Come preparare i figli alla nuova baby sitter

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Quando entrambi i genitori hanno un impiego, l'esigenza di un sopporto che dia una mano in famiglia (soprattutto ai bambini) è di estrema importanza. Come ben si sa, la baby-sitter è quella persona che entra a far parte della famiglia, diventando presenza integrante nella vita dei bambini. A volte però, non sempre la permanenza della stessa baby sitter è perpetua, e ciò per i più piccoli, può diventare un vero e proprio problema. In questa guida però, ci saranno dei consigli validi e soprattutto utili, che vi aiuteranno a scoprire i metodi giusti su come preparare i figli alla nuova baby sitter. Buona lettura.

24

La prima cosa da fare è anzitutto mettersi d'accordo sia con la persona che ha deciso di abbandonare il ruolo da baby sitter, sia con quella che sta per subentrare. È molto importante fare in modo che il distacco dai piccoli, non sia per niente traumatico, in quanto i bambini dispongono di una sensibilità smisurata, e potrebbero soffrire molto l'allontanamento della persona che per tanto tempo si è presa cura di loro. È rilevante quindi, organizzare un incontro, nella stessa casa, tra la vecchia baby sitter e la nuova che entrerà a far parte della famiglia.

34

Fate in modo di organizzare quest'incontro, lasciando che la nuova colf, cominci a creare un legame di amicizia con i bambini. Ovviamente, la baby sitter che lascerà il lavoro, dovrà con molta dolcezza, spiegare che per diversi impegni, dovrà allontanarsi, e che sarà sostituita da una persona altrettanto buona che si occuperà di loro. Probabilmente i vostri bimbi non la prenderanno bene, però per evitare cambiamenti drastici, fate venire entrambe le baby sitter almeno una settimana prima che la loro colf vada via. In questo modo inizieranno ad abituarsi alla nuova presenza.

Continua la lettura
44

Quando la sera resterete da soli in casa e avrete l'opportunità di dialogare con i vostri bambini, chiedete loro le impressioni che hanno percepito sulla nuova baby sitter, e cercate di aiutarli a capire che la precedente tata, che per tanto tempo si è affettuosamente dedicata a loro, è costretta ad andare via, in quanto degli impegni importanti la costringono ad allontanarsi dalla vostra famiglia. Se notate che il distacco, avviene in maniera molto veloce, e i bambini stanno iniziando ad affezionarsi alla nuova figura, questo nuovo cambiamento per loro, non sarà per niente doloroso. Spesso i bambini, informati nel modo giusto, riescono a comprendere molto bene la situazione, anche se un minimo di amarezza la proveranno ugualmente. Agendo nei modi sopra elencati, preparare i figli alla nuova baby sitter, non sarà molto difficile.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come intrattenere i bimbi

Hai problemi con bambini esigenti e annoiati? Oppure con bambini che fanno i primi passi? Se hai bisogno di consigli per fare il baby-sitter, leggi questo articolo! I bimbi si dice non hanno alcun pensiero, tuttavia qualcuno ce l'hanno, e cioè divertirsi,...
Famiglia

5 vantaggi della tata in casa

Non tutti possono far fronte a questa spesa e non tutti hanno nonni che possono badare ai propri nipoti ma, purtroppo la vita ci ha insegnato che se non si lavora in due in una famiglia, non si riesce ad andare avanti. Per questo motivo, sono sempre più...
Bambino

Come crescere un bambino bilingue

Al giorno d'oggi sapere più lingue è diventata una cosa praticamente indispensabile nel campo lavorativo ma anche nella vita di tutti i giorni considerando che, allo stato attuale, il numero di stranieri presente nel nostro ed in altri paesi è salito...
Bambino

Come gestire due bimbi piccoli

Come sapete, gestire due bimbi piccoli in casa non è mai facile, soprattutto quando si tratta di bambini iperattivi o irrequieti. Di seguito alcuni consigli utili per tutte quelle giovani mamme o baby sorger che si dovessero trovare a fronteggiare una...
Famiglia

Come affrontare il rientro al lavoro dopo il congedo di maternità

La maternità è certamente un'esperienza bellissima ed unica nel suo genere. Ogni mamma la vive in modo diverso, ma l'attaccamento al bambino è sempre di una forza straordinaria, tanto che una mamma lavoratrice ha sempre difficoltà a rientrare a lavoro...
Famiglia

Cosa fare se il tuo lui è un pantofolaio

La pigrizia può trasformarsi in un vero e proprio disagio soprattutto all'interno di una relazione. Se il proprio partner adora trascorrere il fine settimana a casa davanti alla televisione o al computer ecco che iniziano a sorgere vari litigi e battibecchi....
Famiglia

10 consigli per conciliare famiglia e carriera

Al giorno d'oggi è davvero difficile pensare che in una famiglia lavori solo il marito e la moglie rimanga a casa a fare la mamma e la casalinga a tempo pieno. Uomo e donna sono alla pari e talvolta anche quest'ultima ha desiderio e ambizione di fare...
Famiglia

Come convincere la mamma ad aumentare la paghetta

Oggi giorno non si fa altro che parlare di crisi economica e di genitori che, nonostante tutto, fanno enormi sacrifici per dare a fine mese o, a fine settimana una ricompensa ai propri figli che con questa dovrebbero soddisfare i loro piccoli bisogni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.