Come Insegnare Al Bambino Ad Interagire Con Gli Altri

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il bambino che sistematicamente si isola dagli altri in quanto si ritiene non bene accetto agli altri, rappresenta una situazione che non deve essere sottovalutata, ma adeguatamente affrontata da parte dei genitori e degli insegnanti. L'intervento precoce mira ad insegnare al bambino come fronteggiare la paura che prova nelle situazioni "sociali", come quelle scolastiche e contribuisce a prevenire una condizione di grave sofferenza emotiva in età adulta. Il mancato intervento in questa fase della crescita personale può condurre invece, in tempi successivi, a comportamenti aggressivi, irascibili, intolleranti: per questo è consigliabile intervenire in tempo. Vediamo allora come insegnare al bambino ad interagire con gli altri.

26

Occorrente

  • parco giochi
  • bambini
  • spirito organizzativo
36

Gli insegnanti, di fronte ad un bambino che manifesti ansia sociale, devono cercare di accoglierlo nella sua soggettività, allo scopo di individualizzare il percorso di insegnamento/apprendimento. Anche i genitori devono fare la loro parte: cercare di rendere il bambino più fiducioso; se si sente sicuro di sè, avrà più probabilità di iniziare a socializzare già da piccolo. Dare al bambino tutto l'amore, affetto, supporto e attenzione, e lodarlo spesso per i suoi risultati e per il comportamento corretto. Dire al bambino che è bravo e gentile perché i bambini temono già da piccoli che gli altri coetanei li trovino antipatici. Se si rafforza la fiducia del bambino e lo si loda per le sue abilità, affronterà meglio questo problema. Evitare di sgridarlo troppo duramente; cercare invece di fare leva sulle conseguenze, e fare capire al bambino che comportamento ci si aspetta da lui.

46

Insegnare la generosità: i bambini possono imparare fin da piccoli ad essere generosi. Aiutare il bambino a fare con le sue mani un piccolo regalo e donarlo a qualcuno, e parlargli dei risultati: "Guarda come è contenta la tua compagna! Le piace moltissimo il disegno che hai fatto per lei! Sei stato proprio gentile e generoso". Come ho già detto, fare in modo di favorire questi momenti di interazione, soprattutto con gli altri bambini. Portare il bambino al parco giochi: all'inizio non scegliere giorni troppo affollati. Se il bambino ancora non va all'asilo, prediligere gli orari mattutini, in cui ci sono pochi bambini. Lasciarlo libero di esplorare l'ambiente, ed osservare le sue reazioni quando si avvicinano gli altri bambini. Se è calmo, provare a proporgli di presentarsi a qualche bambino, oppure di invitarlo a giocare con lui.

Continua la lettura
56

Se il piccolo va a scuola, si è sicuramente più facilitati. Partecipare spesso alle gite ed agli incontri scolastici. Questi sono ottime occasioni per fare nuove conoscenze. Successivamente, si potranno invitare le altre mamme, proponendo un incontro pomeridiano per bere un caffè insieme. In questo modo, si unisce l'utile al dilettevole: da un lato il bambino avrà modo di giocare con i suoi compagni di scuola, dall'altro, i genitori avranno la possibilità di scambiare quattro chiacchiere davanti ad una buona tazza di caffè!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' fondamentale non forzare mai il bambino ad interagire quando non vuole. Se reagisce male, pazienta e rimanda alla prossima occasione

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare le parole al bambino

Genitore si diventa piano piano crescendo col proprio bambino. Per questo non bisogna accanirsi sul piccolo pretendendo a tutti i costi che lui/lei ripeta le parole che noi vogliamo sentirci dire solo perché magari non vediamo l'ora che dica le due parole...
Bambino

Come insegnare a un bambino a camminare

I primi passi di un bambino sono un grande momento nella vita di ogni genitore e del bambino stesso. Imparare a camminare è tanto difficile quanto spontaneo ma non è affatto semplice. In questa guida vi daremo dei pratici consigli su come insegnare...
Bambino

Modi divertenti per insegnare ad un bambino l'alfabeto

Il passaggio dall'età del gioco a quella dell'apprendimento rappresenta una fase molto delicata per lo sviluppo dei più piccoli. Tuttavia, è importante cercare di far capire ai bambini che imparare qualcosa di nuovo non è solo utile, ma anche divertente,...
Bambino

Come insegnare a un bambino a lavarsi i denti

Lungo i passi che andranno a comporre questa breve guida, andremo a occuparci di igiene personale, collegata anche all'educazione. Infatti, i protagonisti di questa guida saranno i bambini. Proveremo a spiegarvi in pochi passi Come insegnare a un bambino...
Bambino

5 modi per insegnare a leggere al tuo bambino

Avviare i bambini in età prescolare alla lettura implica un processo educativo impegnativo. I genitori che intendono insegnare a leggere al proprio figlio dovranno munirsi di una buona dose di pazienza, nella consapevolezza che ciascun bimbo necessita...
Bambino

Come insegnare l'alfabeto al bambino

In questo articolo vedremo come insegnare l'alfabeto al bambino. Questo lavoro come quello di insegnargli a parlare, e camminare non è poi così tanto difficile, in quanto siccome è circondato da persone adulte, e da altri bambini più grandi di lui...
Bambino

Come insegnare a leggere al bambino

Come ben sappiamo, quello dei bambini è un universo davvero particolare che si compone di mille e più sfaccettature. I più piccoli si trovano a scoprire il mondo e ne prendono ufficialmente parte quando cominciano la scuola.Un ambiente come quello...
Bambino

Come insegnare al proprio bambino a nuotare

Tra le tante cose da insegnare al proprio figlio c'è sicuramente il nuoto. Le occasioni non mancano, soprattutto d'estate quando c'è la possibilità di portarlo al mare. La migliore cosa però è cominciare fin da piccolo ad abituarlo all'acqua quindi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.