Come proteggere i bimbi dalle zanzare

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con l'arrivo dell'estate, nelle zone particolarmente umide, arrivano degli ospiti che non sono certo graditi: le zanzare. Una curiosità che non tutti sanno è che a sono solo le femmine fecondate che mordono. La motivazione è molto semplice: le proteine presenti nel sangue favoriscono lo sviluppo delle uova e la saliva delle zanzare, attraverso un anticoagulante, permette una facilità nel succhiarlo. Questa guida, avrà il compito di spiegarvi, nei prossimi tre passi, come proteggere i bimbi dalle zanzare. Cominciamo subito lo sviluppo di questo tema.

26

Le zone di proliferazione

Quello che tutti sappiamo, e che abbiamo ribadito nel passo introduttivo della nostra guida, è che le zanzare prolificano specialmente nelle zone umide, in quanto esse vanno a depositare le loro uova in acque stagnanti, come le vaschette per uccelli, i vasi da fiori che non vengono utilizzati e le fioriere. Anche la pulizia delle grondaie è una pratica da non sottovalutare, poiché insieme all'acqua piovana vi si deposita spesso sabbia, e polveri, che creano un vero e proprio microcosmo paludoso.
Conviene inoltre tenere i bidoni per la raccolta dell'umido ben chiusi; così come nel caso di piscine, che se non sono utilizzate, è meglio tenere coperte e ben pulite.

36

L'utilizzo dei pesciolini rossi

Per poter riuscire a fare una pulizia accurata delle vaschette da giardino, un metodo davvero molto semplice è quello di usare dei pesciolini rossi, in quanto essi sono davvero golosi delle larve delle zanzare. Alternativamente, potreste acquistare nei negozi specializzati dei dischetti che potrete inserire nell'acqua, aventi un batterio, il Bacillus thuringiensis israeliensis, che distrugge le uova di zanzara. Altro consiglio utile è arricchire i vostri giardini di piante profumate, quali il geranio, il timo, il garofano indiano, il basilico, il cedro e la citronella. Così facendo, non solo arricchirete il vostro giardino di colori e profumi stupendi, ma proteggerete anche la famiglia dalla presenza dei fastidiosi insetti. Anche la protezione domestica è importante, e in estate delle buone zanzariere alle finestre sono indispensabili.

Continua la lettura
46

Le ore di maggior attività

Le zanzare risultano essere più attive specialmente nelle prime ore mattutine rispetto alle altre ore della giornata. Sapendo questo aspetto, potrete evitare di lasciare i bimbi fuori in questi orari specifici. Quando siete all'aperto, è meglio evitare i profumi forti, poiché attirano gli insetti, ed è consigliabile vestire i bambini con tessuti leggeri, ma con magliette dalle maniche lunghe, e pantaloni, così da proteggerli senza dover ricorrere all'uso eccessivo di sostanze repellenti. Se volete utilizzare dei repellenti, meglio usare oli naturali. Uno per tutti è il classico alla citronella, profumato e garantito, ma sono consigliabili anche quello al rosmarino, alla lavanda e alla menta piperita.
In conclusione, vi consiglio la lettura di ulteriori articoli che possano fornirvi utili informazioni su questa tematica. Eccovi, tramite questo link, un approfondimento: http://www.cheforte.it/index.php?option=com_content&catid=987&id=1073&view=article&Itemid=349.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Crema solare per bimbi: consigli utili

Finalmente è arrivata l'estate, e con essa è arrivato anche il gran caldo. Sempre più famiglie quindi hanno il desiderio di passare delle giornate al mare insieme ai propri bambini. Tuttavia il sole cocente può rappresentare una minaccia proprio per...
Bambino

Cosa fare in casa con i bimbi piccoli

L'inverno è ormai alle porte e fa troppo freddo fuori per portare i bimbi al parco giochi o a fare una passeggiata. I bambini sono dotati di un'energia e di una voglia di scoprire il mondo incredibili, e non vogliono proprio stare con le mani in mano....
Bambino

5 attività outdoor invernali da fare coi bimbi

Come voi lettori e lettrici ben saprete, il fatto che l'aria aperta faccia molto bene non è sicuramente un mistero: a maggior ragione, per i bambini è importantissimo svolgere delle attività outodoor, per svariati motivi (attività ed esercizio fisico...
Bambino

Come comportarsi in caso di tic nervosi nei bimbi

I tic nei bimbi sono le prime preoccupazioni che hanno i genitori. Molti di questi vengono attribuiti a movimenti che si ripetono continuamente. Tuttavia, i tic sono gesti, movimenti ed espressioni improvvisi. Questi con il passare del tempo possono...
Bambino

Bimbi: le 8 regole per bere correttamemte

I genitori hanno grandi responsabilità verso i propri bimbi, una di questa è quella di assicurarsi della loro corretta idratazione. Infatti i bambini non possono bere le stesse cose di un adulto ma solo determinate bevande che sono fondamentali per...
Bambino

Motivi per cui mandare i bimbi al nido

Per un genitore ma soprattutto per le mamma molte volte mandare i bimbi all'asilo nido è più una necessità che una decisione volontaria. Tale necessità nasce dal fatto che di questi tempi, ci si gode giusto i mesi della maternità e dell'allattamento...
Bambino

Come gestire tre bimbi piccoli

Avere una famiglia numerosa è una sfida meravigliosa. Durante la crescita, la casa si riempie di grida e di risate. Certamente, non ci sono solo gioie. I genitori si trovano ad affrontare i vari problemi, moltiplicati per due o per tre. Il compito educativo...
Bambino

Strabismo nei bimbi piccoli: quando e come intervenire

Lo strabismo nei bambini è più frequente di quanto si possa pensare. Fino ai sei mesi di età però è ancora solo transitorio. I bimbi spesso non riescono a posizionare le pupille nella stessa direzione. Ma si tratta quasi sempre di un disturbo che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.