Come insegnare l'alfabeto al bambino

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questo articolo vedremo come insegnare l'alfabeto al bambino. Questo lavoro come quello di insegnargli a parlare, e camminare non è poi così tanto difficile, in quanto siccome è circondato da persone adulte, e da altri bambini più grandi di lui che gli parlano, e camminano insieme a lui, gli risulterà poi naturale e normale cominciare ad iniziare a parlare e comunicare con loro. Si comincia con le prime parole come "papà" e "mamma", col camminare gattonando per poi arrivare ad imparare l'alfabeto, camminando soltanto supportati dalle gambe. Continuate in seguito la lettura ed in pochi passi facili, vi indicheremo come potrete procedere nel migliore dei modi. Buona lettura e buon lavoro!

26

Dovrete usare un metodo che sia efficace, semplice e facile, che possa permettere al vostro bambino di apprendere, come un gioco, l'alfabeto che gli occorrerà per tutta la vita. Occorrerà cercare di ragionare come un bambino, rendendosi conto che, a differenza di come farebbe un adulto nei suoi ragionamenti, non sarà sufficiente prendere un pezzo di carta, scrivere tutte le lettere e quindi memorizzarle. Lo stesso processo che affronta il bambino per imparare le lettere dell'alfabeto, lo affronta un adulto per imparare una lingua nuova, specialmente quando si tratta di una lingua che mostra nell'alfabeto delle differenze. Incoraggiate il bambino a cantare insieme a voi!

36

Insegnare ad un bambino l'alfabeto i numeri è un pochino più difficile e serve veramente tanta pazienza ed inventiva.
Un sistema per fare imparare a vostro figlio l'alfabeto più in fretta, sarà quello di usare certi giochi tramite internet, senza abusarne chiaramente, come ad esempio dei giochi del sito internet chiamato "Fisher Price". Anche se certe volte non avete internet a portata di mano, o non funziona, cercate di sfruttare il computer per fargli imparare le lettere. Occorrerà aprire l'elaboratore dei testi, poi ora il vostro bambino potrà premere i tasti sulla tastiera. I bambini osservano tantissimo i loro genitori mentre giocano con il PC. Loro potranno godere della possibilità di interagire con il sito Fisher Price o di usare il programma word processor sentendosi più grandi, proprio come papà e mamma. Cantategli inoltre la canzone dell'alfabeto. Quando siete in macchina, per esempio, oppure mentre gli fate il bagno o doccia, mentre preparate la cena, oppure mentre gli leggete un libro prima di andare a coricarsi. Il canto aiuta molto i bambini a ricordare ancora meglio l'ordine delle lettere, ed è inoltre una tecnica enorme di memoria. Il compito di insegnare l'alfabeto ad un bambino si lascia solitamente agli insegnanti delle scuole materne oppure primarie però, cominciare tale lavoro con i propri genitori, potrebbe essere ancora più facile per lui.

Continua la lettura
46

Si può cominciare tutto quanto come se fosse un gioco. Se prendete come riferimento i suoi pupazzi vi potrà essere di molto aiuto. Scrivete sopra dei cartoncini abbastanza grandi e di diversi colori le lettere dell'alfabeto varie. In primo piano la lettera in maiuscolo ben calcata e, li vicino a fianco, in basso, la lettera scritta in corsivo. Poi potrete associare ogni cartoncino ad un pupazzo. Con tanta calma e pazienza, cominciate a far approcciare il bambino alle lettere. Iniziando con le vocali che sono maggiormente facili per lui da ricordare ed anche da articolare.

56

Se prendete come riferimento i suoi giochi, i suoi peluche vedrete che il bambino potrà associare con più facilità la lettera al gioco, memorizzando in questo modo le lettere pian piano.
Solitamente è un processo che, i bambini fanno veramente in pochi giorni, però non dovrete mai forzare le cose, in quanto ciascun bambino ha i tempi suoi. Quando gli avrete insegnato tutte le vocali, potrete procedere con le consonanti però, non dovrete mai perdete l'occasione di fargli ripetere sempre e cioè ogni giorno, quello che ha immagazzinato. Quando avrete fatto tal lavoro, gli dovrete dare la possibilità di realizzare coi cartoncini varie (sui quali avete disegnato le lettere) diverse parole. Cominciate voi con quelle più semplici come Ape, vedendo quindi lui cosa è in grado di realizzare, dandogli a disposizione più cartoncini con più lettere (tante A, tante M ecc...) Poi, completando il lavoro, ditegli inoltre di realizzare un puzzle con tutte le lettere in ordine alfabetico, ripeterà quello che ha imparato come un gioco, ma divertendosi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare ai bimbi le lettere dell'alfabeto

I bambini piccoli sono paragonabili a delle spugne: assorbono tutto quello che li circonda e lo imprimono nella loro mente, senza che nulla possa eliminarlo. Pertanto, i primi insegnamenti sono fondamentali per la loro crescita. Le lettere, le forme,...
Bambino

5 modi per insegnare a leggere al tuo bambino

Avviare i bambini in età prescolare alla lettura implica un processo educativo impegnativo. I genitori che intendono insegnare a leggere al proprio figlio dovranno munirsi di una buona dose di pazienza, nella consapevolezza che ciascun bimbo necessita...
Bambino

Come insegnare a leggere al bambino

Come ben sappiamo, quello dei bambini è un universo davvero particolare che si compone di mille e più sfaccettature. I più piccoli si trovano a scoprire il mondo e ne prendono ufficialmente parte quando cominciano la scuola.Un ambiente come quello...
Bambino

Come insegnare a un bambino a camminare

I primi passi di un bambino sono un grande momento nella vita di ogni genitore e del bambino stesso. Imparare a camminare è tanto difficile quanto spontaneo ma non è affatto semplice. In questa guida vi daremo dei pratici consigli su come insegnare...
Bambino

Come insegnare a un bambino a lavarsi i denti

Lungo i passi che andranno a comporre questa breve guida, andremo a occuparci di igiene personale, collegata anche all'educazione. Infatti, i protagonisti di questa guida saranno i bambini. Proveremo a spiegarvi in pochi passi Come insegnare a un bambino...
Bambino

Come insegnare a parlare ad un bambino

Lo sviluppo del linguaggio è un aspetto molto rilevante nella crescita di un bambino. Ogni genitore si chiede quando e come insegnare a parlare al proprio bimbo. La comunicazione verbale, infatti, facilita la vita di relazione ed una crescita armoniosa....
Bambino

Come insegnare al proprio bambino a nuotare

Tra le tante cose da insegnare al proprio figlio c'è sicuramente il nuoto. Le occasioni non mancano, soprattutto d'estate quando c'è la possibilità di portarlo al mare. La migliore cosa però è cominciare fin da piccolo ad abituarlo all'acqua quindi...
Bambino

Come insegnare a un bambino ad andare sui pattini

L'infanzia è sicuramente una delle fasi più belle e spensierate della vita. L'esistenza di un bambino è ricca di affetto, giochi e nuove scoperte. Alcuni giochi per bambini, sono sicuramente molto stimolanti e divertenti, soprattutto i giochi che possono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.