Come organizzare un laboratorio teatrale per bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il teatro per l'infanzia rappresenta un'ottima esperienza di crescita per i più piccoli. Infatti il gioco teatrale serve a stimolare tutta quanta l'espressività dei bambini, mediante il linguaggio verbale e quello corporeo. Mediante questa metodologia, in particolar modo, possono partecipare anche i bambini con difficoltà, tra i quali i dislessici, i disgrafici, quelli affetti da autismo o i piccoli che sono portatori di tante altre malattie, richiedenti il supporto da parte degli specialisti. Tra l'altro, il teatro per piccoli possiede un forte potere educativo, in quanto stimola l'integrazione, la collaborazione di gruppo, nonché la relazione con gli altri. Favorisce anche un netto miglioramento dell'autostima ed un controllo ideale dei movimenti. All'interno della comunità, ciascun bambino svolge un ruolo ben preciso. Questo elemento sviluppa la sua immaginazione e lo rende partecipe di un progetto in collaborazione con i docenti, con gli esperti e con i suoi coetanei. A questo punto possiamo entrare maggiormente nei particolari, per poi scoprire come organizzare un laboratorio teatrale per bambini.

24

Avere supporto del personale specializzato

La prima domanda che viene da porsi è cosa fare per organizzare un laboratorio teatrale per i bambini. Prima di tutto, è necessario avere il supporto di un personale specializzato, pronto a lavorare insieme agli insegnanti. In molti casi, le compagnie teatrali propongono vari progetti destinati alle scuole elementari e medie. In questi progetti diversi educatori partecipano per collaborare con i docenti. La finalità del progetto è quella di conseguire vari obiettivi, da condividere con i genitori dei bambini. Inoltre, molto importante è la messa in scena di uno spettacolo realizzato per intero dai più piccoli. Di conseguenza, è necessario prendere contatti con le varie associazioni, per poi mettersi d'accordo sui costi dei corsi e sulle date effettive.

34

Collaborare ed interagire con i compagni

Un'altra domanda che viene da porsi è come sono strutturati i corsi per organizzare un laboratorio teatrale per bambini. Questi consentono di raggiungere il completamento del lavoro dei docenti. Inoltre propongono degli esercizi mirati allo sviluppo ed al miglioramento della concentrazione del bimbo. Stiamo parlando di tecniche abbastanza particolari, che favoriscono la scoperta di un mondo del tutto nuovo. In questo ambito la collaborazione e l'interazione con i compagni consente di ottenere il raggiungimento di scopi comuni. In tale maniera è possibile imparare a rispettare maggiormente se stessi e gli altri. Inoltre, si possono anche controllare le proprie emozioni, oltre a gestire al meglio i movimenti del corpo.

Continua la lettura
44

Organizzare degli esercizi mirati

L'organizzazione di un laboratorio teatrale si basa anche sulla realizzazione di un programma di incontri e di lezioni. È necessario che siamo presenti degli esercizi mirati, che hanno lo scopo di allenare sia il corpo che la mente. Per concludere, si deve procedere con la creazione dello scenario giusto, a seconda delle doti artistiche dei piccoli attori. Questi ultimi possono, in tale maniera, scoprire le loro potenzialità nascoste, come ad esempio la creatività nel disegno, nella pittura e nelle opere manuali. Dopo la conclusione dei corsi, si mette in scena una fiaba oppure una storia raccontata dai bimbi stessi, in presenza dei genitori. Ecco, pertanto, che abbiamo visto come organizzare un laboratorio teatrale per bambini, in modo sintetico ma preciso. Il tutto potrebbe sembrare a prima vista difficile, ma in realtà si tratta di un qualcosa su cui è possibile lavorare, senza particolari difficoltà.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come organizzare un laboratorio musicale per bambini

Sin dalla tenera età è importante coltivare e sviluppare i talenti dei bambini. Per far avvicinare i bambini al mondo della musica, ad esempio, è importante creare un ambiente che possa trasmettere loro la passione, l'interesse per questa nobile arte...
Bambino

Come organizzare un laboratorio di Carnevale

Il Carnevale è una festa perfetta sia per i grandi che per i piccini, ma sicuramente può essere resa ancor più divertente per i bambini con un simpatico laboratorio creativo a tema. Scopriremo quindi come organizzare il laboratorio vero e proprio,...
Bambino

Come organizzare una festa per bambini in casa

Le feste sono per i bambini sinonimo di gioco, divertimento e soprattutto allegria. Tuttavia organizzare una festa per i bambini risulta anche un diversivo allegro anche per i genitori. Organizzarla è semplicissimo! Basta sistemare un punto della casa...
Bambino

Come organizzare la scrivania dei bambini

Al termine delle vacanze estive giunge il momento, per i bambini, di tornare a scuola. Nel frattempo i genitori dovranno provvedere a tutte le esigenze scolastiche dei bambini. Zainetti, astucci, quaderni e libri sono una parte fondamentale per il percorso...
Bambino

Idee per organizzare con i bambini la caccia alle uova di Pasqua

I bambini sono sempre i principali protagonisti di ogni festività: anche della Santa Pasqua, quando ricevono le uova di cioccolato che possono mangiare e al cui interno trovano tante divertenti sorprese. Per quella giornata si potrebbe pensare di organizzare...
Bambino

Come organizzare un pigiama party per bambini

Il pigiama party, è una festa che ormai viene organizzata da tempo in tutto il mondo per gli adulti e per i bambini. Si tratta di una festa particolare in cui ci si vede con altri amici o con altri compagnetti di scuola per trascorrere insieme una serata...
Bambino

Come organizzare un cineforum per bambini

Film e cartoni hanno qualcosa da insegnare: dall'importanza della famiglia alla difesa dei diritti umani, dalla pace all'onestà, dalla verità ai sentimenti più alti, quali amore e amicizia. Il cineforum risulta uno strumento che può preparare i nostri...
Bambino

Come organizzare una fasta per bambini

Per rendere unica ed indimenticabile la festa del proprio bambino, realizzando un party speciale e divertente, magari scegliendo un tema in particolare, occorre seguire correttamente dei piccoli accorgimenti, che vanno dalla scelta delle ricette per il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.