Come insegnare ai bambini il rispetto per gli altri

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Se in questa guida cercate un decalogo da seguire per insegnare il rispetto per gli altri ai vostri figli, forse è il caso che vi chiariate un po' le idee. Non esistono regole da osservare, precedenze da accordare o inchini da eseguire. Il rispetto è nelle piccole cose, nei gesti di ogni giorno. In questa guida però potrebbe essere messo in luce l'aspetto pratico del concetto: come insegnare ai bambini il rispetto per gli altri. Il rispetto è un sentimento quasi innato che dovrebbe portare con se' la consapevolezza dei diritti delle singole persone. Molto importante è a tal proposito l'educazione familiare di ciascun individuo e bisogna tener presente che non si può pretendere il rispetto dagli altri se non a condizione di reciprocità.

26

Occorrente

  • Educazione
  • Pazienza
  • Umiltà
36

Il rispetto per se stessi

Prima regola per rispettare gli altri è non giudicarli. Insegnamo dunque ai nostri figli che qualsiasi persona merita rispetto a prescindere dalle scelte che ha fatto nella sua vita. Altrimenti, prima di osservare e giudicare le altre persone sarebbe necessario guardare se stessi per rispettarsi. E nessuno è perfetto. Rispettare se stessi però è importante al fine di poter rispettare il prossimo.
Quindi, la regola di base da trasmettere ai più piccoli è quella di rispettarsi per poter poi rispettare gli altri.
Comunque non esiste un metodo preciso per insegnare ogni giorno il rispetto per gli altri ai bambini. Anzi, i bambini, di regola, agiscono prendendo come modello gli adulti e lasciandosi guidare da quello che vedono prima ancora che da quello che ascoltano. Ciò non toglie che ad un bambino si dovrebbe insegnare sin da piccolo il rispetto per la famiglia, la scuola, la natura, il rispetto delle regole in generale e soprattutto il rispetto per tutti gli esseri viventi.

46

L'esempio degli adulti

Gli adulti rappresentano il libro della vita per eccellenza per i bambini. Guardando i propri genitori che gettano le carte nel cestino dei rifiuti e non a terra, per esempio, riceveranno da loro un'importante lezione di rispetto per gli altri.
Per i bambini gli adulti sono un punto di riferimento da cui prendere spunto, a prescindere da ciò che apprendono dai coetanei. Sono sempre i genitori, gli educatori e gli insegnanti a guidare le loro azioni.
I bambini riescono ad immagazzinare ogni cosa che vedono per poi elaborarla e formare il loro carattere. Ecco perché gli adulti hanno il dovere ben preciso di creare questo bagaglio nel migliore dei modi dando il buon esempio.

Continua la lettura
56

I comportamenti da adottare

Insegnare il rispetto per gli altri ai bambini è una missione di primaria importanza che li farà crescere nel modo più sano. Risulta dunque di primaria importanza mostrare in pratica come si devono trattare le altre persone, per far capire ad un bambino che si deve sempre fare attenzione ai sentimenti degli altri. Il rispetto si insegna riuscendo ad adottare in ogni circostanza le buone maniere e la gentilezza, accettando le eventuali differenze per poter risolvere al meglio le divergenze con gli altri o i conflitti in modo pacifico.
Un buon messaggio che dovrebbe essere trasmesso è quello di non perdere mai la dignità che a sua volta non deve mai essere tolta a nessuno. Basta evitare di rivolgersi agli altri con vocaboli sgradevoli, procurare disagi psicologici e prendersi gioco delle persone con insulti ed umiliazioni.
Un'esperienza molto interessante per insegnare il rispetto per gli altri ai bambini potrebbe essere quella di portarli nelle scuole per diversamente abili o nelle case di riposo per insegnare loro che pur non essendo tutti uguali, tutti meritiamo ugualmente lo stesso rispetto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il rispetto degli altri dovrebbe essere impartito da appena nati

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare ai bambini a scrivere

Una volta per insegnare ai bambini a scrivere gli si facevano disegnare i "bastoncini". In questo modo i bambini acquisivano dimestichezza nel tenere in mano una penna che all'epoca era ancora col pennino ed il calamaio. Oggi non si utilizza più questo...
Bambino

Come insegnare le note musicali ai bambini piccoli

Wolfgang Amadeus Mozart. Chi di noi non conosce questo celebre compositore? Dalla metà del '700 sino ai giorni nostri, egli ha scritto la musica migliore di tutti i tempi. Il giovane Mozart iniziò la sua carriera proprio da bambino, il che fa significa...
Bambino

Come insegnare ai bambini a chiedere scusa

Insegnare ai bambini a chiedere scusa non è sicuramente un' impresa da poco. È molto importante però riuscirci con calma e pazienza, facendogli capire che nella vita si sbaglia ma è giusto scusarsi con l'altra persona quando ciò accade. Le scuse...
Bambino

Come insegnare i mesi dell'anno ai bambini

Tutti i bambini sono sempre molto curiosi di imparare continuamente delle cose nuove, e per questo motivo sia gli insegnanti che i genitori devono cercare di assecondare in tutti i modi la loro voglia di conoscere ed esplorare, senza mai forzare le cose....
Bambino

Come insegnare ai bambini a leggere e scrivere

Il primo impatto con la scuola non è mai semplice per i bambini perché segna sia la lontananza dai genitori che un reale cambiamento nelle abitudini quotidiane. Il primo passo da compiere è sicuramente imparare a leggere e a scrivere. A tal proposito,...
Bambino

Come insegnare ai bambini le sillabe

Imparare a leggere e scrivere è sicuramente uno dei traguardi più magici del percorso di crescita di un bambino. I genitori condividono questo momento, di curiosità e fatica, con i propri figli e sono molto fortunati. Questo compito risulta essere...
Bambino

Come insegnare i colori ai bambini

Sebbene non possiedano ancora la proprietà di linguaggio i bambini apprendono rapidamente tutte le informazioni con le quali vengono a contatto. Non è mai troppo presto per offrire delle nuove nozioni ai piccoli, ma il buonsenso e l'esperienza suggeriscono...
Bambino

Come insegnare danza ai bambini

In questo tutorial di oggi vi spiegheremo come insegnare danza ai bambini. L'insegnamento di questa disciplina dovrà essere eseguita da mani maggiormente esperte, in quanto è formata da esercizi che dovranno essere imparati gradatamente, seguendo un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.