Come migliorare il dialogo con una figlia adolescente

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tutti noi abbiamo attraversato il difficile periodo dell'adolescenza. Si tratta di un momento molto delicato e particolare della vita, in cui avvengono dei grandi cambiamenti sia fisici che psicologici. Chi ha dei figli, prima o poi dovrà affrontare i loro cambiamenti e imparare a relazionarsi con loro durante questa fase. Gli adolescenti spesso tendono a chiudersi in se stessi e non manifestano i propri stati d'animo. Qui di seguito vedremo come migliorare il dialogo con una figlia adolescente e aiutarla a vivere al meglio questo momento.

27

Occorrente

  • Pazienza e amore
37

Il punto di riferimento fondamentale per aiutare una figlia adolescente a superare questa fase della sua vita è il dialogo. In questo periodo le ragazze sono molto fragili e a volte reagiscono con prepotenza e arroganza. Oggi, l'adolescenza (dal latino adolescere cioè crescere) arriva anche prima dei tempi previsti. Di solito comincia intorno ai 15-16 anni, ma nella società moderna arriva verso i 12-13 anni di età. Per migliorare e saper affrontare questo delicato momento è necessario predisporsi ad accogliere con apertura e sensibilità le "stranezze" che spesso le figlie adolescenti manifestano nei confronti dei genitori. A parte la storia privata e personale di ognuno, è importante riuscire a sviluppare un dialogo sempre aperto e non serrato ed insistente.

47

La prima cosa da fare per migliorare il dialogo e il rapporto interpersonale con una figlia adolescente è quello di dimostrarle la propria vicinanza. Parlarle con calma e chiarezza senza porsi mai come severi controllori di ogni sua azione. Le ragazze adolescenti sono molto fragili e vulnerabili anche se tendono a nascondersi dietro un atteggiamento disinvolto e spregiudicato. In questa fase le ragazze tendono a fare leva e coesione con le proprie coetanee nella ricerca di una complicità capace di fare da collante ai propri dispiaceri e delusioni. Il genitore invece è visto, spesso, come una persona che non "comprende" le necessità e i bisogni che si affacciano e sono nuovi e difficili da capire. Per questo è importante evitare di scontrarsi punendo severamente la propria figlia per ogni manifestazione umorale particolare o strana.

Continua la lettura
57

È importante invece cercare di creare piccoli momenti di intimità e dialogo facendolo con leggerezza e spontaneità. Nello stesso tempo bisogna creare nella propria figlia la certezza di essere sostenuta e capita. "Per quanto la verità sia difficile, bella o brutta, va sempre confidata al genitore". Con questa frase si deve rafforzare il contatto e la fiducia tra la madre, il padre e la figlia facendo comprendere di essere disponibili al dialogo e ad assecondare i bisogni e le richieste. Nel contempo, proprio perché si rafforza il canale comunicativo è anche importante far percepire la propria presenza "sempre e comunque". Nel rafforzare il dialogo e l'amicizia è altresì fondamentale non trascurare il rispetto della persona che deve essere reciproco. Il dialogo migliorerà molto se la propria figlia avrà viva la sensazione di essere rispettata come persona e non giudicata come una "bambina capricciosa".

67

In ultimo, è importante non insistere e chiedere continue spiegazioni adottando un atteggiamento autoritario. In questo modo comincerà a crearsi un muro tra genitori e figli fatto di incomprensioni e litigi. La figlia adolescente non deve mai percepire una madre come una nemica che mette i bastoni tra le ruote alla sua felicità. È fondamentale trasmettere comprensione e fiducia e percorrere insieme alla ragazza questo difficile cammino. Ovviamente ci vuole molta pazienza ma anche tanto amore per costruire un rapporto solido ed equilibrato con i figli. Con il tempo però tutti gli sforzi verranno sicuramente ripagati.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non farsi prendere dalla rabbia ma cercare di mantenere la calma senza mostrarsi troppo severi
  • Non porsi mai come dei nemici
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

10 consigli per migliorare il rapporto tra mamma e figlia

Il rapporto tra madre e figlia, si sa, è un rapporto piuttosto complicato, fatto di momenti alternati di intesa e di incomprensioni, nel quale entrano in gioco numerosi fattori ed agenti esterni, capaci di destabilizzare gli equilibri faticosamente creati....
Famiglia

5 consigli per evitare i conflitti madre-figlia

La mamma è sempre la mamma, il rapporto che si instaura tra madre e figlia può rappresentare il legame più puro ed inestimabile che ci possa essere al mondo.Purtroppo questo rapporto non è quasi mai solo rose e fiori, i conflitti che ci sono alla...
Famiglia

Come gestire la gelosia del figlio adolescente verso il fratello

La gelosia tra fratelli è naturale, c'è sempre stata, e ci sarà sempre perché fa parte del processo di crescita. Ogni bambino o adolescente che sia avverte spesso questo sentimento nei confronti del proprio fratello. In modo particolare, l'adolescenza...
Famiglia

Come costruire un buon rapporto tra madre e figlia

Il rapporto tra madre e figlia è fra i più profondi e di conseguenza fra i più complicati sia da gestire e costruire. Spesso, far sentire loro quanto amore incondizionato spinge una madre ad amarle non è sufficiente a fare in modo che il loro rapporto...
Famiglia

Come comportarsi con un adolescente

L'adolescenza è un periodo molto complesso e complicato per ogni ragazzo/a. Occorre, quindi, dedicare molto tempo ed attenzione ai nostri figli in questa fase particolare della loro crescita. Il corpo cambia, come le loro necessità e il loro comportamento....
Famiglia

Come migliorare i rapporti tra parenti

Com'è quel detto? I parenti sono come gli stivali: più sono stretti, più fanno male. Purtroppo si sentono battute di questo tipo e molto spesso, confrontandoci con amici e conoscenti, scopriamo che anche nelle famiglie più insospettabili ci sono...
Famiglia

Come migliorare il rapporto con l'ex partner

Avere una famiglia unita è sicuramente il sogno di tutti. Tutti vorrebbero avere un compagno ideale e rispettoso, un figlio perfetto e una famiglia ad hoc. In alcuni casi però, a causa di incomprensioni o di varie problematiche di diverso tipo, le famiglie...
Famiglia

Come migliorare il rapporto tra padre e figlio

Il rapporto madre-figlio è speciale. È un legame eterno e profondo. Lei è la persona che prima ancora di nascere ci offre la nostra prima esperienza di vita e di amore. Subito dopo la nascita è di lei che abbiamo bisogno per vivere e nutrirci ed i...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.