Come insegnare l'inglese ai neonati

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I bambini, soprattutto in età neonatale, possiedeono una maggiore capacità di apprendimentodella lingua parlata; in particolare, sono in grado di distinguere le differenze anche molto sottili nella pronuncia e nell'intonazione. Per questo motivo, l'introduzione di una seconda lingua per i bambini il più presto possibile è il modo migliore per aggiungere maggiori percorsi neurali ed aumentare la loro capacità di sviluppo intellettuale e capacitiva. Spesso, infatti, quando si confrontano i bambini monolingue con quelli bilingue, questi ultimi superano i loro coetanei monolingui in termini di velocità di apprendimento non soltanto della lingua. Vediamo allora come insegnare l'inglese ai neonati.

26

Occorrente

  • cd rom musicali
  • libri e filastrocche in inglese
  • minima padronanza della lingua inglese
36

Già da quando tuo figlio è nella tua pancia, puoi iniziare ad insegnargli l'inglese. Sentirà la tua voce, saprà che sei la sua mamma, e per lui questo è tutto. Semplicemente, ogni tanto aggiungi qualche parola inglese o canta una canzone, ascoltando della musica. Potresti ad esempio acquistare dei dischi musicali con filastrocche o canzoncine in inglese. Continua questa abitudine anche dopo, quando il tuo neonato verrà al mondo. Ricorda che il bambino deve acquisire familiarità con i suoni e la fonetica di questa lingua, per cui è importante che ascolti l'inglese con la maggiore frequenza possibile.

46

Man mano che il bimbo crescerà, fai in modo di fargli ascoltare i CD in lingua inglese per più volte al giorno mentre svolge le sue normali attività ludiche: magari mentre gioca, disegna, mangia o fa il bagnetto. Ascoltando musiche e parole in inglese gli creerà intorno un ambiente dove l'inglese è abitualmente parlato. Evita di fargli ascoltare i CD rom mentre sta leggendo oppure mentre guarda la televisione, perché ciò potrebbe creare in lui delle confusioni.

Continua la lettura
56

Infine, quando sarà più grandicello, potrai iniziare con le immagini dei libri e le filastrocche in inglese e, se puoi e ne hai la capacità, parla in inglese con lui. Il bambino non è costretto, come te, a fare una traduzione da una parola italiana ad una inglese, ma se le sente pronunciare entrambe imparerà ad usarle indifferentemente in maniera del tutto spontanea e naturale. Ovviamente se anche voi, genitori siete abituati a parlare questa nuova lingua sarà più facile per tutti, ma se non è così cercate solo di utilizzarla almeno in determinate fasi della giornata, come una routine e ben presto tutti parlerete meglio e bene la lingua internazionale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non forzarlo a parlare inglese e non rimproverarlo: l'apprendimento sin da piccoli è lento e graduale, ma naturale

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

I giochi da fare con i neonati

I neonati danno moltissima gioia in casa, ma hanno sempre bisogno di stimoli per crescere bene e per apprendere continuamente nuove cose. Un neonato ha dunque bisogno di continue attenzioni e proprio per questo, i giochi, sono la soluzione migliore per...
Bambino

Come pulire il nasino ai neonati

La guida che imposteremo si occuperà, nei prossimi tre passi, di spiegarvi come andare a pulire il nasino ai neonati. Il procedimento, come scoprirete, è piuttosto semplice. Ritengo che questa tematica possa essere particolarmente interessante. Incominciamo...
Bambino

Neonati: come favorire il sonno notturno

Molto spesso, un bambino può non avere alcuna intenzione di prendere sonno. Le motivazioni possono essere le più disparate, dalla televisione ad alto volume al clima troppo caldo. Nella maggior parte delle circostanze, il letto non possiede la comodità...
Bambino

Cosa leggere ai neonati

Il classico stereotipo della favola della buonanotte che spopola nei film, ormai ci insegna che, perlomeno ai bambini dai tre anni in poi, si possono leggere delle favole per farli dormire tranquilli, ma nessuno si pone mai la domanda su cosa leggere...
Bambino

Come gestire il raffreddore nei neonati

I classici sintomi del raffreddore per grandi e piccoli sono il naso chiuso, il muco, gli starnuti e gli occhi arrossati. Bisogna sempre prestare molta attenzione nel proteggere il bimbo dagli eventuali colpi d'aria indesiderati o dall'opportunità di...
Bambino

Come ridurre lo stress dei neonati

Avere un figlio, soprattutto se si tratta del primogenito, può essere un lavoro davvero piacevole ma nello stesso tempo impegnativo e parecchio stressante. I neonati infatti, hanno bisogno di moltissime attenzioni per sentirsi sempre tranquilli, per...
Bambino

Come scegliere i prodotti per il bagnetto dei neonati

Il bagnetto è un momento di relax per il bebè. Il contatto con l'acqua, ben ricorda i 9 mesi nel pancione. Inoltre, favorisce un sonno tranquillo e sereno. Di norma, i neonati non vanno lavati tutti i giorni. La loro pelle è molto delicata e sensibile....
Bambino

Come fare ginnastica ai neonati

Quando si ha intenzione di far fare ginnastica al proprio bebè, è sempre opportuno iniziare sin dai primi mesi di vita. La manipolazione sul neonato può essere eseguita senza timori e serve per favorire la muscolatura, in modo tale da prepararlo ai...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.