Come gestire un bambino difficile

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questa guida verranno dati utili consigli su come gestire un bambino difficile. Come ben saprete, un bimbo di pochi anni nella fase della crescita, ha un temperamento e un modo di fare difficile da controllare. Questo è dovuto da diversi fattori ma, in primo luogo, ciò che si può provare è che il ragazzino tende a doversi approcciare con qualsiasi cosa che lo circonda. Stiamo parlando di persone, oggetti, luoghi che osserva e che frequenta. Tutti questi elementi incidono molto su ciò che sarà il carattere del bambino in futuro. In secondo luogo, la gestione deve essere anche regolata e mantenuta grazie al supporto dei genitori o di persone che possano tenere sotto controllo tale persona. Tramite questi appunti avrete una serie di informazioni che potranno aiutarvi a risolvere questo problema che prima o poi bisogna affrontare.

25

Comprendere che tipo di disagio si celi dietro gli atteggiamenti difficili del bambino

Innanzitutto è importante considerare il fatto che dietro un comportamento molto vivace, a volte irrequieto, si può nascondere una forma di disagio che non va assolutamente ignorata o, peggio ancora, etichettata in qualche modo, bensì accolta e ascoltata. È da comprendere che tipo di disagio si celi dietro degli atteggiamenti "difficili". Ricordiamoci che i bimbi nascono con l'assoluta fiducia che il mondo sia un posto buono e tranquillo e si ritrovano, quasi subito, proiettati in una società fatta di caos e corse a ritmi folli, a volte insostenibili per noi adulti.

35

Prendere in considerazione gli eccessivi capricci del bambino e capirne le motivazioni

Molto spesso gli eccessivi capricci possono essere frutto proprio di un bisogno di fermarsi e di essere maggiormente ascoltati. I genitori quindi dovrebbero tenere in considerazione questo aspetto, ovvero non bisogna fare finta di nulla ma è necessario dare importanza a ogni singolo "allarme" che si viene a creare. Sarebbe utile cercare di passare con il proprio piccolo anche poco tempo, la sera, ma di qualità, evitando quei rimproveri "facili" cui può capitare di cedere per stanchezza e per poca pazienza.

Continua la lettura
45

Organizzate per il vostro bambino difficile delle attività stimolanti e divertenti

I bambini hanno anche bisogno di ritmi regolari del sonno. Infatti, l'irrequietezza può essere un sintomo di stanchezza accumulata. Spesso ci dimentichiamo che sono piccolini e hanno bisogno di orari e regole precise e invece si ritrovano a doversi adattare alle nostre. Molto importante è, anche, organizzare loro delle attività stimolanti e divertenti, delle passeggiate all'aperto e degli spazi in casa dove possano giocare liberamente, senza il continuo controllo dell'adulto, il timore di rompere o sporcare qualcosa.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come gestire un bambino che fa a botte con i coetanei

Ci sono bambini calmi e altri dall'indole più focosa, sempre pronti alla rissa e a scatenare putiferio tra gli altri bambini, talvolta imponendo il loro volere con la violenza. Alcune volte gli atteggiamenti aggressivi da parte dei figli sono da reperire...
Bambino

Come gestire un bambino che porta via i giochi agli altri bimbi

Molto spesso capita che in età infantile, il bambino mentre gioca con gli amichetti, porta via in modo presuntuoso e prepotente i giochi agli altri facendoli piangere oppure creando delle situazioni di tensione. Naturalmente, di fronte a questi particoli...
Bambino

5 consigli per gestire un bambino iperattivo

La vita quotidiana con un bambino iperattivo può essere molto travolgente, mai noiosa, ma spesso molto frustrante. I genitori possono contribuire a ridurre i sintomi dell' iperattività attraverso 5 semplici consigli. Tali consigli possono aiutare a...
Bambino

Come gestire un bambino che sfugge al controllo

Ogni bambino nasce con un proprio carattere e nel tempo può rivelarsi tranquillo o irrequieto. Nel caso in cui il proprio figlio sia particolarmente vivace, i genitori spesso non sanno come comportarsi: se il bambino sfugge al controllo, bisogna essere...
Bambino

Come gestire un bambino che vi interrompe mentre siete al telefono

Nella guida riportata di seguito sono dati alcuni esempi di educazione nei riguardi dei bambini. In particolare andremo ad occuparci di come insegnare ai bambini (sin da quando avranno raggiunto l'età di un anno e mezzo-due e saranno quindi in grado...
Bambino

Come gestire un bambino che piange in macchina

Il bambino che piange in macchina è una delle situazioni più complicate da gestire. Il pianto nel bambino, così come nell'adulto, è una manifestazione di malessere, sia esso di natura fisiologica che emotiva. Vostro figlio o il bambino in questione...
Bambino

Come gestire un bambino che non rispetta gli oggetti

In questa guida, passo dopo passo, provvederò a dare tutte le spiegazioni utili su come gestire nel migliore dei modi un bambino che non rispetta gli oggetti. Un figlio, di solito verso l'età di due o tre anni, tende a trasformarsi inesorabilmente in...
Bambino

Come gestire un bambino che piange dal dottore

Lattanti e bambini più o meno grandi possono piangere per svariati motivi. Il pianto, infatti, è uno dei primi mezzi di comunicazione che un bambino adotta per comunicare con il mondo circostante. I bambini, soprattutto i più piccoli, sanno bene, infatti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.