini sotto i tre anni

Le etichette e le confezioni dei giocattoli sono le nostre migliori alleate, su di esse infatti sono sempre riportate due indicazioni fondamentali per la sicurezza dei nostri figli: la fascia di età consigliata per quel gioco e la conformità dello stesso alle direttive comunitarie impartite in materia. Per quanto riguarda il primo punto l'indicazione generalmente riportata su confezioni ed etichette è quella che classifica il gioco per bambini di età superiore o inferiore ai tre anni, ciò perché generalmente i bimbi piccoli, quindi solitamente quelli sotto i 36 mesi, sono soliti portare alla bocca tutto ciò che capita loro a portata di mano. Se il gioco è sconsigliato è probabile che sia molto piccolo o contenga pezzi o parti staccabili piccole, che, in quanto tali, possono essere ingoiati e possono, quindi, costituire un serio pericolo per il bambino. Similmente potrebbero essere presenti all'interno della confezione buste o imballi di plastica che potrebbero causare il soffocamento del bambino.

35

Conformità alle direttive europee

Un'altra indicazione che troviamo sulle confezioni è la conformità del gioco alle direttive comunitarie. Questa indicazione - solitamente indicata con la sigla CE - è di importanza fondamentale per la sicurezza dei bambini perché garantisce che il gioco rispetta dei precisi parametri relativi soprattutto ai materiali con cui lo stesso è fatto ed al procedimento seguito per la sua realizzazione (quindi, ad esempio, senza lo sfruttamento del lavoro nero o minorile). La corrispondenza dei materiali adoperati è importantissima, in caso contrario i giocattoli potrebbero essere tossici, esplosivi o provocare comunque reazioni allergiche nel bambino.

Continua la lettura
45

Ulteriori accorgimenti

Anche nel caso in cui i bambini siano più grandi dei tre anni sopra indicati e che il gioco rispetti i parametri richiamati, è necessario controllare che lo stesso sia comunque indicato all'età, alle abilità e comunque all'attitudine del bambino. Molti giochi, poi, richiedono la supervisione di un adulto perché potenzialmente pericolosi, in ogni caso il nostro consiglio è sempre quello di assistere e controllare l'attività del bambino, qualunque sia la sua età, per essere sicuri che la stessa si svolga sempre in totale sicurezza. È, altresì, necessario controllare materialmente il gioco e non permettere l'uso di oggetti appuntiti, taglienti, ecc. Questo anche quando il gioco rispetti tutti i parametri sopra descritti. In altre parole la supervisione ed il controllo del gioco sono sempre necessari per evitare che un oggetto all'apparenza innocuo possa comunque rappresentare un potenziale pericolo.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Controllare le indicazioni riportate sulle confezioni
  • Controllare il gioco
  • Non lasciare mai il bambino da solo e controllare sempre la sua attività
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come scegliere giocattoli sicuri da regalare

Fin dai primi mesi di vita, i giocattoli svolgono un ruolo importante nella vita del neonato. Ad esempio, il carillon da mettere sopra la culla (in commercio ne esistono tantissimi, con ogni tipo di animaletti) non solo calma il bambino con il motivo...
Bambino

Come lavare i peluche ed i giocattoli del vostro bambino

I bambini adorano passare le loro giornate con i peluche gli altri giocattoli pensati appositamente per loro. Per loro sono indispensabili strumenti di crescita, attraverso i giocattoli imparano a relazionarsi con il mondo, sviluppano le loro capacità...
Bambino

Come scegliere giocattoli educativi

I giocattoli rappresentano sicuramente un elemento fondamentale nella crescita del bambino. Esistono però sul mercato differenti tipi di giochi che possono aiutare nell'educazione dei più piccoli. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi...
Bambino

Consigli per scegliere giocattoli adatti all'età

I bambini sono da sempre attirati da vari tipi di giocattoli, grazie ai quali possono volare sulle ali della loro fantasia esplorando luoghi ignoti mai visti da altre persone fuorché loro stessi.Per questo, oggigiorno, il mercato offre una grandissima...
Bambino

Come organizzare i giocattoli dei bambini

L'ora del gioco con i bambini è un momento meraviglioso, in cui passare del tempo con nostro figlio, trasmettergli i nostri insegnamenti, scoprire cos'ha imparato e che progressi ha fatto, rafforzare il nostro legame... Ma a volte subentra la preoccupazione,...
Bambino

Giocattoli per bambini: 5 consigli per scegliere quelli sicuri

Il momento del gioco di ogni bambino dovrebbe essere sempre un'attività divertente, creativa e libera da qualsivoglia preoccupazione o pericolo. Tuttavia, alle volte, la noncuranza riportata verso alcune pericolose caratteristiche di determinati giochi...
Bambino

Come far riordinare i giocattoli al bambino

Avere figli, si sa, non è un compito facile. Superata la fase della prima infanzia, infatti, bisogna insegnare ai bambini alcune regole, per fare in modo che apprendano come comportarsi, in casa e a scuola. Un'abitudine che è importante insegnare è...
Bambino

Giocattoli: quali scegliere per i bambini da 0 a 3 anni

I primi tre anni di vita di un bambino sono fondamentali per la sua crescita e il suo sviluppo, non solo fisico ma anche comportamentale ed emotivo. Per un bambino piccolo ogni giorno è una nuova scoperta e sicuramente con l'aiuto dei giocattoli giusti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.