Come intervenire se i figli rubano

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando un genitore si accorge che il proprio bambino sta prendendo l'abitudine di appropriarsi di cose che non gli appartengono, sia che si tratti di piccoli oggetti che trovi in casa, sia che abbia iniziato a rubare oggetti anche di valore, non è mai piacevole. Affrontare un simile problema può essere difficile: spesso, infatti, prendendo la questione di petto si rischia di spaventare i propri bambini o, peggio, di istigarli involontariamente a continuare a rubare. Imporre un divieto è il modo migliore per condurre un bambino a ribellarsi. Per un genitore che si accorge che i suoi figli rubano, occorre, quindi, comprendere le cause di un simile atteggiamento e intervenire in maniera rapida. Ecco come fare!

26

Occorrente

  • Pazienza
  • Capacità di ascolto
  • Osservazione
36

Agite non viziando il bambino

Badate bene: i genitori non sono la causa di questo comportamento. Quindi, non pensate che la colpa sia vostra. Agite, ascoltando i bisogni del vostro bambino, ma non viziandolo: spesso, un bambino che ruba è un bambino che vorrebbe sentirsi gratificato da quelle persone che sono il centro del suo mondo, cioè mamma e papà.

46

Infondete fiducia

Se avete capito che vostro figlio ruba perché è arrabbiato e deluso nei confronti del mondo che lo circonda, aiutatelo, infondendogli fiducia nel prossimo e nel suo domani. Coinvolgetelo nei vostri impegni quotidiani e impeditegli di sentirsi solo: che si tratti di fare la spesa o di visitare un parente, portate vostro figlio con voi e lasciate che si confronti con chi gli rivolge la parola, gratificandolo ogni qualvolta fa un'osservazione particolarmente attenta. Solo così, infatti, il bambino potrà riacquistare fiducia in sé ed essere pronto ad affrontare la crescita, serenamente.

Continua la lettura
56

Capite l'origine del problema

Come ultima cosa, occorre capire perché vostro figlio ha iniziato a rubare. Quasi sempre, infatti, la causa non si trova nella mancanza dei soldi necessari per l'acquisto di un determinato oggetto ma nella sensazione che si prova, appropriandosi di un oggetto altrui. Se il bambino inizia a rubare piccoli oggetti come matite e penne dei compagni di classe o piccoli giochi di un amico, potete pensare che la causa di questi furti sia in realtà un disagio interiore: vostro figlio vuole comunicarvi qualcosa, il punto è capire cosa. Molto probabilmente, vostro figlio si sente inadatto o non all'altezza di determinate situazioni e pensa che, sottraendo qualcosa agli altri, potrà essere migliore. Il ragionamento subconscio è semplice: non potendo conquistare le qualità di un altro, il bambino conquista un oggetto nel quale vede il riflesso di un amichetto che, ai suoi occhi, è più bravo o più intelligente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non forzate mai vostro figlio a confidarsi ma instaurate un rapporto di fiducia reciproco

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Strabismo nei bimbi piccoli: quando e come intervenire

Lo strabismo nei bambini è più frequente di quanto si possa pensare. Fino ai sei mesi di età però è ancora solo transitorio. I bimbi spesso non riescono a posizionare le pupille nella stessa direzione. Ma si tratta quasi sempre di un disturbo che...
Bambino

Padre single: come crescere i figli da solo

In tutti quei casi in cui un padre single si ritrova a dover crescere i figli da solo, non è così scontato che farà sempre le scelte giuste. Ma dopotutto chi è in grado di farle? Certo un bambino che cresce con entrambi i genitori avrà amore, cure...
Bambino

10 buoni motivi per iscrivere i figli ai campi estivi

Finita la scuola cosa fare per i propri figli? I campi estivi sono un'ottima soluzione, dato che finita la scuola ed è ancora presto per partire per le ferie. Coi campi estivi si possono conciliare le esigenze lavorative con quelle di accudire i figli....
Bambino

Consigli a mamme single per gestire i figli da sole

I figli sono frutto dell'amore di due persone, hanno bisogno di entrambi per crescere equilibrati e sani. Purtroppo, per motivi vari, non è sempre possibile. In genere sono le mamme single ad addossarsi l'onere e l'onore, perché di questo si tratta,...
Bambino

Come educare i figli alle pulizie di casa

Uno dei classici tormentoni della mamma italiana è il tipico "questa casa non è un albergo". Giusto. Allora perché non cominciare fin da subito ad educare i figli alle pulizie di casa? Spesso pensiamo che i bambini non possano essere in grado di aiutare...
Bambino

Come controllare i figli su Facebook

Ormai la moda di questo periodo è avere un profilo su Facebook che è il più grande social network attuale. Gli utenti che navigano su tale "portale" sono sia giovani ma anche adulti, ma soprattutto giovani che possono far sorgere una grossa problematica,...
Bambino

Come spiegare ai figli come nascono i bambini

Tutti i bambini sono curiosi di sapere come sono nati e prima o poi chiederanno spiegazioni ai propri genitori. Meglio mostrarvi sicuri e preparati, privi di imbarazzo. Le parole spesso arrivano da sole quindi non serve pensarci troppo, o dilungarsi...
Bambino

Come affrontare gli insuccessi scolastici dei figli

La fine dell'anno scolastico è ormai arrivata. Pagelle e voti: non si fa altro che pensare a questo. E forse ci pensano più i genitori che i ragazzi. E se la promozione è scontata per alcuni, tutto bene e grande felicità, ma come comportarsi di fronte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.