Come insegnare ai bambini a giocare da soli

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il gioco è un'attività importante, nello sviluppo del bambino, sin dai primi giorni di vita. Serve a stimolare le capacità motorie e intellettive. Il bambino, giocando, impara a socializzare e a comunicare. Un'altra finalità è la condivisione e il rispetto delle regole. Il gioco solitario, tuttavia, stimola la fantasia, la creatività e l'autonomia. È da considerare anche l'effetto terapeutico in alcuni casi di disturbi psicologici. Questa semplicissima guida cercherà di spiegare come insegnare ai bambini a giocare da soli.

25

Il gioco solitario non indica isolamento

Il bambino che gioca da solo non ha difficoltà di relazione con i suoi amichetti. I genitori devono saper riconoscere la tendenza all'isolamento del proprio figlio. Occorre, invece, proporre dei giochi semplici, ma stimolanti. Non forzare il bambino a fare attività noiose e ripetitive. Bisogna capire quali movimenti o esercizi suscitino la sua curiosità. Nel gioco solitario il bambino può essere aiutato da personaggi o animali immaginari. Questo non deve allarmare i genitori. Può accadere anche che il piccolo parli da solo. Neanche in questo caso ci dobbiamo preoccupare, perché in età infantile è fisiologico.

35

Giocare con il bambino e allontanarsi

I genitori possono incoraggiare il bambino a giocare da solo a partire dal terzo/quarto mese di vita. Si inizia a giocare con lui e si prova ad allontanarsi gradualmente. Quando il bambino è completamente assorbito dal gioco, il genitore si può allontanare del tutto, senza mai perderlo di vista. Ogni tanto occorre intervenire per ravvivare l'interesse. Chiaramente se gioca tranquillo è meglio non distrarlo. I momenti più indicati per iniziare a insegnargli a giocare da solo, sono quelli del risveglio o prima di addormentarsi. Conviene lasciare nella culla dei piccoli giochini.

Continua la lettura
45

ambiente di gioco sicuro

L'ambiente di gioco non deve essere pericoloso. Eliminare ogni oggetto o giocattolo che possa arrecare danno. In commercio si possono trovare varietà di giocattoli adatti ad ogni età, finalizzati al gioco solitario. Il genitore spiegherà al piccolo come utilizzarlo. Tuttavia molti oggetti che si trovano nelle nostre case possono essere dati al bambino per stimolare la fantasia e la curiosità. Tutto questo, sempre, con il controllo attento e vigile di un adulto.

55

Tempo e materiale da disegno

Il tempo che ogni bambino dedica al gioco, varia con l'età. Fino ad un anno di vita il piccolo può giocare da solo per circa dieci minuti. Crescendo, aumenterà la quantità di tempo che dedicherà alle varie attività. Dopo i tre anni, è opportuno lasciare a portata di mano dei piccoli, quaderni, matite e colori. Da sempre il disegno permette al bambino di esprimere la sua fantasia ed emotività.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare ai bambini ad attraversare la strada

I bambini rappresentano sicuramente un bene preziosissimo per qualsiasi genitore. Ad un certo punto, però, arriva il momento in cui bisogna insegnare loro le buone abitudini ed alcune importanti regole di comportamento necessarie per condurre una vita...
Bambino

Come insegnare ai bambini a rispettare i diritti degli altri

Se pensiamo al termine rispetto cosa ci viene in mente? Sappiamo che è una parola molto importante e che ha un significato profondo. Solo a menzionarla siamo indotti a fermarci e a fare qualche meritata riflessione a tal riguardo. Quindi abbiamo ben...
Bambino

Come insegnare le parole al bambino

Genitore si diventa piano piano crescendo col proprio bambino. Per questo non bisogna accanirsi sul piccolo pretendendo a tutti i costi che lui/lei ripeta le parole che noi vogliamo sentirci dire solo perché magari non vediamo l'ora che dica le due parole...
Bambino

5 modi per insegnare a leggere al tuo bambino

Avviare i bambini in età prescolare alla lettura implica un processo educativo impegnativo. I genitori che intendono insegnare a leggere al proprio figlio dovranno munirsi di una buona dose di pazienza, nella consapevolezza che ciascun bimbo necessita...
Bambino

Come insegnare ai bambini le sillabe

Imparare a leggere e scrivere è sicuramente uno dei traguardi più magici del percorso di crescita di un bambino. I genitori condividono questo momento, di curiosità e fatica, con i propri figli e sono molto fortunati. Questo compito risulta essere...
Bambino

Come insegnare ai bambini ad asciugarsi i capelli

I nostri bambini, soprattutto nei primi anni di vita, necessitano di cure ed attenzioni particolari. Ogni parte del loro corpo è molto delicata, soprattutto il capo. È risaputo che quasi a tutti i bambini non piace lavare i capelli, specialmente quando...
Bambino

Come insegnare il risparmio ai bambini

Ci sono dei genitori che tendono a viziare i loro figli, avendo un tenore di vita alto, sono portati ad estenderlo subito ai bambini, i quali non posseggono ancora la maturità mentale per comprende il valore dei soldi. >L'obiettivo di ogni buon genitore,...
Bambino

Come insegnare a un bambino a lavarsi la faccia

Insegnare ad un bambino a lavarsi la faccia non rappresenta affatto un'impresa complicata, sopratutto se si riesce a porre il gesto come un'attività ludica. È molto importante se non fondamentale, rispettare assolutamente i suoi tempi e cogliere prontamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.