Come leggere i libri ai bambini

tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Ormai è risaputo quanto sia importante la lettura ad alta voce ai bambini dai sei mesi in su. Leggere, oltre ad intrattenere, favorisce lo sviluppo del linguaggio. Infatti, partendo da testi con semplici figure, che aiutano l'apprendimento del nome degli oggetti che circondano l'ambiente, si passa gradualmente a libri sempre più complessi fatti di veri e propri dialoghi. Ovviamente, l'attenzione del bimbo aumenta in proporzione alla sua età. Pertanto, è consigliabile non forzarlo a seguire un discorso, mentre è accettabile partire con forme e simboli di facile comprensione, per arrivare solo in un secondo momento ad una difficoltà superiore. Come l'adulto saprà raccontare ciò che è scritto e illustrato, sarà di sostegno per l'infante.

29

Occorrente

  • Libri
39

Lettura dai sei mesi a un anno

Quando si propongono i librini, basta utilizzare quelli nido, all'interno dei quali vengono mostrati manufatti di prima manipolazione, come stoviglie e giochi. È possibile, inoltre, indicare più volte gli utensili e mimare il modo in cui vengono adoperati. È altrettanto utile mostrare le immagini di animali e insegnarne il verso. In questa fase iniziale serve la sola presenza del genitore per capire le figure coinvolte.

49

Lettura dai dodici mesi ai due anni

Dopo i dodici mesi è ragionevole introdurre disegni con maggiori dettagli, con aggiunta di più variabili, comprese piccole frasi. Estremamente validi sono anche i libri che emettono suoni o che contengono elementi tattili, in quanto favoriscono lo sviluppo sensoriale.

Continua la lettura
59

L'importanza della voce

A questo punto è consigliabile modulare la voce enfatizzando gli elementi principali su cui si vuole che il bimbo presti attenzione. Tale connubio aiuta ad incamerare un maggior numero di parole e ad associare le sensazioni manuali ad esse.

69

Lettura dopo i due anni

Arrivati ai due anni, o pochi mesi prima, è plausibile inserire i primi raconti, che con il tempo passeranno dall'essere brevi frasi, fino al coinvolgimento di una vera e propria fiaba. In seguito è ammissibile proporne alcune sulla verbalizzazione delle emozioni, che semplificano i piccoli ad esprimere il proprio stato d'animo e guidano l'adulto a prenderne coscienza.

79

Lettura serale

Prima di tutto ciò, però, è bene diversificare adeguatamente la lettura. Per ottenere questo risultato, è di supporto l'impostazione della voce. È meglio suddividere le favole in diurne e in notturne. Di sera, infatti, è preferibile usare toni sommessi, per far sì che il bimbo possa rilassarsi e facilmente addormentarsi. Bisogna leggere lentamente, quasi sussurrando.

89

Lettura diurna

Di giorno è bene alternare le modalità di lettura. È essenziale cominciare la narrazione regolando i suoni in maniera calma e pacata, e poi alzandoli, anche molto, per accentuare i passi principali. Se è opportuno, anche di colpo. Come nel caso di un rumore onomatopeico. L'uditore sarà attratto e incuriosito dalla storia, tanto da non distrarsi.

99

Imitazione dei personaggi

L'uso di testi pop-up può agevolare in quest'ultimo compito. È altrettanto consigliabile, a tal proposito, immedesimarsi nei personaggi della storia variando le voci. Così diventa più chiaro per i piccoli intuire i ruoli, e aumenta l'interesse e la ricerca per i libri anche in futuro.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come aiutare i bambini a studiare in maniera proficua

Vediamo insieme come aiutare i bambini a studiare in maniera proficua ed efficace, aiutandoli ad aumentare l'autostima e la sicurezza in se stessi. Quando il bambino si affaccia per la prima volta al mondo della scuola, è importante restare al suo fianco...
Famiglia

5 motivi per portare i bambini in montagna

L' estate si sta avvicinando e quindi è bene cominciare a programmare la prossima vacanza: mare o montagna? Certamente è difficile scegliere un luogo dove portare i bambini e cercare allo stesso tempo di rilassarsi, ma la montagna offre almeno 5 motivi...
Famiglia

Al mare con i bambini: come organizzare la giornata

Passare un'intera giornata al mare con i propri figli è senza dubbio divertente. Fare giochi in acqua e costruire castelli di sabbia appassiona grandi e piccini allo stesso modo. Può succedere però che una giornata di relax in spiaggia si trasformi...
Famiglia

5 attività a costo zero da fare con i bambini

I bambini di oggi sono pieni di giochi. L'imbarazzo della scelta talvolta li rende addirittura restii verso ciò che hanno. Per questo motivo basta un po' di ingegno e fantasia per regalare dei momenti divertenti e ricreativi ai vostri bambini senza spendere...
Famiglia

Come Far Giocare I Bambini In Modo Creativo

I bambini dei nostri giorni giocano sempre più spesso con videogiochi, tablet, pc e altri svariati dispositivi elettronici, perdendo, in questo modo, la possibilità di usare la propria fantasia e di dare vita a giochi creativi e stimolanti, in grado...
Famiglia

5 suggerimenti per organizzare un viaggio con i bambini

Viaggiare con i bambini è un'esperienza coinvolgente ed appassionante! Scoprire i luoghi attraverso i loro occhi e le loro emozioni, regala un senso profondo ad ogni viaggio. Ma per godere appieno ogni istante passato assieme è importante sapersi organizzare,...
Famiglia

Bambini ad alto potenziale intellettivo: 10 caratteristiche

Per bambini ad alto potenziale si intendono L'intelligenza è un fattore dinamico, che può evolvere se stimolato nel modo giusto per cui è bene riuscire a individuare quelle che possono essere le potenzialità di un bambino per indirizzare il suo sviluppo...
Famiglia

5 modi per intrattenere i bambini ad una cena

Andare a cena ad un ristorante, oppure a casa di amici e parenti, diventa un po' complicato nel caso dovessimo portare con noi anche i bambini. Fino ad una certa età è molto difficile tenerli seduti per qualche ora al tavolo senza arrecare danni e disturbo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.