Come preparare il pranzo al sacco per la gita dei bimbi

Tramite: O2O 13/07/2018
Difficoltà: facile
18

Introduzione

I nostri bambini debbono partecipare, magari per la prima volta, ad una gita scolastica. Sono molto emozionati, si sentono già grandi, escono in pullman e vanno a visitare un posto nuovo, e questa volta senza i genitori. La mamma è anche molto emozionata ed agitata: probabilmente è la prima volta che il suo cucciolo esce senza di lei e senza il papà. Ma il pensiero della mamma è anche quello che il suo bambino possa mangiare in modo sano e soddisfacente. Eccoci, quindi, a dare qualche consiglio su come preparare un pranzo al sacco per i nostri bimbi.

28

Occorrente

  • zainetto o borsetta (meglio termica)
  • contenitore a scomparti
  • panini
  • frutta
  • acqua e succhi
  • posatine di plastica
  • snack
  • tovaglioli e fazzolettini di carta
  • salviettine imbevute
38

La borsetta

La prima cosa da fare è scegliere un giusto contenitore che possa ospitare più di una pietanza e che magari abbia anche posto per qualche bottiglietta d'acqua in più o per qualche succo di frutta. Questo contenitore dovrà essere allo stesso tempo capiente ma anche leggero da trasportare, cosicché il nostro bambino non abbia nessuna difficoltà a caricarlo sulle spalle o a tenerlo in mano. Dovrà, inoltre, essere molto semplice da aprirsi, per cui sarà meglio optare per quelli con una pratica chiusura a cerniera. Sarà bene, quindi, scegliere una spaziosa borsetta termica, così che i cibi possano mantenersi freschi per qualche ora, anche quelli da frigorifero, e anche bibite e acqua rimangano tali.

48

Il contenitore

All'interno della borsetta, poi, potremo inserire degli ulteriori contenitori studiati apposta per i cibi. Abbiamo già detto che il perfetto contenitore deve poter ospitare più di una pietanza, ma i vari scomparti dovrebbero essere ben divisi tra loro, per non far mescolare i vari cibi che andremo ad inserire. Esistono, poi, dei contenitori nei quali si possono conservare sia cibi caldi che freddi. In questo modo, quindi, persino dei primi o secondi piatti potrebbero essere facilmente consumati mantenendosi anche piuttosto caldi, o almeno tiepidi.

Continua la lettura
58

Gli alimenti

Una volta che ci saremo procurati i giusti contenitori, che si tratti di una borsetta termica o di un semplice zainetto (anche in base ai tipi di cibi da portare e dalla quantità), potremo procedere con la preparazione delle "vettovaglie". Si tratta di una gita, quindi bisognerà tenere in considerazione che i bambini potrebbero dover mangiare mentre camminano oppure non avere a disposizione molto spazio per appoggiarsi. Per questo motivo, potremmo pensare di preparare dei panini, non troppo pesanti e non grassosi, ma che contengano la giusta quantità di proteine, tanto utili per il rinnovo delle cellule. Scegliamo quindi del tacchino, del salmone o del tonno, oppure della mozzarella, il tutto accompagnato da qualche foglia di insalata e qualche fettina di pomodoro. Assicuriamoci che nostro figlio mangi anche tanta frutta, ricca di vitamine, minerali e fibre. Anche il calcio aiuterà il bambino a rinforzare le sue ossa, per cui diamo del buon formaggio o anche uno yogurt. E non dimentichiamo di gratificare il bambino, anche quando è in gita scolastica e con il pranzo a sacco, quindi inseriamo tra i cibi qualche alimento che sappiamo sicuramente mangerà con gusto, come dei biscotti o dei crostini.

68

Gli accessori

Sarà importante, inoltre, non dimenticare di fornire delle posatine, magari di plastica monouso oppure lavabili, sicuramente più leggere da maneggiare di quelle in metallo. Anche dei tovaglioli non dovranno mancare, almeno un pacchetto di fazzolettini e una confezione di salviettine imbevute, meglio se in formato tascabile. Acqua a volontà, meglio liscia, ed evitare, invece, le bibite gassate e troppo zuccherine. Sì ai succhi di frutta e agli integratori di vitamine come le bevande energetiche, ma senza esagerare.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I panini che inseriremo nella borsetta, dovremmo tagliarli a metà, così che sarà più facile per il bambino mangiarli.
  • Inseriamo la frutta in un piccolo contenitore ermetico a parte, oppure in uno scomparto di quello generale, già lavata, sbucciata e tagliata a pezzetti, pronta da mangiare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come scegliere il sacco nanna

Il sacco nanna è un'invenzione per la nanna dei nostri piccoli, adatto dalla nascita (a patto che i bimbi pesino più di 4,5 kg) fino a quando saranno più grandicelli. L’utilità del sacco nanna è duplice: da una parte consente ai bimbi di dormire...
Bambino

5 ricette facili per il pranzo a scuola dei bambini

Preparare il pranzo ai bambini non è sempre semplice, in quanto la maggior parte di essi rifiuta un gran numero di alimenti. Nella seguente guida suggeriremo 5 ricette facili e decisamente apprezzate dai bambini, che potrete realizzare per il pranzo...
Bambino

Cosa mettere nello zainetto per la gita scolastica

Con l'inizio della bella stagione è possibile che i nostri bambini abbiano l'opportunità di andare a fare una gita scolastica. Queste uscite sono occasioni belle e importanti per stare insieme e vedere qualcosa di nuovo. Sono anche momenti di crescita...
Bambino

5 idee per un book fotografico per bimbi

Più i nostri bimbi sono piccoli, più viene voglia di fare milioni di scatti per immortalare questi momenti bellissimi e unici. I bimbi però sono soggetti difficili da fotografare, perché si muovono in continuazione, chiudono gli occhi, si mettono...
Bambino

Come gestire tre bimbi piccoli

Avere una famiglia numerosa è una sfida meravigliosa. Durante la crescita, la casa si riempie di grida e di risate. Certamente, non ci sono solo gioie. I genitori si trovano ad affrontare i vari problemi, moltiplicati per due o per tre. Il compito educativo...
Bambino

Strabismo nei bimbi piccoli: quando e come intervenire

Lo strabismo nei bambini è più frequente di quanto si possa pensare. Fino ai sei mesi di età però è ancora solo transitorio. I bimbi spesso non riescono a posizionare le pupille nella stessa direzione. Ma si tratta quasi sempre di un disturbo che...
Bambino

10 giochi Montessori per bimbi da 0 a 3 anni

In questa lista sono indicati 10 giochi per aiutare lo sviluppo dell'intelligenza del bambino che, secondo la visione di Maria Montessori, passa necessariamente attraverso l'educazione dei sensi. La filosofia educativa montessoriana comporta un maggiore...
Bambino

Come gestire due bimbi piccoli

Come sapete, gestire due bimbi piccoli in casa non è mai facile, soprattutto quando si tratta di bambini iperattivi o irrequieti. Di seguito alcuni consigli utili per tutte quelle giovani mamme o baby sorger che si dovessero trovare a fronteggiare una...