Come insegnare la matematica ai bambini

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La matematica è una materia fondamentale con la quale occorre un approccio basilare sin da piccolissimi. Ovviamente insegnare la matematica ai bambini non è facilissimo, ma comunque occorre sforzarsi e trovare dei modi giocosi per fare in modo che il bambino cominci ad avvicinarsi ad essa, a familiarizzarci e, infine, ad impararla. La scuola è il fulcro dell'apprendimento di un bambino, ma risulta imprescindibile esercitarsi anche a casa in modo da fissare i concetti e capire con maggiore tranquillità quelli che a prima vista possono apparire più ostici. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come insegnare la matematica ai bambini.

26

Occorrente

  • Conoscenza dei numeri
  • Avvalersi di strumenti ed esempi pratici
36

Il primo approccio al mondo della matematica

Cio che occorre fare capire subito ai bambini è che, sebbene possa sembrare il contrario, non ci troviamo davanti ad una materia astratta, bensi a quanto di più concreto possa esserci. Perciò i primi rudimenti di matematica che il bambino acquisisce devono essere necessariamente di natura pratica, in modo che il procedimento di assimilazione e di comprensione sia automatico e soprattutto naturale. Ad esempio contare le dita di una mano, contare degli oggetti (magari dei giocattolini con cui il bambino gioca ogni giorno, come macchinine, soldatini, ecc.) può dare maggiore concretezza alla nostra spiegazione e può aiutare i bambini a comprendere anche il meccanismo che è alla base delle due prime operazioni, l'addizione e la sottrazione (ad esempio ho cinque macchinine e me ne regalano altre due, quante ne avrò? Oppure ho cinque macchinine ma ne presto tre, quante me ne restano?).In questo modo il bambino comprende ed acquisisce il significato concettuale legato ai numeri con la propria pratica, accumulando esperienza in modo rapido. La matematica, proposta come materia astratta, sarà poco comprensibile al piccolo studente. Per questo gli esempi di carattere pratico riusciranno a coinvolgerlo maggiormente e a rendergli più chiari i concetti di base.

46

Le prime operazioni

Una volta che lo studente avrà acquisito la base relativa ai numeri, ed avrà compreso il fatto che essi rappresentino delle quantità ben precise con le quali si può "operare", si potrà passare ad accrescere le sue competenze inserendo il calcolo. L'importante è non avere fretta e aspettare che il bambino abbia appreso la giusta dose di "concetti pratici" come visto nel punto precedente. Ora, utilizzando la stessa pratica sopra esposta, si può passare allo spiegare preliminarmente il concetto di insieme e successivamente il concetto delle più semplici operazioni e a come sommare più oggetti dia luogo ad una addizione, mentre toglierli ad una sottrazione. Potremo , come si è gia' visto, applicare l'esempio semplice di aggiungere o togliere da un insieme delle macchinine oppure da un contenitore delle palline, dei sassolini o dei chiodini, oggetti di piccole dimensioni facilmente gestibili. Se non ne avete a portata di mano, potrete utilizzare i colori a matita che ogni bambino possiede nel proprio astuccio scolastico. Aggiungere un colore significa avere un quantitativo maggiore di colori, togliere un colore, significa avere un colore in meno.

Continua la lettura
56

La divisione e la moltiplicazione

In un secondo tempo si cercherà di far comprendere al bambino la divisione. Ponendo sempre dei colori o dei giochi sul tavolo divideteli tra voi in modo da fargli capire visivamente il concetto. La divisione potrà essere compresa anche con esempi pratici riguardanti il bambino ed i fratelli, i giochi che si hanno a disposizione e così via. Infine si passerà alla moltiplicazione cercando di spiegare che moltiplicare significa semplicemente ripetere un numero più volte, per se stesso o per altri numeri raggiungendo alla fine una quantità maggiore di quella dalla quale si è partiti. Anche in questo gli esempi pratici potranno aiutarci notevolmente. Ora rimane lo scoglio del "valore dei numeri". Far capire al bambino che 10 unità corrispondono ad una decina, e che dieci decine ad un centinaio è un argomento più complesso, ma disegnando dei bastoncini sul quaderno, delle stelline, dei quadratini o dei pallini, si potrà spiegarlo in maniera diretta e sintetica, raggruppando dieci unità in una figura, che chiameremo "decina". Anche la geometria che si inizierà più avanti, si avvarrà di un supporto pratico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate materiale per il gioco se riscontrate un rifiuto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare ai bambini il rispetto per gli altri

Se in questa guida cercate un decalogo da seguire per insegnare il rispetto per gli altri ai vostri figli, forse è il caso che vi chiariate un po' le idee. Non esistono regole da osservare, precedenze da accordare o inchini da eseguire. Il rispetto è...
Bambino

Come insegnare le note musicali ai bambini piccoli

Wolfgang Amadeus Mozart. Chi di noi non conosce questo celebre compositore? Dalla metà del '700 sino ai giorni nostri, egli ha scritto la musica migliore di tutti i tempi. Il giovane Mozart iniziò la sua carriera proprio da bambino, il che fa significa...
Bambino

Come insegnare i mesi dell'anno ai bambini

Tutti i bambini sono sempre molto curiosi di imparare continuamente delle cose nuove, e per questo motivo sia gli insegnanti che i genitori devono cercare di assecondare in tutti i modi la loro voglia di conoscere ed esplorare, senza mai forzare le cose....
Bambino

Come insegnare ai bambini a leggere e scrivere

Il primo impatto con la scuola non è mai semplice per i bambini perché segna sia la lontananza dai genitori che un reale cambiamento nelle abitudini quotidiane. Il primo passo da compiere è sicuramente imparare a leggere e a scrivere. A tal proposito,...
Bambino

Come insegnare ai bambini le sillabe

Imparare a leggere e scrivere è sicuramente uno dei traguardi più magici del percorso di crescita di un bambino. I genitori condividono questo momento, di curiosità e fatica, con i propri figli e sono molto fortunati. Questo compito risulta essere...
Bambino

Come insegnare ai bambini a riconoscere le forme geometriche

La geometria, al pari della matematica, è forse la materia più ostica sia per gli alunni delle scuole elementari, sia per coloro che la studiano a livello universitario. Questa difficoltà sta soprattutto nel fatto che ogni concetto è strettamente...
Bambino

Come insegnare i colori ai bambini

Sebbene non possiedano ancora la proprietà di linguaggio i bambini apprendono rapidamente tutte le informazioni con le quali vengono a contatto. Non è mai troppo presto per offrire delle nuove nozioni ai piccoli, ma il buonsenso e l'esperienza suggeriscono...
Bambino

Come insegnare ai bambini a chiedere scusa

Insegnare ai bambini a chiedere scusa non è sicuramente un' impresa da poco. È molto importante però riuscirci con calma e pazienza, facendogli capire che nella vita si sbaglia ma è giusto scusarsi con l'altra persona quando ciò accade. Le scuse...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.