Come organizzare un brunch per bambini

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il brunch, una commistione fra le parole "breakfast" e "lunch" (colazione e pranzo) è una tradizione sbarcata di recente nella nostra cultura culinaria, ma che ha ovvie origini americane. Pare infatti che il pasto servito tra le 10 e le 15 del pomeriggio fosse tipico di quelle persone (come vip, musicisti) abituè delle notti bianche che desideravano gustare, al risveglio nel tardo mattino, un pasto completo che contenesse il dolce della colazione e il salato del pranzo. Diventato popolare anche nella nostra bell'Italia il brunch diventa un'ottima occasione per organizzare una festa con i bambini.

27

Occorrente

  • Stuzzichini in piccole porzioni: panzerotti, pizzette, crocchette, olive, patatine, salatini
  • Dolcetti vari: cupcake, muffin, tartufini al cioccolato, biscotti, ciambelline
  • Bibite fresche: thè deteinato, succhi di frutta, frullati
  • Ampio spazio: una sala, un giardino, un cortile, un terrazzino
  • Tavoli a ferro di cavallo
  • Tovaglie, tovaglioli, piatti, bicchieri usa e getta
  • Decorazioni varie: palloncini, festoni, stelle filanti
37

Innanzitutto bisognerà scegliere la data e l'ora per un brunch perfetto. Nessun problema si pone durante i periodi di vacanza poiché essendo che i bambini sono a casa, ogni giorno è buono per fare festa. Ovviamente tutto dovrà coincidere con gli impegni dei genitori. Durante i giorni di scuola sarebbe meglio optare per la domenica, a meno che non si scelga di preparare una festa direttamente a scuola. L'orario dovrà essere posto fra le 10 e le 15, tenendo conto che i bambini, a differenza degli adulti, mal sopportano l'attesa prima di mangiare. Quindi le 11 o mezzogiorno può essere un orario ideale.

47

Scegliete un luogo molto grande, poiché dovrete sistemare i tavoli a ferro di cavallo, lasciando un ampio spazio centrale all'interno del quale darete la possibilità ai bambini di sedere e di giocare. L'ideale sarebbe sistemare dei tappeti e dei cuscini in modo da consumare il cibo seduti per terra, a maggior ragione se il brunch verrà servito nel giardino di casa. Potreste seguire anche l'idea dei locali più alla moda e accorpare i tavoli al centro, ma lo spazio riservato ai giochi sarà notevolmente ridotto. Ricordate infatti che l'area centrale permette la realizzazione di molte attività ludiche.

Continua la lettura
57

Cucinate gli stuzzichini e i dolcetti anche qualche giorno prima, riscaldandoli nel forno al momento del brunch. Posizionateli sul tavolo in modo alternato: dolce, salato e bibite, magari già versate dentro ai bicchieri. In tal modo i bambini avranno modo di scegliere il dolce e il salato contemporaneamente, senza tralasciare nulla e avranno ampia scelta anche sulle bibite che, essendo già versate, non saranno accidentalmente buttate a terra. Preparate dei giochi da alternare ad ogni boccone. L'attività aiuterà la digestione senza appesantire troppo e divertirà sia i grandi che i piccini.

67

Qualche accorgimento. Non lasciate digiuni i bambini prima del brunch. Piuttosto fate fare loro una colazione leggera in modo da affrontare bene le prime ore del giorno. Inoltre cercate l'aiuto di qualche altro genitore per gestire meglio l'organizzazione e le attività ricreative. Prestate attenzione affinché i bambini non si facciano male e fate durare il brunch per non più di tre - quattro ore. Per il resto buon divertimento!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Preparate tutto con le vostre mani. I cibi già precotti contengono conservanti e non sempre fanno bene alla salute.
  • Se amate l'ambiente non accumulate immondizia. A parte i bicchieri e i piatti usa e getta utilizzate tovaglie di stoffa facilmente lavabili e festoni riciclati da vecchi giornali.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come organizzare la scrivania dei bambini

Al termine delle vacanze estive giunge il momento, per i bambini, di tornare a scuola. Nel frattempo i genitori dovranno provvedere a tutte le esigenze scolastiche dei bambini. Zainetti, astucci, quaderni e libri sono una parte fondamentale per il percorso...
Bambino

Idee per organizzare con i bambini la caccia alle uova di Pasqua

I bambini sono sempre i principali protagonisti di ogni festività: anche della Santa Pasqua, quando ricevono le uova di cioccolato che possono mangiare e al cui interno trovano tante divertenti sorprese. Per quella giornata si potrebbe pensare di organizzare...
Bambino

Come organizzare un pigiama party per bambini

Il pigiama party, è una festa che ormai viene organizzata da tempo in tutto il mondo per gli adulti e per i bambini. Si tratta di una festa particolare in cui ci si vede con altri amici o con altri compagnetti di scuola per trascorrere insieme una serata...
Bambino

Come organizzare un laboratorio teatrale per bambini

Il teatro per l'infanzia rappresenta un'ottima esperienza di crescita per i più piccoli. Infatti il gioco teatrale serve a stimolare tutta quanta l'espressività dei bambini, mediante il linguaggio verbale e quello corporeo. Mediante questa metodologia,...
Bambino

Come organizzare un cineforum per bambini

Film e cartoni hanno qualcosa da insegnare: dall'importanza della famiglia alla difesa dei diritti umani, dalla pace all'onestà, dalla verità ai sentimenti più alti, quali amore e amicizia. Il cineforum risulta uno strumento che può preparare i nostri...
Bambino

Come organizzare una fasta per bambini

Per rendere unica ed indimenticabile la festa del proprio bambino, realizzando un party speciale e divertente, magari scegliendo un tema in particolare, occorre seguire correttamente dei piccoli accorgimenti, che vanno dalla scelta delle ricette per il...
Bambino

Come organizzare l’armadio dei bambini: consigli e idee

La cameretta del bambino è il luogo della casa in continuo movimento ed evoluzione. L'ordine è il sogno di ogni genitore. Tutto si sposta: giochi, sedie,cassettiere, oggettini vari e peluche. L'unica cosa che non si sposta è l'armadio. Tuttavia, lo...
Bambino

Giochi per bambini da organizzare per le feste

All'interno della guida che andremo a sviluppare lungo i sei passi che comporranno l'argomentazione che faremo, ci occuperemo di giochi. Nello specifico, entreremo nel campo dei giochi per bambini. Infatti, come avrete già potuto notare attraverso la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.