Come iniziare a svezzare un neonato

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Fare la mamma non è un compito assolutamente facile per nessuna donna, soprattutto nei primi mesi di vita del neonato. Lo svezzamento è una fase importantissima per la crescita del neonato; durante questo periodo, infatti, è necessario prestare tantissima attenzione poiché determinati cibi possono provocare delle colichette. Soprattutto all'inizio è consigliato iniziare lo svezzamento con cibi delicati come la crema di riso o il latte in polvere, dopodiché passare agli omogeneizzati e ai liofilizzati per poi portare gradualmente il bimbo a mangiare di tutto. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come iniziare a svezzare un neonato.

24

L'età dello svezzamento

Lo svezzamento dovrebbe avvenire verso il quinto o sesto mese di vita; infatti, se troppo precoce, questo processo può esporre il neonato a sostanze allergeniche, che potrebbero dar luogo a reazioni allergiche. Occorre quindi introdurre gli alimenti gradualmente, facendo trascorrere almeno 4 - 6 giorni tra un alimento e il successivo, introducendone uno per volta, in modo da individuare possibili intolleranze, abituare il bambino ai nuovi gusti, all'uso del cucchiaino e alla masticazione.

34

I primi cibi da introdurre

Nella prima fase dello svezzamento si procederà con l'introduzione del brodo vegetale di patata, carota, zucchina e bieta, olio EVO, crema di riso o di mais e tapioca con frutta grattugiata; i primi frutti da introdurre saranno la banana, la pera e la mela. Dopo qualche giorno si può introdurre il passato, utilizzando le stesse verdure del brodo e il liofilizzato di agnello, coniglio, pollo, tacchino o manzo. Nella seconda fase dello svezzamento, la sostituzione del secondo pasto, si avrà l'introduzione del semolino, della pastina e della pappa di legumi come fagiolini, lenticchie, soia, ceci, fave, lupini, cicerchia e piselli.

Continua la lettura
44

Altri cibi da introdurre

Andando avanti con il processo si renderà necessario diversificare le varie pietanze, aggiungendo elementi alla dieta del vostro bambino, ma continuando naturalmente ad evitare i cibi degli adulti e il sale. Nell'ambito dei liofilizzati e degli omogeneizzati si potrà introdurre qualsiasi tipo di carne e pesce, avendo cura di evitare merluzzo e crostacei. Si potrà introdurre il pomodoro nel brodo vegetale e pastina di un formato leggermente più grande. Consentito il tuorlo d'uovo sodo, il prosciutto crudo e cotto e la bresaola. Per quanto riguarda la frutta possiamo introdurre prugne, albicocche senza buccia, kiwi, arance e mandarini.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Svezzamento: come introdurre la pappa serale

L'arrivo di un neonato è fonte di gioia e felicità in ogni famiglia. Insieme a questi sentimenti si accompagna anche un po' di ansia e paura. Sono molti i dubbi su come gestire un bambino, soprattutto se è il primo. Uno dei compiti più difficili per...
Bambino

Svezzamento: quando è il momento di cominciare

Lo svezzamento rappresenta, sicuramente, un passaggio molto importante nella vita di un bambino. Per ovvie ragioni, costituisce un periodo abbastanza critico per molti genitori, dal momento che i dubbi che li assalgono sono svariati, nonché la paura...
Bambino

Svezzamento: il menù perfetto per il tuo bambino

Quando l'età di un neonato giunge al settimo mese di vita è arrivato per lui il momento dello svezzamento. Si tratta di una fase importante nella quale, a poco a poco, si vanno a cambiare le abitudini alimentari del poppante, sostituendo così il latte...
Bambino

10 consigli per uno svezzamento sereno

Lo svezzamento del neonato può iniziare già verso il quinto mese di vita. In genere, il periodo ideale per introdurre la nuova alimentazione è compreso tra i quattro e i sei mesi di vita. Ma ogni bambino è diverso da un altro, quindi è sempre meglio...
Bambino

Come abituare il neonato al biberon

Crescere un bambino non è mai semplice, in quanto ogni scelta operata potrebbe influire sulla futura personalità del nostro bebe. Bisogna capire quindi quando è il mondo di fare qualcosa e quando no, ed educare il piccolo nel migliore dei modi. Alcune...
Bambino

Svezzamento: i segnali che ti fanno capire di dover iniziare

L'arrivo di un bambino è un momento di gioia per tutta la famiglia. Ma, come in molti sanno, presto si presentano ai neogenitori numerose difficoltà. Crescere un figlio infatti non è affatto facile. Numerose sono le tappe che il bambino deve attraversare....
Bambino

Come abituare un neonato al cucchiaio

I figli, si sa, sono la gioia dei genitori ed il frutto del loro amore. Queste piccole creature completano la famiglia, creando unione tra i due partner. A tutto questo si aggiunge l'approccio con il cucchiaio. Per saperne di più sull'argomento, nella...
Bambino

Come stimolare la masticazione del neonato

Lo svezzamento di un bambino consiste nell'integrazione di cibi solidi e semisolidi all’alimentazione di un neonato che fino a quel momento era nutrito con solo latte. Rispetto ai tempi passati, l'ordine di introduzione degli alimenti non riveste più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.