Come insegnare al bambino a gattonare

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L’atto del gattonare è un momento di svolta nel bambino, in quanto rappresenta il suo primo traguardo che lo porterà al completo movimento autonomo, cioè al camminare.
Quando un bambino inizia la fase carponi, è di fondamentale importanza che venga assistito da un adulto, non solo per evitare eventuali incidenti, ma anche per supportarlo psicologicamente nelle difficoltà che via via andrà ad incontrare. Non tutti i bambini gattonano subito, ma non c’è da preoccuparsi: abbiate pazienza, e se dovesse continuare a non gattonare, ciò non comporterà alcun problema per la sua futura deambulazione. In questa guida si tratteranno le procedure utili a favorire il gattonamento del vostro bebè e vi insegneremo come sfruttarle al meglio.

27

Fasi preliminari: Il compito del genitore è quello di accompagnare il bambino nei suoi spostamenti per orientarlo nella giusta direzione senza ostacolarne i movimenti, a meno che essi non diventino rischiosi. I mobili e gli oggetti alla sua portata possono essere pericolosi, per cui è vivamente consigliato coprire gli spigoli appuntiti e togliere di torno soprammobili che il bambino potrebbe rompere o mettere in bocca. In commercio esistono degli appositi paraspigoli che si applicano facilmente agli angoli dei mobili, necessari in quanto sussiste la possibilità che il piccolo, dalla posizione a quattro zampe, possa tirarsi in piedi, rischiando di perdere l’equilibrio e sbattere su di uno spigolo appuntito. Questo è uno dei tanti motivi per cui, nei suoi primi spostamenti, non deve assolutamente essere lasciato da solo.

37

Quando il bambino compirà i suoi primi spostamenti, è consigliabile farlo rimanere a piedi nudi almeno in casa, in modo da fargli acquisire la percezione tattile del supporto e creare delle corrette abitudini deambulatorie che eviteranno lo svilupparsi, in futuro, di problemi di postura. Quando ciò non è attuabile, si potranno acquistare delle scarpe di qualità realizzate appositamente per questi suoi primi movimenti.

Continua la lettura
47

L'ideale sarebbe mettere a disposizione del bebè un tappeto gommato in modo che attutisca le cadute e che offra una superficie morbida e confortevole su cui appoggiare le manine e le ginocchia. Se invece preferite usare il box, il bambino avrà sì meno spazio di movimento, ma sarà più al sicuro e potrà inoltre imparare fin dall'inizio a tirarsi su in posizione eretta.

57

Procedura:
Posizionate il bebè sul tappeto o al centro del box e stimolate la sua curiosità tramite un giocattolo colorato che gli porrete davanti, appena fuori dalla portata delle sue manine. Ciò lo incoraggerà a muoversi verso di esso. È necessario che anche voi lo stimoliate, quindi chiamatelo per nome dolcemente, lodandolo se si avvicina, e spronandolo affettuosamente se non ce la fa.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il girello è sconsigliato dai pediatri in quanto non consente al bambino di seguire i suoi naturali equilibri ma lo costringe a iniziare a camminare troppo presto, quando suoi i muscoli sono ancora deboli e il piede non è pronto per sostenere il suo peso, cosa che causa, inoltre, problemi di equilibrio e atteggiamenti di postura errati, se non dannosi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare a un bambino a camminare

I primi passi di un bambino sono un grande momento nella vita di ogni genitore e del bambino stesso. Imparare a camminare è tanto difficile quanto spontaneo ma non è affatto semplice. In questa guida vi daremo dei pratici consigli su come insegnare...
Bambino

Come insegnare a un bambino a lavarsi i denti

Lungo i passi che andranno a comporre questa breve guida, andremo a occuparci di igiene personale, collegata anche all'educazione. Infatti, i protagonisti di questa guida saranno i bambini. Proveremo a spiegarvi in pochi passi Come insegnare a un bambino...
Bambino

Modi divertenti per insegnare ad un bambino l'alfabeto

Il passaggio dall'età del gioco a quella dell'apprendimento rappresenta una fase molto delicata per lo sviluppo dei più piccoli. Tuttavia, è importante cercare di far capire ai bambini che imparare qualcosa di nuovo non è solo utile, ma anche divertente,...
Bambino

5 modi per insegnare a leggere al tuo bambino

Avviare i bambini in età prescolare alla lettura implica un processo educativo impegnativo. I genitori che intendono insegnare a leggere al proprio figlio dovranno munirsi di una buona dose di pazienza, nella consapevolezza che ciascun bimbo necessita...
Bambino

Come insegnare a parlare ad un bambino

Lo sviluppo del linguaggio è un aspetto molto rilevante nella crescita di un bambino. Ogni genitore si chiede quando e come insegnare a parlare al proprio bimbo. La comunicazione verbale, infatti, facilita la vita di relazione ed una crescita armoniosa....
Bambino

Come insegnare a leggere al bambino

Come ben sappiamo, quello dei bambini è un universo davvero particolare che si compone di mille e più sfaccettature. I più piccoli si trovano a scoprire il mondo e ne prendono ufficialmente parte quando cominciano la scuola.Un ambiente come quello...
Bambino

Come insegnare al proprio bambino a nuotare

Tra le tante cose da insegnare al proprio figlio c'è sicuramente il nuoto. Le occasioni non mancano, soprattutto d'estate quando c'è la possibilità di portarlo al mare. La migliore cosa però è cominciare fin da piccolo ad abituarlo all'acqua quindi...
Bambino

Come insegnare a un bambino ad andare sui pattini

L'infanzia è sicuramente una delle fasi più belle e spensierate della vita. L'esistenza di un bambino è ricca di affetto, giochi e nuove scoperte. Alcuni giochi per bambini, sono sicuramente molto stimolanti e divertenti, soprattutto i giochi che possono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.