Come muoversi con una coppia di gemelli

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Come voi lettori e lettrici sicuramente potrete concordare, diventare una mamma è un'emozione che difficilmente si riesce ad esprimere appieno a parole. Sicuramente è un qualcosa di unico, di inimitabile, di stupendo. Quando, poi, è in arrivo la nascita di una coppia di gemelli, inevitabilmente, tutto raddoppia: la felicità ma anche la necessità di una buona ed adatta preparazione! Ma non bisogna spaventarsi, quello mai: per sopravvivere serenamente all'arrivo di una coppia di gemelli, la chiave è l'organizzazione e basta pensare che così come raddoppiano i "problemi", raddoppiano anche le gioie! Ed i primi mesi sono sicuramente i più impegnativi. Se cercate dei consigli per sapere come affrontare l'arrivo di due gemelli, avete trovato la guida che sicuramente fa al caso vostro. Infatti, nella guida che segue vedremo come può una mamma muoversi da sola, magari senza andare nel panico.

24

Negli ultimi anni, fortunatamente, sono aumentate sempre maggiormente le offerte sul mercato di accessori gemellari. Il primo da valutare attentamente è il passeggino. Sceglietene uno che sia il più leggero possibile ma con un buon telaio, dovendo trasportare due bambini contemporaneamente. Se vi spostate spesso a piedi, un passeggino già pesante di suo rende difficile anche solo salire e scendere dai marciapiedi. Un'altra caratteristica da prendere in considerazione riguarda l'apertura e la chiusura: devono essere operazioni facili. Quindi evitate i passeggini con mille manopole, bottoni da schiacciare contemporaneamente, eccetera. Se abitate in un condominio con ascensore, valutate anche le misure (nella speranza che non abitiate in un palazzo antico con ascensore 1 metro per 1 metro) per poterlo usare comodamente senza dover ogni volta sganciare gli ovetti e chiudere il passeggino.

34

Per quel che riguarda, invece, tutti quelli che sono gli spostamenti in macchina, chi ha una coppia di gemelli deve ugualmente attrezzarsi, ma in questo caso ancora più specificatamente. Inizialmente, ci si affida agli ovetti. Sono comodi perché si agganciano e sganciano dal telaio del passeggino senza dover svegliare i bambini. Purtroppo, però, si usano poco visto che i bambini diventano grandi in men che non si dica (diciamo 2-3 mesi). Il consiglio è quello di acquistare dei seggiolini dagli zero ai diciotto chilogrammi di peso (ovvero che supportano il peso del bambino da 0 fino a 18 kg) che hanno la possibilità, scorrendo su un piccolo binario interno, di assumere una posizione semi sdraiata. Questa caratteristica - utile da subito perché i bambini non sono in grado, ancora, di reggere il peso della testolina - viene comoda quando i piccoli si addormentano, specialmente se si deve affrontare un viaggio un po' più lungo del solito. Se si possiedono due macchine, a fronte di una spesa non indifferente, sarebbe più comodo avere due seggiolini in ogni mezzo, per evitare di sganciarli e spostarli di volta in volta.

Continua la lettura
44

Quando la vostra coppia di piccoli gemelli sarà diventata in grado di camminare, si vorrà evitare il più possibile l'ingombro e il peso del passeggino. Ma come si può fare per riuscire a passeggiare tutte ricurve, con un bambino per mano, che magari desidera andare proprio nella direzione opposta a quella del fratello? Una soluzione, anche se un po' discussa, è quella di utilizzare le cosiddette bretelle. I vantaggi dell'utilizzare quelle che in Italia vengono - erroneamente - definite "guinzagli per bambini" sono molteplici: evitano innanzitutto delle brutte posture oppure degli strappi ascellari al genitore, permette al genitore di avere la mani libere (agganciandosi al polso) e permette al bambino di esplorare in tutta sicurezza.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

10 curiosità sui gemelli che non sapevate

I gemelli, specialmente quelli identici, sono delle persone che attirano sempre l'attenzione di tutti. Quando sono piccoli è divertente vestirli allo stesso modo e a loro piace prendere in giro gli adulti scambiando le loro identità. I gemelli hanno...
Bambino

Come vestire i gemelli

Avere dei gemelli monozigoti, può presentare alcune problematiche nell'abbigliamento. Al riguardo, esistono due diversi pensieri. Alcuni sostengono sia meglio vestirli con gli stessi colori e gli stessi modelli. Altri invece, ritengono più opportuno...
Bambino

Idee regalo per la nascita di gemelli

La nascita di un bambino è sempre una gioia, quando poi sono gemelli la gioia è raddoppiata, purtroppo anche i regali devono essere raddoppiati e tutto il corredino e l'occorrente che serve per l'uso quotidiano di entrambi i bambini. Tante sono le idee...
Bambino

Come aumentare le probabilità di avere dei gemelli

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che desiderano avere un figlio, a capire come  aumentare le probabilità di avere dei gemelli. Iniziamo subito con il dire che concepire dei gemelli per alcune coppie è davvero uno dramma,...
Bambino

Come decorare la camera dei gemelli

Quando si è in attesa di un figlio, intorno al settimo mese di gravidanza, solitamente si inizia a pensare alla cameretta del nascituro. Quando si attendono due o più gemelli però, l'organizzazione diventa più impegnativa e bisogna pensare a tutto...
Bambino

Come accogliere l'arrivo di due gemelli

L'arrivo di un bebè in casa, è sempre una lieta e dolce notizia. Se poi in arrivo ci sono due gemelli, la notizia diventa una vera e propria sorpresa. Spesso però, non tutti sanno sempre come accogliere questo particolare e unico evento e di frequente...
Bambino

Normativa legislativa per le nascite gemellari

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire quale sia la normativa legislativa per le nascite gemellari, in modo da essere ben informati a riguardo ed in modo sano e veloce. Se si è i fortunati genitori di due (o più!) gemelli,...
Famiglia

Come arredare la camera dei gemelli

L'arrivo di un bebè rappresenta sempre una felicità unica per entrambi i genitori che l'aspettano. A volte, tuttavia, la sorpresa si moltiplica con la nascita di due o più gemellini. In questo caso, occorre avere un'organizzazione più accurata e particolare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.